€ 18.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Wallenstein. La tragedia di un generale nella guerra dei Trent'anni

Wallenstein. La tragedia di un generale nella guerra dei Trent'anni

di Sergio Valzania

2.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Le scie
  • Data di Pubblicazione: novembre 2007
  • EAN: 9788804573197
  • ISBN: 8804573198
  • Pagine: 256
  • Formato: rilegato
Da qualche tempo si cita la pace di Westfalia, che concluse la Guerra dei trent'anni nel 1648, come uno dei momenti fondanti del mondo di oggi: ma il grande pubblico non ha una cognizione precisa degli eventi che la costellarono, come il suo inizio con la cosiddetta 'defenestrazione di Praga', o dei personaggi che la combatterono, tra cui il generale degli Asburgo Albrecht von Wallenstein. Tutti questi materiali sono presentati in un racconto vivace in questo libro, che inizia con uno degli episodi più interessanti della guerra, la condanna a morte del generale asburgico, per spiegarne i tratti essenziali e mettere a fuoco le numerosissime figure di italiani che vi parteciparono, dal genovese Ambrogio Spinola al senatore Piccolomini, al trentino Galliani. La vita e la morte del grande generale, i suoi studi a Roma, l'oroscopo che gli venne fatto dall'astronomo di corte, nientemeno che Keplero, la creazione di uno dei primi sistemi logistici efficienti del mondo moderno, il suo brusco licenziamento, il repentino richiamo e, infine, le accuse di tradimento e la decisione imperiale di farlo sopprimere, raccontano insieme la vita di un uomo e le vicende e le atmosfere della sua epoca.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 1 recensione)

2.0Wallenstein, 19-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo dico da profondo estimatore dell'autore, qui mi ha proprio deluso al massimo. Ho apprezzato alcuni lavori precedenti di Valzania (la ricostruzione della battaglia di Austerlitz in particolare), ma questo lavoro su Wallenstein è francamente cincischiato e - forse - frettoloso. Non restituisce né la complessità della guerra dei trent'anni, né il fascino del personaggio descritto. Pieno di digressioni inutili e ripetitive (quella sulla difficoltà delle comunicazioni nel seicento, ripetuta ogni trenbta pagine è a dir poco irritante) e di metafore bislacche (il parallelo Wallenstein - Mussolini in fuga: ma che c'entra?), Francamente sconcertante l'atteggiamento procattolico e proimperiale dell'autore, che gli impone di "rileggere" alcuni episodi con occhiali francamente più partigiani che storici (Lutzen soprattutto): giusto per tempi di guerra di religione. Avrei dato tre punti anziché due - perché il libro in fondo si fa leggere - se non ci fosse stata una irritante nota bibliografica in cui l'autore saccentemenbte "liquida" importanti opere storiche (come il volume curato da Parker) come irrilevanti, per poi propinarci un librettino davvero poco utile. Nulla di nuovo sullo sconfortante fronte degli storici italiani sulla guerra dei trent'anni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO