€ 11.28€ 12.00
    Risparmi: € 0.72 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Futuro del «classico»

Futuro del «classico»

di Salvatore Settis


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Vele
  • Data di Pubblicazione: marzo 2004
  • EAN: 9788806143800
  • ISBN: 8806143808
  • Pagine: 127
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Un percorso attraverso i sentieri della storia dell'arte che, dai grattacieli postmoderni americani corrono fino ai tempi dei Greci e dei Romani, per scoprire come è mutata nei secoli l'idea di "classico". L'autore scava, dall'oggi in direzione dell'antichità, l'archeologia di un termine che è sempre stato carico di senso, ma di un senso sempre mutevole a seconda degli orizzonti del gusto, della cultura e della società del tempo. Dall'Ottocento, in cui Greci e Romani da "Antichi" contrapposti ai "Moderni" si cristallizzano in classici, si passa alla considerazione di Winckelmann, dell'idealizzazione della grecità e dell'uso del "classico" come repertorio del Rinascimento, fino all'indagine sul significato del "classico" per gli stessi Greci e Romani.

Tutti i libri di Salvatore Settis

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Futuro del «classico» acquistano anche Introduzione alla storia dell'architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi di Arnaldo Bruschi € 9.80
Futuro del «classico»
aggiungi
Introduzione alla storia dell'architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi
aggiungi
€ 21.08

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Sempre attuale, 29-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro si apre con Novalis: "l'antichità non ci è data in consegna di per sé - non è lì a portata di mano; al contrario, tocca proprio a noi saperla evocare. " E Salvatore Settis, già rettore della Normale di Pisa e presidente del comitato scientifico del Louvre, ci consegna un saggio fresco, dinamico e ricchissimo che mette a confronto l'eterna lotta tra antichità e modernità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti