Manola

Manola

4.0

di Margaret Mazzantini


  • Prezzo: € 11.00
  • Nostro prezzo: € 10.34
  • Risparmi: € 0.66 (6%)
Disponibilità immediata

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ortensia, spettrale e nerovestita, e Anemone, raggiante e coloratissima: due gemelle talmente diverse da rappresentare gli opposti archetipi della femminilità. Introversione contro estroversione, profondità contro superficie, tanti problemi contro nessun problema. Ma con tutte le loro differenze, Ortensia e Anemone sono accomunate da un'esilarante capacità di raccontarsi, da una gustosissima rappresentazione-confessione della propria femminilità. E non solo. Si scoprirà che i ruoli si possono benissimo invertire: che la donna nera e la donna variopinta non sono due entità distinte, due estranee sorelle, ma le due facce della luna.

Note sull'autore

Margaret Mazzantini è nata a Dublino il 27 ottobre 1961. Entrambi i suoi genitori si dedicano all'arte, suo padre Carlo è scrittore, mentre sua madre, Anne Donnelly, fa la pittrice. Da bambina, assieme ai genitori, Margaret viaggia molto, le principali mete dei suoi spostamenti sono la Spagna, il Marocco e l'Irlanda. Poi la famiglia di Margaret si stabilisce a Tivoli, nei pressi della villa dell'imperatore Adriano. All'inizio degli anni '80 Margaret si diploma presso l'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma. Nel suo esordio a teatro interpreta Ifigenia, nell'omonima opera di Goethe. Nell'87 sposa il regista Sergio Castellitto, che ha conosciuto sul palcoscenico durante la recita de "Le tre sorelle" di Cechov. I due hanno quattro figli: Anna, Pietro, Maria e Cesare. E' proprio il marito a spingerla verso la scrittura, regalandole un quaderno, su cui Margaret inizia a sperimentare le gioie e le fatiche dello scrivere, ad esplorare il mondo della letteratura , seguendo le orme del padre scrittore. Il suo primo romanzo viene pubblicato nel 1994 e si intitola "Il catino di zinco". Il libro è subito un successo, si impone su pubblico e critica e si aggiudica il Premio Campiello di Venezia. Nel 1999 scrive "Manola" e nel 2001 pubblica "Non ti muovere", con cui vince numerosi premi, tra cui il premio Strega e il premio internazionale Zepter. Dal romanzo, il marito Sergio ne trae un film omonimo, nel 2004. A questo successo seguono "Zorro. Un eremita sul marciapiede" (2002), "Venuto al mondo" (2008), "Nessuno si salva da solo" (2011) e "Mare al mattino" (2011). Vive e lavora a Roma assieme a Sergio Castellitto e ai quattro figli.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Manola acquistano anche Dei ed eroi dell'Olimpo di Roberto Piumini € 9.40
Manola
aggiungi
Dei ed eroi dell'Olimpo
aggiungi
€ 19.74

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Margaret Mazzantini:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Manola e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 10 recensioni)

3.0Accattivante, 22-01-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Due sorelle che si contrappongono, anche a livello di struttura narrativa, dato che Anemone e Ortensia (questi sono i loro nomi) si raccontano in prima persona a capitoli alternati, quasi sempre parlando esclusivamente dell'altra sorella. Personalità lontanissime tra loro, anche a livello stilistico i loro personaggi: parlano attraverso lingue molto diverse. Un punto in comune. però, le due donne in questo romanzo ce l'hanno: entrambe parlano direttamente a una stessa persona, la Manola del titolo (una psicologa, probabilmente). È particolare, quindi, l'intreccio che emerge e che rende piuttosto originale la storia. Accattivante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 19-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Piacevole e spensierato, Manola è Un testo profondo, ricco di una scrittura intensa e struggente, capace di appassionare il lettore fin da subito; con un ritmo lento, solenne e incalzante. I personaggi sono descritti con una minuzia notevole e appaiono carismatici e ben inseriti nel contesto principale. Sicuramente consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 18-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Manola è un testo discutibile eppure capace di sorprendere. Un testo piacevole e profondo, capace di entusiasmare il lettore, con una lettura motivante e piena di tensione narrativa. I personaggi hanno una caratterizzazione forte, per cui sono dinamici e conferiscono al racconto un tocco di realismo e di immediatezza descrittiva. La trama è poco innovativa ma nel complesso godibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Decisamente in pieno stile Mazzantini! Manola è un testo profondo e toccante. La Mazzantini non smentisce con questo nuovo romanzo uno stile fermo e essenziale, risultando così immediato e gradevole per via della fluidità nel ritmo. La trama è toccante, piena di personaggi forti e carismatici. Sicuramente una valida proposta letteraria che mi sento di consigliare!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Manola, 01-02-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che si ama o so odia, personalmente devo ancora capire da quale parte propendere perché è talmente assurdo che è difficile farsi un'opinione. La Manola del titolo io l'ho interpretata come la fusione delle due gemelle, ossia come quella figura che incarna entrambe le personalità delle due sorelle, in quanto in ognuno di noi c'è un po' di inferno e un po' di paradiso. Sicuramente la Mazzantini ha scritto libri migliori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Manola, 07-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo perverso, magico, eccentrico, che narra di 2 gemelle, diverse tra loro, l'opposto, le 2 faccie della femminilità... 2 personaggi esilaranti, descitti in maniera minuziosa e divertente con uno stile ricercatissimo, praticamente perfetto e alle volte surreale.
Aspetto di vederlo in teatro!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Strabiliante e magico, 17-01-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta della storia di due gemelle che fino a un certo punto della loro vita sono due opposti: l'una frivola, solare e bella, l'altra cupa, pelosa e soggetta a tutte le fobie di questo mondo. Oltre ad aver condiviso l'utero per un bel po' di tempo, queste sorelle avranno in comune anche un uomo, che poi si rivelerà essere un omosessuale violento e feticista. La conoscenza di quest'uomo travolgerà le vite delle due donne, che da quel momento in avanti subiranno un'inversione di tendenza nelle loro vite: l'una diventerà ciò che è stata l'altra! La trama ha, però, un non so che di onirico, che fa risultare il racconto molto surreale: spesso non si capisce fino a che punto si parli di realtà e dove invece cominciano i sogni. In qualche modo è come se questo libro fosse denso di magia e di sensazioni. Lo consiglio, perché secondo me è il più bel libro della Mazzantini, più di "Non ti muovere". Senza contare che l'autrice padroneggia in maniera incredibile la lingua e ci regala un sacco di termini lessicali che fanno venir la pelle d'oca, talmente sono perfetti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Manola, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho un debole per come scrive la Mazzantini e questo libro per la sua forza è molto ben fatto. Due gemelle, due donne che rappresentano due archetipi differenti della femminilità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0manola, 08-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro un pò perverso e macabro che però sa cogliere le personalità eccentriche di due sorelle così distanti e diverse eppure così vicine,consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Chi è Manola?, 30-07-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro piacevole e dalle minuziose macabre e divertenti descrizioni che fanno le due sorelle l'una dell'altra. Un libro dal racconto surreale, diverso dai romanzi che la Mazzantini ci ha donato, questo è doveroso dirlo per non avere delusioni.
So che questo libro è diventata una rappresentazione teatrale, e a mio parere e sicuramente cio' che si presta meglio a fare. Spero di vederla rappresentata presto nel teatro della mia città per poter godere meglio i monologhi delle due sorelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO