€ 6.37€ 7.50
    Risparmi: € 1.13 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il vizio della memoria

Il vizio della memoria

di Gherardo Colombo

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli
Il libro presenta il percorso autobiografico di un protagonista delle grandi inchieste degli anni Ottanta e Novanta. I valori di famiglia, l'educazione e le tappe formative sfociano nella decisione di entrare in magistratura: la narrazione scorre rievocando la cultura del Sessantotto, gli omicidi dei colleghi Alessandrini e Galli; l'adesione a Magistratura Democratica; la clamorosa inchiesta su Licio Gelli e la Loggia P2 e gli altrettanto clamorosi "tronconi" derivati dell'inchiesta; la partecipazione e la consulenza alla Commissione Stragi; l'incontro con Giovanni Falcone, l'inchiesta "Mani Pulite", le dimissioni di Di Pietro, gli ultimi sviluppi.

Note su Gherardo Colombo

Gherardo Colombo è nato a Briosco, un comune della provincia di Monza e Brianza, il 23 giugno del 1946. Dopo aver conseguito il diploma di maturità presso il liceo classico, prosegue gli studi a Milano, dove si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica. Consegue la laurea in giurisprudenza nel 1969 e nel 1974, dopo un periodo in qualità di supervisore della RAS, entra in magistratura. Fino al 1979 è giudice nelle udienze della VII sezione penale della Corte di Milano. Dal 1978 al 1989 lavora come giudice per le indagini preliminari e negli ultimi due anni in cui ha ricoperto tale incarico, entra a fare parte della commissione che esamina i materiale relativi a processi importanti contro il crimine organizzato. Per tre anni, dal 1987 al 1990, è stato osservatore per la cooperazione internazionale nella ricerca e nella confisca dei profitti illeciti. Dal 1989 al 1992 si concentra su incarichi per la lotta al terrorismo e alla mafia, divenendo consulente per la Commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo in Italia e per la Commissione parlamentare d'inchiesta sulla mafia. Dal 1989 è pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Milano. Consigliere presso la Corte di Cassazione dal 2005, ha deciso di ritirarsi dal servizio nel 2007, dopo aver fornito un importante contributo a inchieste storiche, tra cui quella che ha portato alla scoperta della Loggia P2 e Mani Pulite. Gherardo Colombo, dopo aver lasciato la magistratura, si è impegnato nell’educazione alla legalità, tenendo incontri con gli studenti e scrivendo numerosi saggi. Dal 2009 Gherardo Colombo è presidente di Garzanti libri e nel 2012 viene eletto nel consiglio di amministrazione della Rai.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

4.0Un'educazione morale, 07-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Gherardo colombo ex eroe di Mani Pulite, oggi saggista di successo, ripercorre in questa autobiografia i momenti e gli eventi che hanno segnato maggiormente l'Italia tra la Prima e la Seconda Repubblica. Con amarezza e lucidità, l'autore ci racconta una società italiana, quella odierna, sempre più priva di valori e regole sulla quale fondare il proprio essere ed il proprio divenire. Un saggio più sociologico che politico o storico: un'educazione morale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il vizio della memoria, 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo lessi in un'antica edizione trovata da un rigattiere. Colombo è uno dei veri pochi rivoluziuonari d'Italia, almeno nelle intenzioni: ha provato a far rispettare la legge agli italiani. E non solo nel caso mani Pulite, ma anche nella P2, per esempio. Questa è una sorta di autobiografia etica, in cui cerca di raccontare il Paese e non solo se stesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il vizio della memoria, 06-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Oggi Gherardo Colombo ha assunto le vesti di attivo protagonista della vita culturale nazionale.
Ma già oltre 10 anni fa, quando ha scritto questo libro, si è rivelato un buon e impegnato scrittore.
Le pagine del volumetto scorrono veloci e sempre interessanti, tra ricordi autobiografici familiari, vita professionale, allargamento dell'orizzonte a riflessioni sul quadro generale sociopolitico italiano. Davvero considerevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO