€ 8.45€ 8.90
    Risparmi: € 0.45 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Ho sognato la cioccolata per anni
€ 11.40 € 12.00
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Ho sognato la cioccolata per anni

di Trudi Birger, Jeffrey M. Green

  • Editore: Piemme
  • Collana: Pickwick
  • Edizione: 2
  • Traduttore: Cesa Bianchi M. L.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2013
  • EAN: 9788868366476
  • ISBN: 8868366479
  • Pagine: 192
  • Età consigliata: 9 anni
18° in Storie vere
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

La storia di una bambina che, dai té danzanti di Francoforte, si ritrova rinchiusa nel ghetto di Kosvo prima di finire nel campo di concentramento di Stutthof. Una storia vera, di affetto e devozione. La prova d'amore di una figlia ragazzina, che nella grande tragedia dell'olocausto rifiuta di salvarsi per non abbandonare la madre, perché sa che solo da quel legame forte e profondo, indispensabile per entrambe, potrà attingere la forza per continuare a sperare anche quando, nuda e rasata, si vedrà spinta verso la bocca di un forno crematorio.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5Bel libro , 29-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
È un libro adatto agli adulti ma anche agli adolescenti. Un'ottima lettura che fa riflette. Trudi Birger racconta il dramma delle persecuzioni e del campo di concentramento attraverso gli occhi di una bambina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4L'orrore raccontato con gli occhi di una bambina, 31-03-2015, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho divorato questo libro in un paio di giorni. Il linguaggio con cui è scritto è estremamente semplice e scorrevole, il che lo rende piacevolissimo da leggere nonostante l'argomento trattato. Descrive in modo "magnifico" l'orrore dei campi di concentramento, visto con gli occhi di una bambina dolce e sognatrice, Trudi Birger, e ci racconta in prima persona la sua storia in particolare il momento in cui viene strappata dalle comodità della sua casa (e dalla cioccolata calda che amava sorseggiare con la madre) per essere portata nel campo di concentramento.
È un libro adatto sia a un pubblico adulto, che a ragazzi in età adolescenziale, perché capiscano il vero orrore della persecuzione razziale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO