€ 14.99
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
L analisi transazionale nella formazione degli adulti. E-book

L' analisi transazionale nella formazione degli adulti. E-book

di AA. VV.


Download immediato
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Questo libro si propone di spiegare ai formatori come realizzare una formazione sui comportamenti organizzativi in modo efficace e serio, utilizzando, unitamente alle competenze classiche del progettista e del docente, l'analisi transazionale.

Non è un testo sull'analisi transazionale e neanche un testo per psicologi. Non ne viene illustrata la teoria, che viene data per conosciuta nelle sue linee essenziali, ma viene evidenziata l'utilità e l'importanza di questo approccio per la formazione.

Gli autori intendono condividere i vantaggi espressi da partecipanti e formatori, aziendali e no, nel corso dei numerosi seminari tenuti sull'argomento, fornendo ai diretti interessati qualche idea progettuale in più.

Questo libro vuole quindi essere:

- un manuale teorico pratico. Teorico perché vi sono parecchie considerazioni metodologiche; pratico perché si parla di come in concreto realizzare dei seminari, gestire le esercitazioni, ecc.;

- destinato ai formatori. Vi sono descritte le modalità utilizzabili per realizzare seminari di formazione, per gestire la relazione d'aula e, più in generale, per impostare un programma formativo;

- indirizzato in particolar modo agli interessati a progettare seminari di comportamento organizzativo.

Maurizio Castagna (Milano 1947), laureato in Economia all'Università Cattolica ed in Psicologia a Padova, dal 1972 si occupa di formazione e sviluppo delle risorse umane, prima all'interno di grandi aziende, poi come consulente. Oggi è partner di MIDA spa, nota società di consulenza milanese, si interessa di progetti di formazione manageriale e di formazione quadri destinati ad aziende manifatturiere, commerciali e di servizi. Ha pubblicato i volumi Progettare la formazione (1988); La lezione nella formazione degli adulti (1998); Esercitazioni, casi e questionari (2001); Role playing, autocasi ed esercitazioni psicosociali (2001) e, in collaborazione con R. Costantini, Gestire le riunioni (1996), tutti editi da Franco Angeli.

Indice:


Maurizio Castagna, Parte generale e metodologica
La formazione comportamentale: aspetti generali
(Vari tipi di formazione e loro caratteristiche; I comportamenti organizzativi e le loro origini; Comportamenti prescrivibili e comportamenti discrezionali; Logiche implicite adottate per insegnare comportamenti organizzativi; Strategie didattiche adottabili nella formazione comportamentale)
Perché usare l'analisi transazionale nella formazione comportamentale
(L'analisi transazionale nella formazione in Italia; Linguaggio semplice e rapidamente comprensibile; Struttura teorica accessibile che migliora la comprensione di sé; Focalizzazione sugli aspetti sociali e relazionali; Altre teorie utilizzabili nei seminari sui comportamenti organizzativi; Perché usare l'AT: conclusioni)
Quando usare l'analisi transazionale
(Una panoramica generale; Seminari rivolti a capi sulla gestione dei collaboratori; Seminari rivolti a venditori sulle tecniche di vendita; Seminari rivolti a personale di front-line sulla relazione col cliente)
Progettare seminari utilizzando l'analisi transazionale
(La macro progettazione tipica: seminario per capi; Un'altra macro progettazione tipica: corso per venditori; Altre ipotesi di macro progettazioni con l'AT; Come insegnare i modelli teorici dell'analisi transazionale; Le esercitazioni di rinforzo dell'apprendimento dei modelli; Gli autocasi; I role playing; I filmati)
Approfondimenti
Marina Farina, La relazione medico, infermiere, paziente: un esempio di formazione con l'analisi transazionale
(Il contesto dell'intervento sanitario; L'intervento formativo; La relazione d'aiuto e il counseling con il paziente oncologico; L'AT: una griglia teorica applicata all'analisi dei casi e alla lettura dei role-playing; Il dovere dell'informazione; La gestione dello stress; Conclusioni)
Ivo Setton, Leadership e followership. La relazione capo collaboratore e i contributi dell'analisi transazionale
(Introduzione; Relazione coatta; Dipendenza; Simbiosi; Modelli d'autorità; Okness; Le tre P dell'analisi transazionale: Permesso, Protezione, Potenza; La funzione paterna, ovvero il Genitore Normativo Positivo)
Marco Poggi, Le emozioni in azienda
(La scena formativa apre il sipario sulle emozioni; Oltre l'analfabetismo emotivo; L'analisi transazionale: ovvero l'ABC del profondo; Produrre cambiamento; Divieti e permessi; L'Amigdala, l'Adulto, la Meditazione; Con gli altri; Fare formazione per sviluppare competenza emotiva; In fine)
Alessandra Vesi, I contributi dell'analisi transazionale nella formazione del personale di Front Line
(Introduzione: il contesto; La richiesta di formazione al "Servizio": i "paradossi"; Il contratto a più mani; L'intervento formativo: insegnare ad agire comportamenti prescrivibili o a gestire il processo di relazione?; E in aula?; Conclusioni)
Giovanna Dezza, Il contratto d'aula e l'evoluzione del gruppo
(Il contratto in AT e perché è utile nella formazione; Il contratto con la committenza e il contratto tra committenza e partecipanti; Il contratto interiore; Il contratto con l'aula; Fasi del gruppo e atteggiamento del formatore; Conclusioni)
Pier Paolo Peretti Griva, Appendice 1: Concetti fondamentali dell'analisi transazionale
(Stati dell'Io; Transazioni; Carezze; Giochi; Il triangolo drammatico e i ruoli; La posizione esistenziale e l'ok corral; Copioni)
Maurizio Castagna, Appendice 2: Bibliografia commentata
NOTA DELL'EDITORE: la versione PDF di questo ebook è visualizzabile su Pc, Mac e tablet; tutte le altre versioni sono ottimizzate per la lettura su tablet.