€ 11.00
Fuori catalogo - Non ordinabile

Disponibile in altre edizioni:

Il cinema secondo Hitchcock
€ 14.00 € 11.90
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Il cinema secondo Hitchcock
€ 30.00 € 25.50
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il cinema secondo Hitchcock

Il cinema secondo Hitchcock

di François Truffaut


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Il Saggiatore
  • Collana: Saggi. Tascabili
  • Traduttori: Ferrari G., Pititto F.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2009
  • EAN: 9788856501094
  • ISBN: 8856501090
  • Pagine: 311
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

L'autore dei "Quattrocento colpi" interroga provocatoriamente quello di "Psycho". Il lungo, appassionante dialogo svela al lettore la vita e le opere di un uomo incredibile e di un regista straordinario. Analizzando la vasta produzione di Hitchcock, i due parlano di invenzioni visive, montaggio, taglio delle inquadrature, narrazione. Ma il discorso sfocia volentieri nella sfera del sogno, dell'eros, delle emozioni e svela la figura enigmatica e geniale di Hitchcock, tanto rigoroso e metodico nella sua arte quanto umorale e lunatico nelle sue relazioni con il mondo. Un viaggio ipnotico nella mente di un uomo che con i suoi film è riuscito a segnare la storia della settima arte, ma soprattutto un grande libro sul cinema, frutto di lunghi colloqui tra due artisti consapevoli degli strumenti della propria arte.
Due geni a confronto in un libro ormai di culto. L'autore dei Quattrocento colpi interroga provocatoriamente quello di Psycho. Il lungo, appassionante dialogo svela al lettore la vita e le opere di un uomo incredibile e di un regista straordinario. Analizzando la vasta produzione di Hitchcock, i due parlano di invenzioni visive, montaggio, taglio delle inquadrature, narrazione. Ma il discorso sfocia volentieri nella sfera del sogno, dell'eros, delle emozioni e svela la figura enigmatica e geniale di Hitchcock, tanto rigoroso e metodico nella sua arte quanto umorale e lunatico nelle sue relazioni con il mondo. Un viaggio ipnotico nella mente di un uomo che con i suoi film è riuscito a segnare la storia della settima arte, ma soprattutto un grande libro sul cinema, frutto di lunghi colloqui tra due artisti consapevoli degli strumenti della propria arte.

I libri più venduti di François Truffaut

Tutti i libri di François Truffaut

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 9 recensioni)

5Cult imperdibile!, 19-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei migliori e originali libri di cinema mai pubblicati. L'intervista che il mago del brivido e della suspance Alfred Hitchcock rilasciò a Franois Truffaut, raccontando la sua vita e la sua geniale opera cinematografica con tutta una serie di aneddoti e con una buona dose di ironia. Un libro divenuto un cult che nessun cinefilo può permettersi di perdere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Una vita per il cinema, 10-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un meraviglioso libro sull'amore per il cinema. Il grande regista francese Francois Truffaut intervista il "maestro del brivido", uno dei più grandi registi di tutti i tempi: Alfred Hitchcock. Si parla della sua vita indissolubilmente intrecciata con il cinema, una vita vissuta per il cinema.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Ottimo , 26-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo libro che non dovrebbe mai mancare nella libreria di un cinefilo. Il libro è un libro intervista dove due maestri della settima arte si confrontano.
Il libro è scitto da Fruffaut maestro del cinema francese della Nouvelle Vague e che merita di essere letto per una full immersione nello stile del grande regista inglese.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Nella mente del genio, 24-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Il cinema secondo Hitchcock" è uno tra i più famosi libri sul cinema che sia mai stato pubblicato, e merita di esserlo. Attraverso l'intervista di Truffaut, Hitchcock analizza i suoi film uno a uno, mostrandone i pregi e i difetti, studiando i suoi meccanismi per creare suspence, descrivendo negli aspetti più minuziosi il suo cinema. Ma non è solo un libro sul cinema di Hitchcock, è soprattutto un film sull'"uomo" Hitchcock: un uomo che ha fatto del cinema la sua vita, e che grazie alla sua genialità è riuscito a realizzare alcuni tra i più grandi capolavori di tutti i tempi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il cinema secondo Hitchcock, 15-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Veramente straordinario questo libro-intervista di Truffaut a Hitchcock. Due geni a confronto, discutono di cinema a tutto tondo ripercorrendo, film per film, l'intera carriera di Hichcock.
Straordinaria è la mente acuta di Hitchcock, erroneamente considerato un semplice regista commerciale, per l'impatto al botteghino dei suoi film. L'analisi dei meccanismi della suspence, delle emozioni dei potenziali spettatori oltre che la padronanza tecnica della sua arte, ne fanno un caso unico di regista che ha precorso i tempi appoggiando le proprie basi saldamente nel cinema muto. Ancora oggi la sua lezione è compresa a stento dalla gran parte dei registi.
Impressionante è la lucidità critica di Truffaut, nei confronti del maestro. E tanto più accorata è la difesa di Hitchcock nei confronti dei suoi detrattori (spinta fino all'autocritica, nel citare una propria recensione vecchia di anni, ammettendo di non aver compreso determinate cose) tanto più crudele è l'analisi degli errori che comunque anche Hitchcock ha commesso. Ma l'amore e la devozione vera non ammettono le menzogne e quello di Truffaut è sicuramente rispetto per il grande regista.
Particolarmente triste è la parte finale con gli ultimissimi film, non i migliori di Hitchcock, dove l'intervista non c'è più, resta la sola voce di Truffaut a raccontare il cinema e la vita di Hitchcock; forse dovrei dire la vita più che il cinema, ma è esattamente la stessa cosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il cinema secondo Hitchcock (9)