€ 10.35€ 10.90
    Risparmi: € 0.55 (5%)
Spedizione GRATUITA
Disponibilità immediata

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Desiderio, sacrificio, perdono. L'antropologia filosofica di René Girard

Desiderio, sacrificio, perdono. L'antropologia filosofica di René Girard

di Claudio Tarditi

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

A poco più di un anno dalla scomparsa di René Girard, questo libro ne ripercorre il pensiero nel tentativo di mostrarne la fecondità per l'antropologia filosofica.
In dialogo con alcuni tra i maggiori antropologi e filosofi del Novecento, da Freud a Lévi-Strauss, da Sartre a Derrida, la teoria mimetico-vittimaria di Girard si è infatti imposta sulla scena intellettuale internazionale come l'ultimo tentativo sistematico di descrivere la genesi violenta del sacro e, in generale, delle culture umane. Davvero, come affermava Eraclito, il conflitto è "padre e re di tutte le cose"? Oppure vi è una possibilità per gli uomini di incamminarsi verso una buona reciprocità?.


Indice:
Premessa
Introduzione
1. Dalla psicanalisi alla fenomenologia del desiderio
2. Desiderio, mancanza ontologica, misconoscimento
3. Il "Darwin delle scienze umane"
4. Contro lo strutturalismo
5. La potenza del negativo
6. Realtà e decostruzione
7. Per (non) concludere
Bibliografia