€ 16.99
EPUB protetto da Adobe DRM
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Capitale psicologico. Un asset chiave del terzo millennio. E-book

Capitale psicologico. Un asset chiave del terzo millennio. E-book

di AA. VV.


Download immediato
  • A cura di: Annalisa Rolandi
  • Editore: Franco Angeli Edizioni
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2015
  • Pagine: 178
  • Dimensione: 2.83 MB
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Adobe DRM (richiede software gratuito Adobe Digital Edition)
  • Dettagli Protezione: Array
  • EAN: 9788891733238
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"
L'era digitale del terzo millennio origina competenze e approcci personali diversi rispetto al passato. Il vantaggio competitivo, oggi più che mai, è raggiungibile attraverso la liberazione e lo sviluppo delle potenzialità psicologiche positive delle persone, ovvero della dotazione di cui ciascuno è portatore e che può efficacemente esprimersi in prestazione. In questo volume, il capitale psicologico è inteso come il patrimonio psicologico che caratterizza un individuo rispetto a un altro e che facilita l'espressione dei talenti che ognuno possiede. Si tratta delle qualità che sostengono le persone nell'affrontare efficacemente scenari, ruoli e mestieri agendo proattivamente, senza scoraggiarsi per l'assenza di riferimenti e supporti esterni, trovando in se stessi le risorse per riuscire. Tali risorse rappresentano i veri asset intangibili delle organizzazioni che troppo spesso non sono tuttavia oggetto della valutazione organizzativa che si basa, tradizionalmente, solo sulle competenze e sulla classica accezione di potenziale sul lavoro.
È necessario un ripensamento dei modelli di selezione, sviluppo e gestione delle risorse umane, in ottica di comprensione delle caratteristiche individuali e della messa a disposizione di leve organizzative capaci di creare un contesto favorevole all'espressione delle massime potenzialità collettive che, a differenza del capitale tradizionale, non possono essere facilmente imitate. Questo libro, che propone i lavori di alcuni tra i più accreditati autori e ricercatori nel campo della psicologia applicata alle organizzazioni, tratta di componenti del capitale psicologico come personalità, autoefficacia, determinazione, resilienza, ottimismo, valori individuali, motivazione, della loro influenza sulla prestazione lavorativa e delle caratteristiche del contesto necessarie alla loro ottimizzazione.

Annalisa Rolandi, psicologa, è CEO di UTilia, società del gruppo GSO Company di cui è partner. Da più di vent'anni si occupa di progetti di valutazione e sviluppo di risorse umane per importanti gruppi italiani e internazionali e ha contribuito a introdurre in Italia il Development Center e metodologie per l'autosviluppo professionale. Coautrice dei volumi Performance Improvement, Development Center e Autosviluppo, ha pubblicato numerosi articoli su riviste di settore. È stata membro del comitato tecnico ISO che ha elaborato la norma UNI/ISO "Procedure e metodi per la valutazione delle persone sul lavoro e nelle organizzazioni".

Indice
Annalisa Rolandi, Introduzione
(Bibliografia)
Annalisa Rolandi, Dal "Potenziale" al "Capitale psicologico"
(Rivisitazione del concetto di potenziale nelle organizzazioni: dai comportamenti alle risorse psicologiche individuali; Il capitale psicologico: definizione e componenti; Bibliografia)
Gianvittorio Caprara, La personalità e le sue potenzialità
(La personalità; Proprietà e potenzialità della personalità; Aspetti e prospettive della ricerca sulla personalità; Dalle potenzialità alle realizzazioni; Conclusioni; Bibliografia)
Roberto Cenciotti, Laura Borgogni, L'influenza dei valori nelle scelte individuali
(Introduzione; I valori nel contesto organizzativo; I valori lavorativi personali; Il modello di Schwartz come chiave di lettura dei valori lavorativi personali; Le applicazioni organizzative; Bibliografia)
Annalisa Rolandi, Diana Lolli, Michele Giudice, La motivazione come risorsa individuale
(L'energia motivazionale sul lavoro; Gli strumenti utilizzabili per rilevare la motivazione al lavoro; Bibliografia)
Chiara Consiglio, Valerio La Mura, Lo PsyCap secondo Luthans
(Introduzione; La nascita del concetto di PsyCap e l'approccio di riferimento; Le dimensioni dello PsyCap; Differenze con concetti affini; Gli strumenti per misurare lo PsyCap; Le conseguenze dello PsyCap; Utilità e impiego nelle organizzazioni; Bibliografia)
Laura Borgogni, Mariella Miraglia, Convinzioni di efficacia per lo sviluppo della persona
(Perché parlare di efficacia personale; L'efficacia personale; La teoria sociale cognitiva: i nodi fondamentali; Lo sviluppo dell'autoefficacia; La ricerca a livello internazionale e italiano; La misura dell'efficacia personale; Bibliografia)
Guido Alessandri, Dal capitale psicologico alla prestazione lavorativa
(Capitale psicologico e cambiamenti della persona nel corso della vita; Dal capitale alla prestazione, il ruolo dei processi; L'espressione del capitale psicologico: la prestazione lavorativa; Conclusioni; Bibliografia)
Luca Solari, Capitale psicologico e disegno organizzativo
(Introduzione; Nuovi valori per l'organizzazione; Un'organizzazione diversa; Un manager diverso; Una diversa funzione Human Resources?; Conclusione; Bibliografia)
Annalisa Rolandi, Riflessioni conclusive
Gli autori.