€ 7.75
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Come un romanzo

Come un romanzo

di Daniel Pennac

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Idee
  • Edizione: 28
  • Traduttore: Mélaouah Y.
  • Data di Pubblicazione: settembre 1999
  • EAN: 9788807090363
  • ISBN: 8807090368
  • Pagine: 144
È proprio attraverso l'analisi del comportamento, di come giorno dopo giorno interagiamo con l'oggetto libro e i suoi contenuti, che Pennac riesce a dimostrare alcune storture dell'educazione non solo scolastica, ma anche familiare. Laddove, normalmente, la lettura viene presentata come dovere, Pennac la pone invece come diritto e di tali diritti arriva a offrire il decalogo. Piena libertà dunque nell'approccio individuale alla lettura perché "le nostre ragioni di leggere sono strane quanto le nostre ragioni di vivere".

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Daniel Pennac:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Come un romanzo e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 23 recensioni)

5.0Fantastico., 12-09-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
'Il verbo leggere non sopporta l'imperativo.' Uno dei libri più belli che abbia mai letto. L'arte di scrivere di Daniel Pennac è magica. Ogni suo libro è scritto in modo impeccabile, ma questo volume racchiude tutti i pensieri che un lettore ha avuto almeno una volta in vita sua. È riuscito a capirmi fin dalle prime pagine, ha scritto frasi così profonde e vere che il desiderio di rileggere questo libricino ogni tanto si fa forte. Lo possiamo definire come un saggio a tutti gli effetti: sulla lettura e soprattutto sui lettori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Semplicemente unico!, 19-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non c'è che dire... Ritengo sia uno dei capolavori di Pennac! In esso l'autore ha saputo sintetizzare, col suo inconfondibile stile raffinato e sofisticato, quelle che sono le motivazioni, nonchè gli approcci che ciascun lettore degno di questo nome dovrebbe avere nei confronti del libro. Dedicato a chi ama leggere ma anche a tutti coloro che pensano di non amare i libri... Vi consiglio vivamente di leggerlo... Potreste cambiare idea!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il saggio romanzato di Pennac, 26-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggendo "Come un romanzo" di D. Pennac si ha l'impressione di leggere un altro tipo di scrittore. Chi conosce già l'autore sa bene che le sue storie sono particolari e surreali. Situazioni comiche piene di personaggi pazzeschi tanto da rasentare la normalità. In questo romanzo ciò non avviene.
E' quasi un saggio in cui il celebre autore spiega al suo pubblico come ci si approccia al libro e perché spesso, invece, lo abbandoniamo.
Lo stile strutturale, cioè la leggerezza e la comicità, è sempre presente. Ci si approccia a un romanzo-saggio e, comunque, se ne esce gradevolmente colpiti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La rivoluzione nell'approccio alla lettura, 31-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che ha completamente rinnovato il modo di intendere il processo di lettura, che ha esaltato il ruolo del lettore, rendendolo protagonista della scelta di come rapportarsi con l'oggetto libro, libero di abbandonare una lettura senza sensi di colpa, di trovare significati diversi tra le righe.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non ci siamo, 15-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Di Pennac condivido l'amore per la lettura e la convinzione che debba dirsi un'attività piacevole, tuttavia l'opera per se stessa non l'ho trovata nè interessante nè significativa in quelli che dovrebbero essere precetti educativi sulla lettura. Potrebbe essere d'aiuto più ai professori che non ai genitori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Come un romanzo, 06-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Viene definito da molti recensori come un manualetto imprescindibile per ogni buon lettore, personalmente, non ho urlato al capolavoro quando l'ho terminato, ma ho comunque trovato un saggio intelligente, scritto in chiave semi-ironica, e dal punto di vista di un genitore-professore che cerca di incoraggiare i giovani alla lettura in quel modo sapiente e tuttavia tanto spesso sconosciuto al mondo scolastico... Quale? Quello della condivisione e della libera scelta e interpretazione e non quello dell'imposizione e del dovere, che quasi sempre, inevitabilmente, porta la lettura alla morte. Questa è la prima regola che troviamo in Come un romanzo: la lettura dev'essere un'attività che si sceglie in assoluta libertà, e assoluto sarà il piacere del mondo che si spalancherà ai nostri occhi. Non importa quanto, quando, cosa e come si legge, nonchè le emozioni che si provano e non si provano leggendo, l'importante è affidarsi completamente al libro scelto in maniera voluta, spontanea e desiderata, l'importante è entrare in esso, vivere e amare viverlo per poi magari poter condividere quest'amore. Più che un inno al piacere della lettura, Come un romanzo mi è sembrato quindi un brillante vademecum di vie da seguire per incoraggiare alla lettura chi pensa proprio di non trarne alcun piacere: a ciò sono improntati i dieci noti comandamenti finali, non tutti da me condivisibili (ad esempio il diritto di saltare le pagine, talvolta a mio avviso anche la prolissità della narrazione non è casuale e può dirci qualcosa della storia e dell'autore) ma comunque motivati e coerenti col pensiero che l'autore segue nel resto del saggio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Leggere per scelta, 07-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro sicuramente da leggere per gli amanti della lettura. Un piccolo testo che ci ricorda il valore dei libri grazie a frasi belle e particolari. In sé non è una grande scoperta o un grande libro, ma riesce comunque ad essere una preziosa piccola lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Come un romanzo, 31-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo per cominciare la conoscenza di questo autore. Libro a due velocità, questo di Pennac. Ho trovato i primi due capitoli forse quelli più teorici banali, scontati e quasi noiosi; mentre i secondi due decisamente più pratici si rivelano ricchi di spunti e di brio, decisamente piacevoli nonché ricchi di spunti. Alla base di tutto l'amore per la lettura, la sua nascita e la spiegazione non di come trasmettere questo amore agli altri, ma di come evitare che il nostro comportamento li faccia disamorare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Pennac, 23-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Inno al piacere di leggere, il decalogo del lettore si dovrebbe imparare a memoria per quanto è bello. La cosa che più traspare da questo libro è l'amore di Pennac per la buona letteratura, forse è per questo che è uno dei pochi saggi sulla lettura che mi sono piaciuti veramente. O magari dipende dal fatto che Pennac è un autore che amo moltissimo, soprattutto nella versione della saga Malaussène. Un libro che mi sento di consigliare davvero a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Come un romanzo (Pennac), 23-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La lettura dispiega mondi mai vissuti, situazioni mai pensate, che diventano reali ai nostri occhi. Un inno a questo gesto divino, sempre più dimenticato. Imprescindibile, divertente e vero il decalogo del lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Come un romanzo, 13-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei primi libri che ho letto e devo ringraziare i miei genitori perchè grazie a Pennac e alla sua voglia di trasmettere l'amore per la lettura ora non posso farne a meno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0come un romanzo, 21-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non avrei mai immaginato di veder scritto, nero su bianco, tutti i motivi per i quali leggo da quando avevo sei anni; e degli escamotage escogitati per continuare a leggere anche quando non avrei dovuto, e di quelli attuati per NON leggere quando avrei dovuto farlo; e di quello che da sempre provo quando ho tra le mani un romanzo che mi rapisce; e del fallimento che mi sommerge quando invece devo abbandonare una lettura.
Chi mi ha regalato questo libro era "uno di quei rari adulti che hanno ceduto il passo ai libri e si sono ben guardati dal chiedermi che cosa avessi capito. A loro, naturalmente, parlavo delle mie letture".
L'ho letto solo ora, tutto d'un fiato in un unico pomeriggio. Troppo tardi.
Peccato, oddio, peccato non aver potuto parlare con lui di questo libro...
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Come un romanzo (23)