€ 8.45€ 16.90
    Risparmi: € 8.45 (50%)
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
L' anno senza estate

L' anno senza estate

di Carlos Del Amor

  • Editore: Nord
  • Collana: Narrativa Nord
  • Traduttore: Spinato P.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2016
  • EAN: 9788842927143
  • ISBN: 8842927147
  • Pagine: 266
  • Formato: rilegato

PromozionePromozione Remainders -50%
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Secondo i meteorologi, l'estate sarà fredda e piovosa. E una Madrid silenziosa e soprattutto fresca è ciò che serve a un giornalista per concentrarsi sulla stesura del suo primo romanzo. Peccato, però, che i meteorologi si siano sbagliati e ad agosto lo città diventi un deserto d'asfalto infuocato. Il giornalista è stremato dal caldo e completamente privo di idee. Ma tutto cambia quando, per caso, trova il mazzo di chiavi della custode del suo condominio, anche lei partita per le vacanze. La tentazione è troppo forte e il giornalista lo usa per entrare negli appartamenti dei vicini. Comincia così uno strano vagabondaggio alla scoperta dei mondi celati dietro le porte chiuse: dall'attico spoglio di Juan, attore fallito che mente alla famiglia dicendo di essere diventato un divo, alla casa della signora Margherita, piena dei ricordi che l'Alzheimer le ha portato via. Ma sono i segreti di Simon, l'inquilino del quinto piano, ad attrarre maggiormente l'attenzione del giornalista. Perché da trent'anni, ogni 20 settembre, Simon fa pubblicare sul giornale una lettera per Ana, la moglie morta troppo presto... e non per cause naturali. Ana è caduta dal balcone. È stato un incidente? O forse qualcuno l'ha spinta? Per il giornalista, capire che cosa sia accaduto ad Ana diventa quasi una missione.
Se curiosare nelle case dei vostri vicini vi sembra un’idea interessante cambierete idea dopo aver letto L’anno senza estate di Carlos Del Amor. Tutto inizia con delle previsioni del tempo sbagliate, tanto per cambiare. Avevano previsto un’estate fredda e piovosa e allora ad un giornalista, che vuole da tempo scrivere un romanzo, sembra proprio il momento giusto, l’attimo per concentrarsi e dedicarsi alla stesura del suo libro. Peccato che invece di piovere ci sia un sole caldo e cocente e a Madrid sia impossibile persino passeggiare per strada. In una città deserta e opprimente per lo scrittore diventa difficile trovare un’idea giusta e allora che fare? Il giornalista senza nome comincia a vagare per il suo quartiere fino a quando non trova il mazzo di chiavi della custode del suo appartamento. Per lui inizia così il migliore dei viaggi: quello nelle vite degli altri. Se all’inizio è perplesso e intimorito all’idea di entrare nelle case dei suoi vicini, poi la tentazione è troppo forte e allora molte verità si dipanano davanti a lui. E’ agosto e nessuno è in casa, tutti sono in vacanza tranne lui. Quale migliore occasione per saperne di più su persone con cui si scambia solo un buongiorno e un buonasera? Il giornalista senza nome scoprirà così che Juan non è l’attore di successo che dice di essere e che Margherita, la vecchia signora del piano di sopra con l’Alzheimer, ha avuto una vita intensa e piena di avventure. Ma quello che sembra nascondere più segreti è il vedovo Simon, che ogni anno, dopo trent’anni, fa pubblicare sul giornale locale una lettera per la defunta moglie Ana. Forse la donna non è morta per un crepacuore come sanno tutti. E allora il protagonista di L’anno senza estate scoprirà che ficcare il naso nelle case degli altri può essere davvero pericoloso.