€ 10.92
EPUB protetto da Adobe DRM
Download immediato
Fascismo e bolscevismo. Le relazioni nei documenti diplomatici italo-russi. E-book

Fascismo e bolscevismo. Le relazioni nei documenti diplomatici italo-russi. E-book

di Tonino Fabbri

Carta docenteAcquistabile la Carta del docente
L’analisi dei documenti diplomatici italo-sovietici mostra come l’Italia fascista e la Russia bolscevica fino alla metà degli anni Trenta del Novecento fossero reciprocamente impegnate nella ricerca di rapporti economici volti a costituire la base di un generale accordo politico in grado di tutelare gli interessi politici internazionali. La guerra d’Etiopia creò una divergenza irrecuperabile prima perché l’Urss non volle compromettere un rapporto rivelatosi illusorio con la Gran Bretagna, poi perché la convergenza delle politiche nazista e fascista e la guerra civile in Spagna resero impossibile conciliare gli interessi fascisti e bolscevichi. All’inizio della seconda guerra mondiale la centralità della Germania in Europa fu tale che, nonostante il manifestarsi di un comune interesse italo-sovietico a indebolire la potenza nazista, entrambe le parti preferirono mantenere rapporti preferenziali con la Germania fino all’inevitabile conflitto armato.

Indice:
Presentazione
1. Introduzione: le ragioni ideologiche di due politiche estere
2. L’ avvio delle relazioni diplomatiche tra fascismo e bolscevismo
3. Da Locarno al primo mancato patto politico italo-sovietico
4. Il fascismo universale e l’ ascesa di Litvinov
5. Dai negoziati commerciali al patto italo-sovietico
6. Due anni di amicizia
7. Dall’ amicizia all’ avversione
8. Tre anni di gelo
9. Un anno di incertezze
10. Dagli accordi impossibili all’ attacco nazifascista all’ Urss

Nota sull'Autore
Tonino Fabbri, studioso con interessi storico-sociali, è autore di numerosi saggi e articoli. Ha insegnato a lungo presso varie università italiane. Cura attualmente il blog www.contrasociologia.it. È autore, tra l’altro, di: Colonie e carbone. Le origini della politica dell’Asse Roma-Berlino nei documenti diplomatici (2012); Karl Kautsky: la natura dell’Unione Sovietica. Il “papa” rosso contro Lenin e Trotskij e la fine del marxismo democratico (2007); Aporie e antinomie nell’Etica protestante di Max Weber (2005); Fortuna e tramonto delle nazioni: un caso di studio del mutamento sociale e culturale (2003).