€ 16.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Rosso come una sposa

Rosso come una sposa

di Anilda Ibrahimi

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: I coralli
  • Data di Pubblicazione: maggio 2008
  • EAN: 9788806192372
  • ISBN: 880619237X
  • Pagine: 260
  • Formato: brossura
Saba viene data in sposa, appena quindicenne, al più maturo Ymer, già vedovo di sua sorella. La giovane, malvista da suocera e cognate, dovrà imparare da sola a gestire marito e figli, specialmente dopo lo sterminio dei suoi fratelli da parte dei nazisti. Nel difficile compito, Saba ha come alleate dapprima le figlie e poi le nipoti, in un'epopea tutta al femminile che attraverserà anche la lunghissima parentesi del comunismo. La fine del comunismo è raccontata dalle sue discendenti, non senza rimpianti, perché per loro, pur tra tanti lati oscuri, la dittatura riuscì a sollevare l'Albania da uno stato di arretratezza feudale. Le vicende più vicine a noi sono raccontate da una nipote di Saba.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Ho apprezzato l'ambientazione albanese, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo che ha la qualità di tutte le belle epopee: fare una panoramica storica, geografica, culturale, politica. Tanto più notevole quanto più il luogo in questione è un Paese a noi vicino eppure, ne sono convinto, ancora tanto estraneo ai più. L'epopea dell'Albania dalla lotta al nazismo alla conclusione del regime comunista con l'inizio dell'immigrazione degli Albanesi, nella vicenda di una famiglia dove le donne, anche contro le tradizioni che le indicano succubi ai mariti, sono protagoniste.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Rosso come una sposa, 22-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Piacevole, e punto in più per la scrittrice, scorre via molto velocemente. Attraverso storie di donne si riscopre che progresso, sviluppo e libertà sono strettamente correlate al crescere della parità di genere. Felicemente lieve e ironico sul comunismo albanese, del resto se gli anni dal 60 al 90 furono di tragedia per la Cina in Albania fu largamente farsa. Romanzo che forse meritava maggior successo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO