€ 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' inventore di sogni

L' inventore di sogni

di Ian McEwan

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: L'Arcipelago Einaudi
  • Traduttore: Basso S.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2002
  • EAN: 9788806164126
  • ISBN: 8806164120
  • Pagine: 116
Un bambino, Peter, sogna a occhi aperti e immagina di far sparire tutta la sua famiglia, un po' per noia e un po' per dispetto, con un'immaginaria "Pomata Svanilina"; oppure sogna di poter togliere al gatto di casa la pelliccia, di farne uscire l'anima felina e di prenderne il posto. Sono solo alcune delle inquietanti e rocambolesche avventure raccontate in questo libro, il più letto e amato di Ian McEwan.

Note su Ian McEwan

Ian McEwan è nato ad Aldershot il 21 giugno del 1948. Ha esordito nella narrativa nel 1975, con la raccolta di racconti brevi intitolata “Primo amore, ultimi riti”. Nella sua attività di scrittore ha pubblicato anche un’altra raccolta di racconti, “In between the sheets”, del 1978. Per quanto riguarda i romanzi Ian McEwan ha esordito nel 1978 con il romanzo dal titolo “Il giardino di cemento”. A questo romanzo ne sono seguiti altri nove. Per i toni e le atmosfere che caratterizzano quasi tutte le sue opere, Ian McEwan è stato soprannominato Ian Macabre. Molti suoi romanzi sono stati trasposti in film. Nella sua carriera, lo scrittore ha ricevuto numerosi premi letterari. Ian McEwan si è anche dedicato alla sceneggiatura e alla narrativa per bambini.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Ian McEwan:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 14 recensioni)

5.0Per tutti, 23-04-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Se avete dei bambini leggeteglielo. Se non avete dei bambini leggetelo voi. Se siete insegnanti fatelo leggere a scuola (so che molti lo fanno già) . In ogni caso insomma vale la pena farsi incantare da questi originali racconti immaginifici, che aiutano gli adulti a ricordare che sono stati bambini, quella condizione in cui si riesce a vivere pienamente il "qui e ora".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'inventore di sogni, 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Peter è un bambino e come tutti i bambini non vive con noi, vive nel suo universo personale. Tra il mondo degli adulti e quello dei bambini c'è un abisso incolmabile e questo libro ne è un esempio calzante.
Peter è un incompreso, le maestre lo credono un bambino difficile, perchè taciturno, in realtà la sua testa pullula di pensieri, come quella di tutti i bambini. Alcuni sono incoffessabili, i grandi non li capirebbero mai, e sono proprio quelli ad essere raccolti in questo piccolo capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere, 10-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro pensato per i bambini, ed edito anche in collane dedicate ai più piccoli, questo romanzo di McEwan, a mio parere, è anche e soprattutto per un pubblico adulto. E' agli adulti che è indirizzato l'invito a tornare a sognare, a dar vita ai propri sogni, a combattere per realizzarli, e se non è possibile farlo nella realtà, nulla vieta di ricorrere alla fantasia. Leggero e fiabesco, il libro non può non essere letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Inventore di sogni, 06-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un Mcewan molto diverso dal solito. Peter Fortune, il protagonista, suscita ammirazione e anche invidia. Chi non vorrebbe tornare ai tempi in cui la sola preoccupazione era giocare e inventare il futuro? Un libro considerato per bambini, che diverte e fa tornare a sognare ad occhi aperti gli adulti. Una bella e originale favola scritta da un grande romanziere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sogni ad occhi aperti, 31-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Chi non ha mai immaginato da piccolo di essere qualcun altro? Questo libro è consigliato soprattutto a quelle persone che, ormai adulte, non dedicano all'immaginazione sufficiente energia ed entusiasmo come quando si è bambini. In esso, infatti, l'immaginazione ha una potenza tale da far credere che il protagonista sia davvero diventato l'alias di turno, in tutto e per tutto, con una tale capacità di penetrazione interiore che lascia senza parole! Confesso di averlo aperto sulla prima pagina credendolo un libretto per ragazzi, per poi chiuderlo sull'ultima riconoscendo in pieno il mio errore di valutazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'inventore di sogni, 26-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Scoperto quasi fortuitamente per via di uno sconto offerto dal sito. E' diventato infatti un classico fra i libri di lettura in classe e lo consiglierei a chi ha figli bambini o pre-adolescenti. La scrittura di Mc Ewan è, come sempre, molto bella. Ottima traduzione. La fine non delude il che, dal mio punto di vista, è una rarità quando si parla di questo scrittore...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'inventore di sogni, 24-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Grande esempio di ocme si può fare anche una buona letteratura per bambini. Peter è un bambino dotato di una grande immaginazione, mediante la quale non evade dalla realtà, ma sviluppa capacità di conoscenza del mondo circostante e dell'animo umano. Ogni episodio rappresenta un passaggio della sua maturazione, fino a costituire un piccolo romanzo di formazione. Scrittura nitida, precisa, analitica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Consigliato a piccoli e grandi, 07-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro per ragazzi da leggere in compagnia dei grandi. Un invito a rivedere le nostre giornate e quelle dei nostri figli, solitamente organizzate fino allo spasimo, riempite di milioni di attività incastrate come un perfetto puzzle, nella manciata di ore che separa la scuola dal sonno. Ma Peter, l'undicenne protagonista, ci chiede di fermarci, di stupirci, di sognare... Un libro divertente e tenero da leggere con loro, magari rinunciando a una delle infinite cose da fare
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'inventore di sogni , 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno spaccato indimenticabile di vita quotidiana. Questi racconti mi hanno accompagnato in sale di aspetto del medico, aspettando mio figlio in piscina, in coda alle poste e altre situazioni in cui poche pagine aiutano a far passare il tempo.
Sono racconti dolci e belli, scritti benissimo che ci riportano al nostro essere stati bambini.
Insomma è stato un regalo perfetto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'inventore di sogni, 31-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Senza dubbio cattura per tutte le pagine l'attenzione del lettore. McEwan riesce a catturare uno degli aspetti più belli dell'infanzia: la capacità di vagare con l'immaginazione, di affabulare se stessi oltre ogni limite, fino a perdere il contatto con la realtà. Le fantasie di Peter Fortune sono le vere protagoniste di questo piacevole libercolo che si legge nello spazio di qualche ora e che riesce a riportare davvero all'infanzia.
Certo, esiste la possibilità che da piccoli non abbiate mai avuto fantasie analoghe a quelle descritte in queste pagine; in questo caso, spiace dirlo, la vostra infanzia è stata davvero una rottura di scatole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Come ci vedono i bambini, 17-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il mondo che ci circonda visto attraverso gli occhi di un bambino, capace di aggiungere all'osservazione della realtà l'ingrediente magico della sua fantasia. Destinato anche e soprattutto alla riflessione degli adulti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L' inventore di sogni, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro un pò autobiografico in quanto le storie raccontate sono tratte dalle reali fantasie di bambino di Ian McEwan. Forse ogni tanto è un pò zuccheroso ma gradevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' inventore di sogni (14)