€ 10.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo

di Alexander Lowen

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
La psicoanalisi così com'è praticata si limita a studiare il disturbo emotivo e spesso lascia paziente e analista insoddisfatti: manca l'anello che congiunge turbe emozionali e fisicità. Lowen ci introduce alle teorie e alle tecniche bioenergetiche e codifica il "linguaggio del corpo". Nelle posture e nell'atteggiamento che assume in ogni suo gesto, il corpo parla infatti un linguaggio che trascende l'espressione verbale. L'osservazione delle diverse reazioni corporee e delle emozioni a esse collegate può diventare uno strumento altrettanto valido dei sogni, dei lapsus e della libera associazione. Non è la mente che va in collera né il corpo che colpisce: è l'individuo nella sua totalità che si esprime.

Note su Alexander Lowen

Alexander Lowen nacque a New York il 23 dicembre del 1910. Psichiatra e psicoterapeuta, conseguì la laurea in medicina presso l’Università di Ginevra, in Svizzera. Durante gli anni Quaranta conobbe Wilhelm Reich, di cui divenne paziente nonché allievo. Nell’ambito della psicoterapia, Alexander Lowen venne considerato il più importante discepolo dell’approccio psicocorporeo formulato da Wilhelm Reich. Durante gli anni Cinquanta, assieme a John Pierakkos, sviluppò un nuovo approccio, che venne chiamato Analisi bioenergetica. Il metodo postulato da Lowen intende analizzare la personalità di un individuo in termini di energia. Associando il lavoro sul corpo e quello sulla mente, Lowen ha aiutato numerose persone a risolvere problemi esistenziali, superando lo stress e agevolando le percezioni del piacere e della gioia di vivere. Nel 1956 fondò a New York l’ International Institute for Bioenergetic Analysis. Lowen diresse l’Istituto da lui fondato per circa quarant’anni. Autore di numerose pubblicazioni e saggi, Alexander Lowen ha esercitato la professione di psicoterapeuta a New York e a New Canaan, nel Connecticut. Morì a New Canaan il 28 ottobre del 2008.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 6 recensioni)

3.0Il linguaggio del corpo, 18-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro sicuramente particolare dove viene analizzato il nostro Io in relazione al nostro corpo. Un modo di analizzare le cose da un punto di vista orientaleggiante, ma senza scadere in concetti banali da bancarella. Non posso dire che sia stata una lettura facile nè di svago, però sicuramente interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Pseudo-scienza, 21-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non credo che Lowen fosse privo di talento e intelligenza ma doveva avere un ego maiuscolo per non accorgersi di aver edificato un castello di carte sulle sabbie mobili della metafora. Applicare agli esseri umani alcune ipotesi biologiche fatte su amebe e vermi senza avvertire la necessità di alcun approfondimento intermedio è un esercizio di stile retorico e forse un po' truffaldino.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Belle le tesi di fono ma anacronistiche, 30-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il percorso che segue la teoria di Lowen è molto interessante: infatti, contrariaramente alla psicolosomatica classica dove si procede dall'alto verso il basso, utilizzando i fonemi, le fantasie e i sogni per scanfagliare le profondità della psiche umana, Lowen conduce la sua analisi invece in direzione ostinata e opposta: dal basso verso l'alto, il corpo umano, con la sua struttura, i suoi condizionamenti e le sue peculiarità è tutto osservato come causa, come manifestazione lucida della psiche. A tratti, Lowen raggiunge spiegazioni dall'acume straordinario. Tuttavia, per essere un libro degli anni settanta che tratta di psicanalisi, si trasscina con sè alcune lacune anacronistiche: tra le più deludenti, la convinzione che l'intera impalcatura psicologica di una persona sia inevitabilmente condizionata dal periodo infantile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Estremamaente affascinante, 26-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno studio approfondito su vari "casi"-preferirei dire soggetti nei quali il corpo parla dell'indicibile, sta a noi capirne i messaggi per poter intraprendere la giusta strada terapeutica nella relazione di aiuto. Da non confondere con quei manualetti che si trovano in giro, i quali promettono di capire se qualcuno mente o usano il corpo come un oggetto per oggettivare la relazione con l'altro strumentalizzandolo. L'intento di Lowen è quello di guardare l'opera d'arte che è un essere umano con rispetto e dedizione, cercando di ristabilire l'armonia tra noi e il mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Molto interessante la bioenergetica, 12-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Trovo sempre molto interessanti i libri di Lowen, anche se faticosi e non sempre chiari, o non proprio alla mia portata. L'autore attinge a piene mani dall'Oriente, ma fa ben attenzione a non avvedersene guizzando con estrema disinvoltura tra tantrismo, hata yoga, pranayama, alchimia taoista e chi più ne ha ne metta... Così rielabora un originalissimo, sostiene lui, metodo che vede un'interazione d'intervento sul sistema psico-somatico al fine di riequilibrarne l'assetto. Alla base di tutto, la fulminante 'intuizione' sull'esistenza della Pranashakti, pardon, della Bioenergia, che anima e scorre nel corpo e per il cui riequilibrio (ed appropriata redirezione) pare urga, tra l'altro, praticare le apposite 'asana' , pardon, posizioni correttive. Va da sè che il metodo, abbisognante comunque - s'affretta a specificare il Nostro- ancora di molteplici aggiustamenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Tipi psicologici e bioenergetica, 12-02-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante analisi della struttura psichica dell'individuo e dei suoi riflessi sul corpo. Lowen, dopo un excursus breve ma approfondito sulle teorie di Reich e Freud legate allo sviluppo e all'estrinsecarsi dell'energia psichica, affronta il problema dei tipi di carattere che ha incontrato e codificato durante la sua pratica bioenergetica.
Molto utile anche per chi non ha conoscenze approfondite di psicologia e psicoanalisi, soprattutto per il tono diretto e non tecnico con cui l'Autore si rapporta al lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO