€ 8.26
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Sull'Oceano

Sull'Oceano

di Edmondo De Amicis

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Il libro fu pubblicato da Treves nel 1889. L'apparenza e la consuetudine lo hanno considerato un documento o una relazione di viaggio, mentre sarebbe più opportuno leggerlo e trattarlo da romanzo. Infatti è un vero e proprio racconto corale, o un concertato di voci variamente, ma armonicamente intonate. Una miniatura del Paese colto in una situazione critica. Quelli sono gli anni della fase socialista di De Amicis, del suo impegno politico per realizzare uno stato sociale riformista e interclassista.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Edmondo De Amicis:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Sull'Oceano e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

3.0RITRATTO DELL'ITALIA CHE EMIGRA, 31-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Contenuto che potrebbe definirsi di attualità, se solo trasponessimo al posto degli Italiani a bordo del mercantile Galileo gli attuali extracomunitari a bordo dei barconi. Prosa ottocentesca, ma neanche troppo. Ritratto vivido, con meno enfasi retorica di quanto si potrebbe immaginare in un libro di De Amicis, delle sofferenze che angustiavano un intero popolo nell'epoca della grande emigrazione verso l'America. Qualche espressione arcaica di troppo. Dovrebbe essere letto, per approfondire l'autore, noto quasi esclusivamente per "Cuore".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Interessante libro di viaggio, 16-03-2011, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando mi sono approcciata alla lettura di questo libro, ero partita prevenuta, ma poi mi ha stupito in positivo.
Non è un romanzo vero e proprio, nel senso che non ha una trama: è più che altro un diario di bordo. Non vi è nessun evento di particolare importanza, attorno al quale si sviluppi il romanzo: l'autore si limita a descrivere le persone che incontra sulla nave e i piccoli eventi quotidiani che per sconfiggere la noia dovuta al lungo viaggio acquisiscono grande rilievo.
A me questo libro è piaciuto perché racconta la società italiana dell'epoca, agli inizi del Novecento, quando erano frequenti le grandi immigrazioni di massa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO