€ 8.00€ 16.00
    Risparmi: € 8.00 (50%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Boy A. Storia di un ragazzo sbagliato

Boy A. Storia di un ragazzo sbagliato

di Jonathan Trigell


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Isbn Edizioni
  • Traduttore: Biancardi T.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2009
  • EAN: 9788876381416
  • ISBN: 8876381414
  • Pagine: 255
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Jack ha 24 anni ed è come se fosse appena nato. Non si è mai ubriacato, non ha mai avuto una ragazza, non si è mai regalato un paio di scarpe. "Jack" non è il suo vero nome, se lo è scelto da solo. Ha passato quasi tutta la vita in prigione, e ne è uscito con un lavoro, una diversa identità e un amico, Terry. Terry è il suo tutore, l'unico che sappia chi sia veramente Jack. Jack cammina libero nella sua nuova vita, mentre la gente si interroga su dove sia, ora, il mostro che anni prima ha compiuto un crimine spaventoso. Che un mostro si nasconda in Inghilterra, e che possa essere stato perdonato, per l'opinione pubblica e i tabloid è qualcosa di intollerabile. Una bomba a orologeria. Ispirato a un vero fatto di cronaca del 1993, l'assassinio del piccolo James Bulger per mano di due bambini poco più grandi, Boy A è un romanzo d'esordio struggente e appassionato. Il lucido, spietato racconto di come sia difficile lasciarsi il passato alle spalle. Chi decide a chi è concessa una seconda possibilità?

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 2 recensioni)

5Subdolo eppur meraviglioso!, 26-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi rendo conto che definire questo romanzo subdolo, eppur meraviglioso può sembrare controverso, ma non avrei saputo in quale altro modo esprimere i sentimenti contrastanti che ho provato leggendolo.

Lo definisco subdolo perchè Triggell ha uno stile dannatamente giusto e sottile nel presentare il protagonista e i suoi sentimenti, tale per cui il lettore viene trascinato nella storia finendo per dimenticarsi del crimine brutale commesso dal giovane protagonista quando era poco più di un bambino.

Ne deriva che fin da subito si è portati a provare una certa empatia per lui, si rimane incollati alle pagine nella speranza che possa capitare quel qualcosa che ci permetta di dire: "Ecco vedi, lui non voleva. Lui non c'entra!".
Ti attanaglia fino all'ultima riga, quando infine capisci che purtroppo no, non c'è speranza. E' davvero andata così, non c'è scampo, Jack è colpevole di omicidio e stupro come il suo amichetto. E lì sì che allora arriva la badilata che ti mette in ginocchio e ti risveglia dallo zuccheroso mondo dei buoni sentimenti.

Allo stesso modo è meraviglioso proprio per la scrittura dell'autore, per la sua capacità di descrivere i sentimenti e per farti credere che in fondo, anche per i mostri più terribili, possa ancora esistere una possibilità di redenzione.

Splendido e devastante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Stupendo, 09-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo stile di Trigell inizialmente mi ha disturbato (scrive al presente della vita di Jack, al passato di quella di BOY A).. Ma poi ho finito per apprezzarla così com'è. Trigell non ci risparmia niente: il tono è duro, le parole taglienti, e ciò rende il libro ancora più doloroso.
Splendido. Un libro che TUTTI dovrebbero leggere, per mettersi dalla parte di chi sbaglia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti