€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 5 ore e 41 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo domani Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Le ali sotto ai piedi

Le ali sotto ai piedi

di Cesare Cremonini


  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar absolute
  • Data di Pubblicazione: giugno 2019
  • EAN: 9788804719021
  • ISBN: 8804719028
  • Pagine: 257
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Cesare Cremonini, bolognese fino al midollo, è sempre stato "quello sul palco" sin da quando - undici anni e tanta, tanta voglia di libertà - era costretto a esibirsi al pianoforte di casa davanti agli amici dei suoi genitori, proponendo in quelle occasioni le sue prime composizioni classiche. Questo libro sincero, ironico e commovente - uscito nel 2009 per celebrare il decimo anniversario del successo dei Lùnapop, e qui corredato da una nuova prefazione scritta da Cesare per celebrare il ventennale di "... Squérez?" - ci racconta il percorso di formazione che lo ha portato in brevissimo tempo alla pubblicazione e al successo di uno tra i più conosciuti, cantati e ballati evergreen della musica italiana degli ultimi anni: la sua "50 Special". La scrittura di Cesare, muovendosi in simbiosi con il crescere dell'età del protagonista, riesce a raccontare fedelmente lo spaccato di un'epoca, quella degli anni Novanta, in cui le carriere musicali avevano ancora il fascino di una piccola fiaba moderna dove i protagonisti si muovevano, incredibile a dirsi, liberi dalle piattaforme digitali, dagli smartphone e dai social network, dai format dei talent televisivi e dalla conseguente frammentazione del pubblico in favore di una cultura dell'immagine e dell'apparire, molto meno centrata sul suonare, scrivere canzoni, pubblicare dischi. La scoperta della musica grazie a due miti baffuti - Suor Ignazia e Freddie Mercury - gli studi di musica classica e la nascita quasi miracolosa delle prime canzoni, la lotta quotidiana per realizzare i propri sogni quando tutti spingono perché il ragazzo "metta la testa a posto". E poi i momenti difficili, i guai dell'adolescenza, le sofferenze che formano in lui il bisogno di creare attraverso la musica un proprio mondo. Fino all'incontro importante con il produttore Walter Mameli: la svolta tanto attesa. E il ragazzo bolognese, predestinato al successo ma incredulo di fronte agli eventi, più determinato che mai, a soli diciannove anni, si ritroverà a volare in vetta a tutte le classifiche, con ai piedi le stesse ali che, in sella a una Vespa, lo continuano a portare in giro per i colli bolognesi.

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Piacevolissimo: ), 20-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Cremonini ci mette l'anima e si vede, anche nella scrittura... In questo racconto personale, bizzarro, ironico, carino e entusiasmante, delle sue prime note davanti un pubblico di amici coinvolge e diverte il lettore e lo appassiona... Lo avvicina quasi alla musica. Semplice si rivela molto piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il romanzo di formazione di un giovane sognatore, 14-05-2009, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente penso che "romanzo di formazione" sia una definizione più azzeccata - rispetto ad "autobiografia" - per questo godibilissimo libro d'esordio del cantautore bolognese Cesare Cremonini. Un romanzo di formazione ove è l'anima sognatrice ed entusiasta del giovane autore a farla costantemente da padrona, con quel suo riflettersi e rifrangersi in tutti gli eventi - che vanno dal banale all'impensabile e bizzarro, dall'angoscioso all'entusiasmante - occorsigli nei suoi primi 19 anni di vita. Lo stile di scrittura è fluido, personale, accattivante ma sempre assai diretto e sincero, pur rinvenendosi un gusto ed una ricercatezza delle immagini non sempre facili a trovarsi in uno scrittore non professionista. Leggendolo mi sono sentita in costante e totale empatia con il giovane autore, che - come direbbero gli anglosassoni usando una loro bellissima espressione mal traducibile in italiano - qui "is just pouring his soul out". Davvero carini poi - a me piacciono parecchio, da sempre: il mio amato giallista americano Ed McBain vi faceva spesso ricorso - gli "inserti-verità" che vanno da stralci di foglio di canzone appena composta, recanti la scritturina tondeggiante del Cesare diciottenne, al biglietto d'ingresso di uno dei primi concerti della sua band liceale, sino alla paginetta tratta da un certo qual anonimo libricino giallo rivelatosi, poi, di capitale importanza ...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il romanzo di formazione di un giovane sognatore, 14-05-2009, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente penso che "romanzo di formazione" sia una definizione più azzeccata - rispetto ad "autobiografia" - per questo godibilissimo libro d'esordio del cantautore bolognese Cesare Cremonini.
Un romanzo di formazione ove è l'anima sognatrice ed entusiasta del giovane autore a farla costantemente da padrona, con quel suo riflettersi e rifrangersi in tutti gli eventi - che vanno dal banale all'impensabile e bizzarro, dall'angoscioso all'entusiasmante - occorsigli nei suoi primi 19 anni di vita.
Lo stile di scrittura è fluido, personale, accattivante ma sempre assai diretto e sincero, pur rinvenendosi un gusto ed una ricercatezza delle immagini non sempre facili a trovarsi in uno scrittore non professionista.
Leggendolo mi sono sentita in costante e totale empatia con il giovane autore, che - come direbbero gli anglosassoni usando una loro bellissima espressione mal traducibile in italiano - qui "is just pouring his soul out".
Davvero carini poi - a me piacciono parecchio, da sempre: il mio amato giallista americano Ed McBain vi faceva spesso ricorso - gli "inserti-verità" che vanno da stralci di foglio di canzone appena composta, recanti la scritturina tondeggiante del Cesare diciottenne, al biglietto d'ingresso di uno dei primi concerti della sua band liceale, sino alla paginetta tratta da un certo qual anonimo libricino giallo rivelatosi, poi, di capitale importanza ...
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti