€ 12.39
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Ribelli!

Ribelli!

di Pino Cacucci

3.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Serie bianca
  • Edizione: 4
  • Data di Pubblicazione: settembre 2001
  • EAN: 9788807170508
  • ISBN: 8807170507
  • Pagine: 184
Cosa sarebbe stato il cammino dell'essere umano senza l'utopia, senza la spinta a sfidare l'ignoto, a inseguire un ideale, a sognare un mondo meno ingiusto e più solidale? Riaffermando il vero significato dell'utopia - che non è l'irrealizzabile, ma qualcosa che non si è ancora realizzato - l'autore spazia in diverse epoche e luoghi, dall'Europa all'America Latina, narrando le esistenze di uomini e donne che hanno sacrificato tutto, anche la loro stessa vita, all'ideale utopico.

Note su Pino Cacucci

Pino Cacucci è nato ad Alessandria nel 1955. Dopo aver trascorso l’adolescenza a Chiavari, nel 1975 si trasferisce a Bologna dove inizia a frequentare il corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) presso l’ateneo Bolognese. Durante gli anni Ottanta ha trascorso lunghi periodi all’estero, soggiornando prevalentemente a Parigi e a Barcellona. Successivamente si reca spesso in America Latina, soprattutto in Messico, dove ha abitato a lungo. Il suo primo romanzo è del 1988 e si intitola “Outland Rock”. Nel 1990 pubblica “Puerto Escondido”, dal quale il regista Gabriele Salvatores ha tratto l’omonimo film. Questi primi due romanzi sono il preludio di un’intensa attività come scrittore. Escono altre numerose opere, nelle quali Pino Cacucci mette spesso in risalto personaggi storici secondari, gli sconfitti che scompaiono dalle pagine dei libri di storia. Alla narrativa e alla saggistica affianca anche l’attività di traduttore dallo spagnolo e ha lavorato ad alcune sceneggiature di film e di serie TV.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Ribelli! e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 4 recensioni)

4.0Ribellario, 13-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Pino Cacucci apre il cassetto della sua scrivania e tira fuori vecchie fotografie, ritagli di giornali ingialliti dal tempo e dall'umidità, e ci racconta, ci descrive, ci dipinge davanti ai nostri occhi le vite e le azioni di uomini e donne un po' particolari nel loro personale modo d'essere: Ribelli. Anarchici, comunisti, anti fascisti, anti imperialisti, rivoluzionari, operai, contadini, pesci vendoli, ladri, poeti e "rockstar" i profili memorabili che con le loro vicende storiche, hanno caratterizzato la lotta alle coercizioni fisiche ed ideologiche dei grandi poteri oppressori organizzati.
Con descrizioni biografiche fulminee, essenziali, quasi didascaliche, con l'impronta "narrativa-giornalistica" inconfondibile, Cacucci combatte la sua lotta, la lotta contro l'oblio, contro tutto ciò che altera la realtà dei fatti, passati e presenti, per convenienza e opportunismo, raccogliendo le storie, più o meno simili tra loro, dei maggiori protagonisti dell'anticonformismo mondiale, ricordabili perché combatterono per ciò che credevano, ed era, giusto fino alla propria fine, fino alla propria distruzione, avendo il coraggio di essere Ribelli.
Libro col quale iniziare perfettamente ad appassionarsi all'"anti-".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Per non dimenticare, 08-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Cacucci racconta tredici storie di personaggi "ribelli" con il preciso scopo di impedire alla società di accantonare e dimenticare queste importanti figure, mantenendone viva la memoria e, talvolta, tentando di smentire falsi pregiudizi. I racconti sono brevi e sicuramente non esaustivi, si pongono piuttosto come spunti per eventuali ulteriori approfondimenti, ma sono stesi con viva partecipazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La "Ribellitudine", 05-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La copertina è il libro. Cacucci non scrive l'ennesimo romanzo in cui si vedono incrociarsi avventure d'amore di guerra e di coraggio, non è l'emozione di imprese ribelli che si deve cercare in questo piccolo libriccino.
Quel ritratto in copertina annuncia i ritratti che l'autore presenta, raccontando con stile quasi enciclopedico una sua personale antologia di ribelli. L'emozione in questo libro, deve metterla un lettore attento, che riesca a scovare gli indizi sparsi nelle varie vicende, e scoprire l'essenza del ribelle, la ribellitudine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Delusione, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi ero approcciato a questo libro dopo l'esaltante lettura di "In ogni caso nessun rimorso" e le attese sinceramente sono rimaste deluse.
Si tratta di una carrellata di personaggi che Cacucci ritiene essere, per l'appunto, "ribelli". Veloci biografie che, sinceramente, non hanno alcun pathos e la cui lettura scorre senza suscitare alcun sentimento nel lettore.
Eppure i personaggi trattati sono figure più o meno di spicco della storia del secolo appena trascorso.
Una piccola delusione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO