Non-persone. L'esclusione dei migranti in una società globale

Non-persone. L'esclusione dei migranti in una società globale

5.0

di Alessandro Dal Lago


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 9.50
  • Risparmi: € 0.50 (5%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 20 beenz o più.   Scopri come

Descrizione

Mentre le cronache registrano di continuo la morte in mare di "clandestini", gran parte dei mezzi di comunicazione di massa alimenta senza sosta il panico sull"'invasione" del nostro paese da parte di immigrati provenienti dal Terzo mondo. Non si tratta in realtà di una lettura specifica dei soli media, ma di un più complessivo atteggiamento di chiusura della società italiana verso gli stranieri, in un Paese dove anche la sfera della politica non si dimostra consapevole del problema del riconoscimento dei diritti di cittadinanza ai nuovi migranti. Nel descrivere gli umori più profondi della società italiana Dal Lago si schiera in modo deciso, in un libro polemico e documentato, perché in gioco sono i contenuti più profondi su cui si regge la democrazia.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Non-persone. L'esclusione dei migranti in una società globale acquistano anche Gli immigrati in Italia di Asher Colombo € 9.31
Non-persone. L'esclusione dei migranti in una società globale
aggiungi
Gli immigrati in Italia
aggiungi
€ 18.81


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Non-persone. L'esclusione dei migranti in una società globale e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Profetico, 20-04-2012
di C. Leonardo - leggi tutte le sue recensioni

Un saggio perfetto, e il bello è che ha ormai più di una decina anni. La creazione del nemico, l'anomia del migrante e la sua esclusione. Dicono che il vero genio sia profetico: qualche anno dopo, questo libro offre ancora preziosi spunti per capire le tematiche contemporanee dell'immigrazione nel contesto sociale e economico nostrano.




4.0La condizione del migrante, 09-03-2012
di D. Bernardo - leggi tutte le sue recensioni

Una lettura analitica e puntuale di quella che è la costruzione sociale dell'"extracomunitario". La tesi di fondo dell'autore, che insegna sociologia a Genova, è che le vere vittime dell'impatto tra migranti e società italiana siano i migranti.
Innanzitutto Dal Lago smonta proprio la tesi dell'esistenza di un'emergenza immigrazione che fa dei migranti una piaga indistinta, un pericolo pubblico da contrastare con ogni mezzo. Una tesi che, ormai, è diventata pregiudizio, "luogo comune": il migrante costituisce un "problema", sempre e comunque, indipendentemente dalla sua pericolosità sociale reale o presunta, ma soprattutto dai motivi che lo conducono a lasciare il suo paese di origine e che possono essere i più diversi, la ricerca di un lavoro, di rifugio o di un'esistenza migliore, la fuga da un paese dilaniato dalla guerra o sotto governi autoritari e così via. Undici anni dopo la sua pubblicazione, questo libro offre ancora le chiavi per capire le tematiche attuali dell'immigrazione nel contesto sociale e politico nostrano.





product