Veleni di Stato

Veleni di Stato

4.0

di Gianluca Di Feo


  • Prezzo: € 10.90
  • Nostro prezzo: € 10.25
  • Risparmi: € 0.65 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Nel 1941 l'Italia disponeva di uno dei più grandi arsenali di armi chimiche del mondo. Antrace, iprite, virus, batteri: la fabbrica del veleni creati per costruire l'impero della dittatura fascista ha divorato vittime in Libia e in Etiopia, ha colpito i combattenti spagnoli che lottavano per la libertà, lasciando dietro di sé una scia di malattie e dolore. Ma la creazione di questi stessi veleni ha preteso un prezzo altissimo anche all'Italia: durante le fasi di sperimentazione, e poi con il concludersi della guerra, intere zone del nostro Paese sono state contaminate dagli esperimenti, ordigni sono stati abbandonati davanti alle coste delle Marche e della Puglia, testate letali sono state scaricate attorno a Ischia. Tutto ciò, a partire dal dopoguerra, è scivolato nel più assoluto silenzio. Gianluca Di Feo ricostruisce la sorte delle fabbriche di queste sostanze e dei laboratori usati per studiare i distillati tossici e mai bonificati: nel Golfo di Napoli, sulla costa di Pesaro, sulle rive del Lago Maggiore, nei boschi della Tuscia. Industrie e depositi nascosti per decenni da ministri, generali, industriali, un segreto vissuto nel silenzio per generazioni. Attraverso documenti inediti e secretati, denunce inascoltate delle popolazioni, testimonianze e sopralluoghi, Di Feo compie un viaggio nell'abisso più nero della nostra storia. Un abisso ancora aperto.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Veleni di Stato acquistano anche Industrie chimiche in Italia dalle origini al 2000 di Giuseppe Trinchieri € 20.00
Veleni di Stato
aggiungi
Industrie chimiche in Italia dalle origini al 2000
aggiungi
€ 30.25


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Veleni di Stato e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Buon Libro, 07-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore ripercorre la storia delle poco conosciute armi chimiche e batteriologiche in Italia, nel periodo del Fascismo. Il libro descrive le inquietanti armi, i reparti, i luoghi in cui venivano fabbricate, l'uso che se ne fece e i rapporti tra le nazioni dotate di tali armi. Viene affrontato anche l'enorme problema dello smaltimento degli ordigni, che si trascina da decenni. Unica pecca che si nota è la totale assenza di cartine geografiche e di tabelle o appendici riassuntive.

Contenuto:
I. Antrace del Duce
II. La rete dei veleni
III. La civilizzazione chimica
IV. Il soffio dell'apocalisse
V. Achtung gas
VI. La maledizione di Bari
VII. La grande discarica
VIII. I nostri veleni quotidiani
IX. La bonifica ipocrita
Ritieni utile questa recensione? SI NO