€ 17.10€ 18.00
    Risparmi: € 0.90 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Bassa stagione. Le indagini di William Wisting

Bassa stagione. Le indagini di William Wisting

di Jørn Lier Horst


  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Rizzoli best
  • Traduttore: Gardella M.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2016
  • EAN: 9788817085830
  • ISBN: 8817085839
  • Pagine: 316
  • Formato: rilegato
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Larvik è una cittadina sulla costa occidentale della Norvegia, un luogo di villeggiatura molto frequentato, amato per le sue spiagge selvagge e silenziose e per i suoi cottage colorati. In questo angolo di quiete e natura incontaminata, in un weekend di fine stagione si consuma un omicidio: in una casa dalle assi di legno rosso viene rinvenuto il cadavere di un giovane uomo, il volto coperto da un passamontagna. L'abitazione è stata svaligiata e subito si pensa a una lite fra complici finita male. Eppure a William Wisting, ispettore incaricato del caso, il quadro non sembra per niente chiaro. Cinquantenne, il viso largo e ruvido e gli inseparabili occhiali da lettura sempre in tasca, il poliziotto inizia subito a scavare a caccia di indizi. Il giorno dopo sulla spiaggia viene rinvenuto un secondo cadavere. È Line, giornalista e figlia di Wisting, a fare la scoperta. Dotata di spiccate doti investigative e coinvolta in una vicenda personale che la mette in una posizione particolarmente delicata, Line comincia a indagare sul caso, sempre in via ufficiosa ma con un ruolo che si rivelerà determinante. Si apre così la strada a un'indagine più ampia, che svelerà un traffico internazionale di droga, in cui il mar Baltico diventa ponte tra due mondi molto distanti, a cavalle dei quali Wisting continuerà a cercare senza esitazioni la verità.
Un nuovo caso da risolvere per l’ispettore William Wisting tra i boschi innevati e solitari ai confini della sua amata Oslo. Jorn Lier Horst, autore norvegese acclamato in tutto il mondo, nonché vero agente di polizia, trascina la scena e il lettore in una piccola comunità di mare, dove la pesca e i circoli letterari sono gli unici interessi degli abitanti. A Larvik tutto trascorre lentamente e in modo tranquillo: per i più spericolati Oslo dista pochi chilometri, ma l’esistenza è talmente bella in questi lembi di terra che staccarsene è più difficile di quello che sembri. Fino a quando la cittadina è sconvolta da diversi strani eventi. Gli uccelli migratori che popolano i cieli sopra Larvik vengono trovati morti sulle scogliere e la causa di queste numerose uccisioni è apparentemente incomprensibile. Contemporaneamente nelle abitazioni subito al di là della foresta accadono cose strane: furti continui e che si susseguono uno dopo l’altro. In una di queste graziose villette abita Thomas Ronningen, volto celebre della televisione e personaggio molto amato in città. Per l’ispettore Wisting non è un caso troppo difficile, strano sicuramente, ma non impossibile. Sino a quando non emerge che a casa di Ronningen viene rinvenuto anche il cadere di un ragazzo, con il volto coperto da un passamontagna. La cosa più semplice da pensare potrebbe essere che il ventenne era uno dei ladri, ma William Wisting vede sempre ben al di là delle apparenze. Così Jorn Lier Horst in Bassa stagione ci conduce tra paesaggi meravigliosi abbinandovi menti diaboliche.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3E Line la protagonista, 23-03-2020
di - leggi tutte le sue recensioni
Bassa Stagione è un buon giallo poliziesco senza particolarità spiccate. La vicenda è complessa e ben progettata e condotta. Le ambientazioni sono assai interessanti, e in più di un'occasione l'Autore inserisce qualche implicazione sociologica non scontata, in particolare per chi non conosce le situazioni geopolitiche dell'area in cui si svolgono i fatti: interessante è la descrizione delle condizioni di rapido e caotico sviluppo della Lituania post-indipendenza in contrapposizione con il benessere diffuso della Norvegia. Il Commissario al centro della trama non si differenzia in modo rilevante da altri suoi simili di questo tipo di letteratura, mentre appaiono forzati gli aspetti relativi all'inserimento nella storia della figlia, che non solo frequenta persone coinvolte nella vicenda, ma casualmente si trova anche a fare scoperte determinanti. Le pagine che hanno per protagonista la giovane sono però forse le più appassionanti perché il personaggio è nettamente più vivo e interessante di quello del protagonista, grigio e senza slanci.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti