Troppa felicità

Troppa felicità

di Alice Munro


  • Prezzo: € 20.00
  • Nostro prezzo: € 17.00
  • Risparmi: € 3.00 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 17 beenz o più.   Scopri come

Descrizione

Gioca a shanghai con le sue storie, Alice Munro, da sempre. Getta sulla pagina posti, alberi, situazioni e donne, cucine, abiti e animali, e con mano ferma se li riprende, li riordina provvisoriamente dentro la storia successiva, di raccolta in raccolta. Intanto passano gli anni e le verità che accendono improvvise i suoi racconti si sono fatte longeve. Non perché durino, ma perché non smettono di accendersi di nuovo, emanando altra luce, un'altra luce. Con "Troppa felicità", tuttavia, il lettore avverte il passaggio in corsa di un'elettricità inedita, una scarica di tremenda libertà. Queste storie sembrano spingersi un passo oltre il segreto contenuto in storie passate, e non per consumarlo rivelandolo, ma per complicarne l'esito a partire dalla consapevolezza temeraria della vecchiaia. E se altrove l'immaginazione aveva provato a raffigurarsi l'orrore della morte di un bambino, qui i figli a morire sono tre, e a ucciderli è il padre. Se altrove una madre imparava a sopportare l'abbandono della figlia, qui all'abbandono del figlio segue il coraggio di rappresentare l'incontro, anni dopo, con uno sconosciuto di cui un tempo si conosceva a memoria ogni millimetro di intimità. Se altrove la fragile e caparbia convenzionalità dell'infanzia coagulava in dispetti odiosi ai danni di una qualsiasi creatura debole, qui tocca il fondo di una banalità del male senza scampo.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Troppa felicità acquistano anche Terra amata di Jean-Marie Le Clézio € 8.07
Troppa felicità
aggiungi
Terra amata
aggiungi
€ 25.07


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Troppa felicità e condividi la tua opinione con altri utenti.


4.0Troppa felicità, 10-01-2012
di F. Polli - leggi tutte le sue recensioni

Formalmente la Munro si occupa di un solo grande tema che ricorre ossessivo nel corso di tutta l a sua evoluzione di scrittrice: il tempo, trascorso così veloce e implacabile, sembra ammantare i ricordi di un velo di nostalgia, anche quando si tratti di ricordi tristi; e la valutazione dei fatti, sia lieti che infausti, appare come filtrata attraverso una sorta di saggezza "superiore" che deriva dall'esperienza.
Lo sguardo acuto e disincantato della scrittrice come al solito si appunta principalmente sull'universo femminile: sui rapporti sentimentali e familiari, sulle relazioni quotidiane e sui moti più intimi e segreti dell'animo in rapporto al vissuto personale.
Rispetto al passato, tuttavia, spesso intervengono episodi luttuosi o addirittura cruenti a interrompere la linearità delle vite ordinarie di queste persone comuni. L'evento straordinario, però, viene come relegato a margine, costituendo un mero pretesto per dare rilievo alla complessità del mondo interiore del singolo individuo.
In tal modo anche l'esistenza più anonima si colora di originalità, di unicità, e al tempo stesso si fa portatrice di un messaggio universale di consapevolezza, di indipendenza e di "verità".
Senza enfasi o presunzione, però, perché l'autrice ha il dono dell'umiltà e della semplicità.
La sua prosa cristallina non mira a "rivelare" o "insegnare" nulla, ma unicamente a "raccontare" e lo fa con tanto acume e sensibilità da suscitare nel lettore emozioni, interrogativi e risposte che lo guidano a comprendere con maggiore chiarezza anche la propria vita.





product