€ 14.36€ 16.90
    Risparmi: € 2.54 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Ci proteggerà la neve
Ci proteggerà la neve(2017 - brossura)
€ 10.90 € 8.17
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Ci proteggerà la neve

Ci proteggerà la neve

di Ruta Sepetys


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: Narratori moderni
  • Traduttore: Scarabelli R.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2016
  • EAN: 9788811671930
  • ISBN: 8811671930
  • Pagine: 364
  • Formato: rilegato

Trama del libro

Il vento solleva strati leggeri di fiocchi ghiacciati. Joana ha ventun anni e intorno a sé vede solo una distesa di neve. È fuggita dal suo paese, la Lituania. È fuggita da una colpa a cui non riesce a dare voce. Ma ora davanti a sé ha un nuovo nemico: è il 1945 e la Prussia è invasa dalla Russia. Non ha altra scelta che scappare verso l'unica salvezza possibile: una nave pronta a salpare verso un luogo sicuro. Eppure la costa è lontana chilometri. Chilometri fatti di sete e fame. E Joana non è sola. Accanto a lei ci sono altre anime in fuga, ognuna dal proprio incubo, in viaggio verso la stessa meta. Emilia, una ragazza polacca che a soli quindici anni aspetta un bambino, e Florian, un giovane prussiano che porta con sé il peso di un segreto inconfessabile. I due hanno bisogno di Joana. Perché lei non ha mai perso la speranza. Perché la guerra può radere al suolo intere città, ma non può annientare il coraggio e la voglia di vivere. È grazie a questa sua forza che Joana riesce ad aiutare Emilia nella gravidanza e a far breccia nel carattere chiuso e diffidente di Florian. I loro giorni e le loro notti hanno un'unica eco: sopravvivere. E quando la nave finalmente si intravede all'orizzonte, la paura vorrebbe riposare in un porto sicuro. Ma Joana sa che non si finisce mai di combattere per la propria vita, ed è pronta ad affrontare ogni ostacolo, ogni prova, ogni scherzo del destino...
Ci proteggerà la neve è un romanzo storico dalla grande forza evocativa. Ruta Sepetys racconta una storia di giovinezza, di candore e della brutalità della guerra che travolge tutto. Siamo nel 1945, alla fine del secondo conflitto mondiale. Joana ha solo vent’anni, ma ha dietro di se già tante colpe da nascondere, tanti ricordi da voler dimenticare e si ritrova a fuggire di nuovo, dopo essere scappata dalla sua Lituania perché ora tutto il Terzo Reich è invaso dai russi che possono essere ugualmente spietati. L’unica cosa che le resta da fare è scappare. Una nave la aspetta, una nave che deve attraversare il Mar Baltico per condurla verso la salvezza, verso una nuova se stessa che possa guardarsi allo specchio e riconoscersi ed accettarsi. Non sa che dal momento in cui salirà su quella nave la sua vita non sarà mai più la stessa. Prima però su quella maledetta imbarcazione deve arrivarci e per farlo deve attraversare terreni impervi e tanti chilometri fatti di fame e di sete. Con lei ci sono Emilia, una ragazza che aspetta un bambino e che ha soli quindici anni e Florian, un prussiano che nel suo passato nasconde traumi e ferite che non può rivelare a nessuno e che forse mai rivelerà. Questo trio attraversa un mondo ferito e in macerie, ma sono Florian e Emilia ad avere bisogno di Joana, della sua incredibile forza e di quell’istinto che le ha permesso sinora di salvarsi. Fino a quando dal cielo non scendono bellissimi fiocchi di neve, candidi e giunti come un miracolo a purificare la loro strada. Ci proteggerà la neve è un dramma venato di fiaba, di bisogno di speranza.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Molto coinvolgente, 14-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
All'inizio ho fatto un po' fatica a riconoscere i personaggi e ho fatto confusione. Poi però ho cominciato a conoscerli e sono riuscita a seguire la vicenda, anzi, le vicende, senza problemi. Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, il libro è diviso in tanti capitoli, ognuno dei quali ha per titolo la persona a cui si riferisce (perché è sempre scritto in prima persona).
È un modo di scrivere che a volte lascia un po' perplessi, ma stavolta l'ho trovato molto indovinato.
La fuga e l'imbarco sulla nave sono molto realistici e l'autrice descrive in modo molto convincente gli stati d'animo dei protagonisti.
Si tratta di un libro dal quale difficilmente ci si separa se non quando lo si è letto tutto!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti