€ 12.60€ 14.00
    Risparmi: € 1.40 (10%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Anatomia di un istante

Anatomia di un istante

di Javier Cercas


  • Editore: Guanda
  • Collana: Tascabili Guanda. Narrativa
  • Edizione: 5
  • Traduttore: Cacucci P.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2017
  • EAN: 9788823517868
  • ISBN: 8823517869
  • Pagine: 476
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un romanziere come Javier Cercas vuole raccontare in forma di romanzo il tentativo di colpo di stato del 23 febbraio 1981 in Spagna. Scopre, però, che "per una volta la storia è stata coerente, simmetrica e geometrica, e non disordinata, casuale e imprevedibile", che quella realtà possiede in sé "tutta la forza drammatica e il potenziale simbolico che esigiamo dalla letteratura". E allora decide coraggiosamente di rinunciare, o forse di fingere di rinunciare, alla fiction per fare l'"anatomia di un istante" ed esporre i fatti: quelli che videro il colonnello Tejero entrare armi in pugno nel parlamento di Madrid. Ma i "nudi fatti" non sono per nulla semplici: sono anche la loro interpretazione e il loro racconto. Ciò che Cercas vede in quell'istante cruciale, mentre le pallottole dei golpisti fischiano nelle Cortes e i parlamentari cercano riparo sotto i banchi dell'emiciclo, sono tre uomini - il primo ministro Adolfo Suàrez, il tenente generale Gutiérrez Mellado e il segretario del partito comunista Santiago Carillo - simbolo di valori diversi e perfino opposti, che rimangono seduti ai loro posti a sfidare il golpe. Nel suo racconto, quel loro gesto dà senso alle rispettive traiettorie esistenziali, illuminando al contempo un'epoca, un Paese e il suo futuro.

I libri più venduti di Javier Cercas

Tutti i libri di Javier Cercas

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Anatomia di un istante acquistano anche Italy 1:200.000   € 20.14
Anatomia di un istante
aggiungi
Italy 1:200.000
aggiungi
€ 32.74

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Anatomia di un istante, 08-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo stile narrativo è unico ed è forse uno dei punti vincenti di un libro che si è rivelato essere più "affascinante" di quanto avessi mai pensato. 23 febbraio 1981: come fu che lo squallido arrivista, valletto del franchismo, ambizioso politico di mezza tacca, Adolfo Suarez, sostenuto solo da un vecchio generale monarchico e da un comunista rotto ad ogni esperienza, seppe affrontare a viso aperto le pistole spianate del colonnello Tejero, e salvò la democrazia spagnola, sfidando la morte semplicemente per amore dello stato.
Un resoconto minuzioso ed appassionato di un colpo di stato ben più complesso ed insidioso di quanto era apparso all'epoca, dove l'irruzione nel parlamento spagnolo era sembrata solamente un coup de theatre di pochi disperati.
Cercas fa della poesia e dell'epica, descrive i protagonisti, Adolfo Suarez, Manuel Guttierez Mellado e Santiago Carrillo, tutti e tre, all'epoca, in pieno declino politico, e dimostra come un gesto - il rifiuto di cedere alla minaccia delle armi - possa riassumere l'essenza di una vita intera, ben al di là delle contingenti fortune politiche.

Da bravo spagnolo, ammanta di razionalità l'ammirazione per la braveria di tre uomini, che soli hanno saputo affrontare la morte, senza cedere alla minaccia delle armi. E che non a caso erano legati da strani vincoli reciproci di amicizia, solidarietà ed ammirazione.

Cercas racconta i contorti e oscuri retroscena del golpe, il suo crescere, il suo covarsi in una sorta di sconsiderato magma di egoismi ed insoddisfazioni collettive, che solo una serie di fortunate circostanze pressochè accidentali, ha impedito di riportare la Spagna alla vecchia dittatura militare.
E che solo i tre strani eroi del romanzo (eh sì) hanno saputo contrastare senza cedimenti, nel momento fondamentale.
Ma accanto a questo Cercas spiega il ruolo del re, che ha saputo salvare se stesso e la democrazia, evitando - quasi all'ultimo momento - di diventare il prevedibile fantoccio di un regime militare, e trasformandosi nel padre della democrazia.
E racconta, come ogni romanzo spagnolo che si rispetti, che l'ingratitudine, è la paga degli eroi, come dimostra il triste epilogo delle vite dei suoi protagonisti.
E davvero terribile più di tutte è la sorte che la vita ha riservato ad Adolfo Suarez, per cui l'autore ha un'ammirazione enorme, condannato dall'alzheimer ad essere un morto vivente, che non potrà neppure apprezzare l'omaggio di Cercas.
Insomma, un libro che richiede passione, concentrico e ripetitivo, che cerca di arrivare alla verità per approssimazioni successive, ma riesce a trasmettere la complessità del reale, a dilatare una vicenda apparentemente minuscola in un intero mondo, spalancandola come un collant... Meraviglioso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti