€ 21.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il miglio verde. Ediz. illustrata

Il miglio verde. Ediz. illustrata

di Stephen King

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Narrativa
  • Illustratore: Geyer M.
  • Traduttore: Dobner T.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788820046774
  • ISBN: 8820046776
  • Pagine: XXV-547
  • Formato: rilegato
Ambientato nell'America della Grande Depressione, nel penitenziario di Cold Mountain, il romanzo racconta l'indimenticabile, tragica storia di John Coffey - nero grande e grosso dall'animo straordinariamente delicato condannato alla pena capitale per aver violentato e ucciso due gemelline di nove anni. Viene narrata a noi lettori, molti anni dopo, dal sovrintendente del carcere Paul Edgecomb, che si offre di aiutare ogni prigioniero a trascorrere gli ultimi giorni serenamente e a percorrere con dignità il tratto finale del braccio della morte, noto appunto come "il Miglio Verde". Edgecomb ha accompagnato più di settantotto detenuti al loro appuntamento con la sedia elettrica, ma non ne ha mai incontrato uno come Coffey, un uomo che, nonostante l'orribile delitto di cui è accusato, ha dentro di sé il potere di fare del bene al prossimo e tuttavia desidera solo morire. In questo luogo senza ritorno, il funzionario scopre la terribile verità sulla dote del gigante, una verità che mette a dura prova le sue convinzioni più radicate. Pubblicato la prima volta nel 1996 in sei puntate mensili, è un romanzo estremamente ricco e complesso che non smette mai di incantare. Arricchita da un'introduzione dell'agente letterario di Stephen King - Ralph Vicinanza - che ripercorre le tappe di una strepitosa avventura editoriale, e dalle illustrazioni di Mark Geyer, ecco per la prima volta l'edizione rilegata "da collezione".

Note su Stephen King

Il maestro dell'horror è nato a Portland, nel Maine, nel settembre del 1947. Il padre, ex capitano della Marina Mercantile durante la Seconda Guerra Mondiale, scompare due anni dopo la nascita di Stephen, e la famiglia King, è costretta, per il lavoro della madre, a spostarsi tra Maine, Massachusetts, Wisconsin, Indiana, Illinois e Connecticut.
Oltre all'abbandono del padre, l'infanzia di King è segnata da un altro evento tragico: a soli quattro anni, assiste alla morte dell'amico, travolto da un treno mentre i due giocano sulle rotaie. Il piccolo Stephen torna a casa sconvolto ma senza ricordare nulla.
A partire dai primi anni delle elementari inizia a leggere da solo tutto ciò che gli capita tra le mani; è di questo periodo anche il suo primo racconto. Anni dopo trova nella soffitta della zia i libri del padre, amante dei racconti di Edgar Allan Poe, H.P. Lovercraft e Richard Matheson. Nel 1962 comincia a frequentare la Lisbon Falls High School e poco dopo viene contattato per lavorare al Lisbon Enterprise, settimanale di Lisbon.
Studia letteratura presso l'Università del Maine, dove tiene una rubrica sul giornale universitario. Per pagarsi gli studi, King lavora e vende alcuni suoi racconti. Nell'estate del 1969 conosce Tabitha Jane Spruce, giovane poetessa e laureanda in storia che diventerà sua moglie due anni più tardi. Conseguita la laurea, comincia ad insegnare lettere in una scuola superiore.
Il successo, e la prima vera pubblicazione, arriva con Carrie nel 1974, che supera il milione di copie vendute. Le notti di Salem (1975) e Shining (1977) riscuotono ancora più successo, con i rispettivi tre milioni e quattro milioni di copie vendute. Nel 1970 nasce la figlia Naomi Rachel e due anni dopo il figlio Joseph Hillstrom.
Due eventi tragici colpiscono lo scrittore negli anni a seguire: lo scrittore comincia ad avere seri problemi di dipendenza da alcol e droga, da cui uscirà solo dopo un processo di disintossicazione durato più di un anno. Nell'estate del 1999, inoltre, durante una passeggiata King viene travolto da un'auto subendo pesanti traumi. Sottoposto a numerosi interventi, ci vorranno mesi prima che King si riprenda totalmente.
Nell'arco della sua carriera, Stephen King ha venduto oltre 500 milioni di copie e dai suoi libri sono state tratte oltre 40 pellicole cinematografiche.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Stephen King:


Voto medio del prodotto:  5.0 (4.8 di 5 su 14 recensioni)

5.0Il miglio verde , 18-06-2013, ritenuta utile da 1 utente su 192
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci ho messo veramente un sacco di tempo a decidermi a leggere questo romanzo pur avendolo in casa, il primo motivo è perché avendo visto il film ed avendolo adorato pensavo che il romanzo non potesse arrivare ad emozionarmi e secondo motivo è che non amo particolarmente Stephen King, o meglio normalmente non scrive un genere di libri che mi piace leggere, ma non è stato questo il caso. Eccezionale, non ci sono altri aggettivi, pur sapendo esattamente l'evolversi della storia mi sono lasciata trasportare dalle amozioni che regala il libro, chi ancora non ha avuto il piacere di leggerlo deve affrettarsi, dire che lo consiglio è poco!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro assoluto, 04-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una storia a dir poco fantastica: già il film mi era molto piaciuto, ma il libro è un qualcosa di meraviglioso! Drammatico e triste, ma con un profondo significato, soprattutto nella parte finale. La discriminazione a volte può sfociare in un errore madornale, e non è giusto che solo per degli stupidi pregiudizi un uomo debba perdere la vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Semplicemente emozionante, 23-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Se il film è eccezionale... Il libro è a dir poco un capolavoro... Io ho visto il film prima del libro, eppure la lettura mi ha catturata come fosse la prima volta che conoscevo la storia. Personaggi descritti minuziosamente e gli eventi narrati egregiamente! Ha il potere di far rivivere emozioni e commuovere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il miglio verde, 27-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è da far leggere ai tanti denigratori di King che lo ocnsiderano solo un romanziere d'appendice. "Il miglio verde" è l'evidente dimostrazione che quando King non si fissa su storie in cui il personaggio a sua volta è fisso e immobile nella sua psicologia (vedi l'incomprensibile Il gioco di Gerald) può sfornare dei veri e proprio capolavori, anche al di fuori di quello che è il suo genere prediletto. Anche perchè qui di horror c'è ben poco. Abbiamo un gigantesco nero buono, John Coffey, accusato ingiustamente di omicidio e condannato alla sedia elettrica in un freddo penitenziario di Cold Mountain, in un luogo in cui la vita si intreccia ogni giorno con la morte... Ma Coffey non è uno qualunque e la sua storia, per quanto triste, riserva delle sorprese che vanno al di là della vita reale. Dunque un grande romanzo drammatico condito con un pizzico di sovrannaturale, e dei personaggi così vividi da uscire dalla carta e materializzarsi di fronte a noi. Bellissimo e crudo. L'unico difetto che vi ho trovato è la poca coesione narrativa fra un capitolo e l'altro, una sorta di sensazione di sospensione e leggera discontinuità, derivata probabilmente dal fatto che il romanzo era uscito inizialmente in libri minori, poi raccolti in un unico libro. Ma questo non toglie certo valore a una narrazione eccezionale ed enigmatica. Un King al suo massimo, geniale e ispiratissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 19-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Commovente ed intenso, le vicende di un uomo che sta per affrontare la sedia elettrica ma che non ha paura, un uomo che però non esattamente ciò che può essere definito normale... Lui è speciale e dà più volte la prova di queste sue particolarità... Ma preferisce la morte alla vita e perché? Lo scoprirete solo leggendolo. Commovente, emozionante provoca lacrime a non finire. Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un libro diverso., 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'unico libro di King che abbia mai letto. Niente mostri, alieni, umanità sterminate e altri scimmiottamenti più o meno riusciti della prosa Lovecraftiana. Solo una gran bella storia, che ti prende e ti lascia senza fiato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Memorabile, 16-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Con questo romanzo ho pianto, per tutta la storia che c'è dietro. E' uno dei pochi romanzi che è riuscito a coinvolgermi così tanto, merito della narrazione eccellente, della descrizione perfetta dei personaggi e delle scene che venivano raccontate con pathos. E' stato impossibile non immedesimarsi nella storia, è un libro che va letto diverse volte perchè ogni volta che lo si legge lo si apprezza di più
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Dolce, intenso, commovente, 31-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sensazionale.. commovente, pieno di emozioni. Un po' diverso dai soliti libri di King. La storia di un "gigante buono", condannato per un terribile delitto.. ma che in realtà ha uno straordinario potere, di fare del bene alle persone. Come può, quindi, avre commesso un terribile delitto? Interessante e fuori dal comune anche l'ambientazione. Molto caratterizzati i personaggi. Storia dal fondo dolce, intensa. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un altro capolavoro di King, 27-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro stupendo. Da premettere che l'ho letto dopo aver visto il film, e nessuno dei due mi ha delusa. La storia è semplicemente toccante,ricca di dettagli e piena di sentimento.
Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere., 08-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche questo libro l'ho divorato. L'ho letto dopo aver guardato il film e sono rimasta piacevolmente sorpresa. Consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Eccezionale, 28-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro emozionante che piano piano rende anche il lettore parte del gruppo dei protagonisti.
La trama è appassionante perché sfrutta dei flashback che ci raccontano ciò che è successo in passato e che ci spiegano la situazione presente.
Assolutamente da non perdere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Pura poesia, 17-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non ci sono parole per descrivere le emozioni lasciatemi da questo romanzo. Totalmente diverso dal resto della produzione di King, commovente e a tratti quasi straziante. Il soprannaturale è presente ma non è quel "qualcosa" di sconosciuto che suscita terrore. E' un potere che opprime ed angoscia ma in maniera diversa. "Il miglio verde" è un romanzo da leggere lentamente, assaporando ogni momento e che porta ad immedesimarsi ed affezionarsi a tutti i personaggi. Dalla voce narrante al protagonista, uno dei più dolci e sensibili personaggi mai creati da King.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il miglio verde. Ediz. illustrata (14)