€ 7.99€ 8.50
    Risparmi: € 0.51 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Sarrasine

Sarrasine

di Honoré de Balzac

5.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 2
  • Traduttore: Klersy Imberciadori E.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2010
  • EAN: 9788811368328
  • ISBN: 8811368324
  • Pagine: 37
  • Formato: brossura
Comparso in due puntate sulla "Revue de Paris" (1830), prestigiosa rivista letteraria di respiro internazionale, Sarrasine è uno dei testi balzachiani più enigmatici e aperti a diverse interpretazioni. In bilico tra elementi realistici, la Roma stendhaliana nella quale è in parte ambientato, ed elementi fantastici, ispirati alla letteratura tedesca e all'esempio di E.T.A. Hoffmann, il racconto sviluppa con chiarezza il tema della meditazione sull'arte, specialmente sul paragone tra le arti. "Alla stabilità e ai limiti della scultura - spiega Lanfranco Binili nella sua introduzione -si contrappongono la libertà e l'universalità della musica, che riunisce in sé tutti i generi e simboleggia, forse, la ricerca di quel capolavoro, infinito e androgino, che Sarrasine ha inutilmente cercato di raggiungere".

Note su Honoré de Balzac

Honoré de Balzac è nato a Tours, in Francia, il 20 maggio del 1799. La sua era una famiglia borghese abbastanza agiata. Studiò prima a Vendôme, poi a Tours e infine a Parigi, dove si trasferì assieme alla famiglia nel quartiere di Marais. Dopo essersi iscritto all’Università alla facoltà di Giurisprudenza, iniziò a lavorare come scrivano presso uno studio notarile. A vent’anni scoprì di avere un talento innato nella scrittura e una forte vocazione letteraria. Inizia a scrivere delle opere firmandosi con gli pseudonimi di Horace de Saint-Aubin, Lord R'hoone (anagramma di Honoré) o Viellerglé. In un primo momento, i suoi lavori non furono apprezzati, tanto che Honoré si dedicò all’editoria, ma i suoi progetti imprenditoriali non ebbero un buon esito. Nel 1822 conobbe Louise-Antoinette-Laure Hinner, una donna matura che lo incoraggiò a scrivere e che gli restò accanto fino alla morte. Nel 1829 pubblica con il proprio nome “Les Chouans”, che riscosse un discreto successo. Da quel momento in poi la sua attività come scrittore divenne estremamente prolifica. Scrisse circa novanta opere in soli sedici anni. Nel febbraio del 1837, per fuggire ai creditori, si rifugia a Milano. Nel 1938 si reca in Sardegna alla ricerca di miniere d’argento, ma l’impresa è senza successo. Nel 1842 lo scrittore decise di organizzare la sua produzione letteraria ne “La commedia umana” , raggruppando 137 opere in un solo titolo. La sua idea era di descrivere in maniera esaustiva la società, cercando di racchiudere tutta la sua epoca in un’unica opera. Alcuni considerano tale opera la più grande costruzione letteraria di tutta la storia dell'umanità. Accanito frequentatore dei salotti alla moda e seduttore di nobildonne, il maestro del romanzo realista francese del XIX secolo era avido di ricchezza e desideroso di un’ascesa sociale. Riuscì a coronare i suoi desideri sposandosi con una contessa polacca poco prima della morte, che avvenne il 18 agosto del 1850 a Parigi a cusa di una peritonite.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Sarrasine acquistano anche La borsa di Honoré de Balzac € 7.60
Sarrasine
aggiungi
La borsa
aggiungi
€ 15.59


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Sarrasine e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 3 recensioni)

5.0Fantastico e sorprendente, 19-09-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutto inizia con una festa, un lussuoso ballo, per arrivare a parlare di un scultore, Jean Sarrasine, fino a risolvere l'enigma del dipinto di un bellissimo Adone tratto da una statua di donna che spiega l'ascesa di una potente famiglia e l'identità di un misterioso anziano personaggio cadaverico dalle sembianze di uno spettro. Un libro breve ma straordinariamente intenso, che non si fa dimenticare e che sconvolge con un finale del tutto imprevedibile e sorprendente, tipico dello stile balzachiano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Lo stile "fantastico" di Balzac, 19-09-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Si conferma assolutamente "fantastico" lo stile di Blazac di un quest'opera quanto mai imprevedibile e sconvolgente. Un finale a sorpresa che sconvolgerebbe chiunque, lasciando assolutamente incredulo il lettore. Il testo è estremamente denso: è incredibile come in un così ridotto numero di pagine vi sia una storia così complessa ed enigmatica. Tutto inizia con una festa, per arrivare a parlare di un scultore fino a risolvere l'enigma del dipinto di un bellissimo Adone che spiega l'ascesa di una potente famiglia e l'identità di un misterioso anziano personaggio dalle sembianze di uno spettro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il genio Balzac, tra Parigi e Roma, 16-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro definito "monouso", perché si legge in un pomeriggio, ma dai contenuti che arricchiscono la mente del lettore per il resto della sua vita. Questo è Sarrasine, breve romanzo ambientato tra Parigi e Roma, nel quale Balzac riesce come mai prima a creare quel giusto mix descrittivo tra amore e arte, passione e genio, realtà e desiderio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO