€ 10.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La leggenda del grande inquisitore

La leggenda del grande inquisitore

di Gustavo Zagrebelsky


  • Editore: Morcelliana
  • Collana: Uomini e profeti
  • Edizione: 3
  • A cura di: G. Caramore
  • Data di Pubblicazione: settembre 2003
  • EAN: 9788837219321
  • ISBN: 8837219326
  • Pagine: 112
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Del Grande Inquisitore a Zagrebelsky interessa il "teorico del potere", che costruisce, a sua immagine, il sogno di un'umanità redenta a prezzo della libertà; il vincente nella storia, il quale, come ogni inebriato dalla vittoria, trasmuta la responsabilità in dispotismo. È qui che sorgono anche le interrogazioni sulla dimensione religiosa, non esente, come ogni cosa umana, dalle seduzioni del potere, ma anche dalle seduzioni di una comoda rinuncia alla faticosa ricerca della verità: il dogmatismo da un lato, che comporta sacrificio della libertà, e il relativismo scettico dall'altro, che induce alla rinuncia della verità, sono le due malattie - più mortali che infantili - che compromettono l'esperienza religiosa. Il "genio cristiano" di Dostoevskij è certamente quello che ha saputo portare più a fondo la tensione tra la durezza delle "anime calcificate" che abitano il mondo e il "battesimo di fuoco" promesso a loro salvezza, che, solo, ha la possibilità di "fonderle", trasformando i cuori di pietra in cuori di carne. E giustamente Zagrebelsky si sofferma a lungo, in chiusura, sul bacio del Prigioniero Cristo, come unica "risposta" al lungo, sottile, perverso disquisire dell'Inquisitore.(Gabriella Caramore)

Tutti i libri di Gustavo Zagrebelsky

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3La leggenda del grande inquisitore, 20-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Gustavo Zagrebelsky, giurista italiano di discendenza russa, scrive questo saggio dove presenta e decodifica una leggenda del suo Paese d'origine, quella contenuta nella più famosa opera dello scrittore Dostoevskij, "I fratelli Karamazov". Lettura interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO