€ 11.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston

di Richard Bach

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
Jonathan Livingston è un gabbiano che abbandona la massa dei comuni gabbiani per i quali volare non è che un semplice e goffo mezzo per procurarsi il cibo e impara a eseguire il volo come atto di perizia e intelligenza, fonte di perfezione e di gioia. Diventa così un simbolo, la guida ideale di chi ha la forza di ubbidire alla propria legge interiore; di chi prova un piacere particolare nel far bene le cose a cui si dedica. E con Jonathan il lettore viene trascinato in un'entusiasmante avventura di volo, di aria pura, di libertà.

Note su Richard Bach

Richard Bach è nato il 23 giugno 1936 a Oak Park, nello stato americano dell’Illinois. Prima di dedicarsi alla narrativa, è stato un aviatore. Inizialmente era un pilota riservista dell’aeronautica militare degli Stati Uniti d’America, successivamente è stato un pilota acrobatico e ha lavorato per la Douglas Aircraft Company, scrivendo manuali tecnici per conto dell’azienda. Gran parte della sua produzione artistica sarà largamente influenzata da queste pregresse esperienze in campo aeronautico. Il volo, in particolar modo nelle sue opere più recenti, è spesso inteso come metafora della vita. Si è sposato con Bette, dalla quale ha avuto sei figli, me nel 1970 i due hanno divorziato. Uno dei loro figli, Jonathan, è un giornalista e ha scritto un libro sul rapporto che ha avuto con il padre. Il romanzo che ha consacrato il successo di Richard Bach come scrittore è stato “Il gabbiano Jonathan Livingstone”, del 1970. Il romanzo è una fiaba dai risvolti morali che racconta della vita di un gabbiano, metafora dell’uomo, il quale dedica tutta la sua vita alla ricerca della perfezione. Il romanzo è stato tradotto in numerose lingue, e, sulla base della storia, è stato sviluppato un film. Proprio sul set dell’adattamento cinematografico, nel 1973 Richard Bach conosce l’attrice Leslie Parrish, che nel 1977 diventerà la sua seconda moglie, dalla quale divorzierà nel 1999, risposandosi nello stesso anno con Sabryna Nelson –Alexopoulos. Il 1 settembre 2012 Richard Bach è stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni a causa di un incidente avuto mentre volava con il proprio idrovolante, rimasto incastrato sui cavi dell’alta tensione.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 35 recensioni)

5.0Libertà, 04-07-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro per caso, durante una lezione di sociologia in cui si parlava dell'importanza di avere una propria identità e quindi di cercare di essere "diversi". Il libro è molto carino, leggero, di facile lettura e molto corto. Jonathan è un gabbiano che non ama volare per procurarsi del cibo, ma per il piacere di farlo. Spesso viene ripreso dai suoi genitori, che invece lo vorrebbero normale e per un certo periodo ci riescono, fino a quando lui non capisce che il concetto di volare liberamente è importantissimo, una specie di linfa vitale che gli permette di continuare a vivere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il gabbiano Jonathan Livingston, 01-02-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro per caso e ne sono rimasta affascinata. Le pagine sono poche, si legge in un batter d'occhio. Lo stile è scorrevole e coinvolgente; la storia di Jonathan è ammalinte: è un libro profondo, di spessore, un viaggio intrigante e coraggioso verso la libertà e la vita. Un inno a non accontentarsi della banalità, a non rinunciare ai proprio sogni e desideri quali che essi siano. È un testo che fa riflettere: dovrebbe esser letto da tutti almeno una volta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E se fosse...., 15-07-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sarà che le mie aspettative erano molto alte, vuoi per la critica professionale positiva o per la critica di pubblico stra positiva, ma il libro mi ha lasciato qualche nota di insoddisfazione. Pur aprendo a temi a me sempre cari, mi viene da pensare che sia il lettore a rendere grande un opera che poteva essere ancora più grande, fermo restando che di sicuro quel gabbiano non morirà mai. Tra le tante riflessioni, mi viene da chiedermi: e se avesse avuto qualche centinaia di pagine in più?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il gabbiano Jonathan Livingston, 08-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bellissimo, particolarmente adatto ai ragazzi, che è stato usato come lettura in molte classi scolastiche. Un romanzo pieno di immagini bellissime, che incita a migliorarsi sempre di più, e di non conformarsi ciecamente alla massa. Un libro educativo, di cui consiglio la lettura, a qualsiasi età.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un mito della letteratura moderna, 29-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Definirlo un classico è certamente riduttivo. Un manuale per la felicità, forse. Un libro-mito ricco di suggestioni e che trasuda di immagini indimenticabili. Non si può non leggerlo! E Richard Bach, tra l'altro, da allora di strada (e di romanzi) ne ha fatta parecchio. Questa è un'edizione economica. Un'occassione in più per acquistarlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sulle Scogliere Remote, 14-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ascoltate la canzone degli Aurora dedicata al gabbiano Jonathan...
Renderà ancor meglio i messaggi che questo libro vuol trasmettere:
Controla cieca omologazione del gruppo, del gregge, dello stormo dei gabbiani
A favore della diversità, della creatività, della fiducia in sè, della scoperta...
L'elogio dell'osare, dell'ubbidire sempre e solo a se stessi, dell'applicarsi fino in fondo ad un'idea..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un classico!, 12-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo che il significato di questa storia davvero universale, anzi, oggi più che mai attuale. Da far leggere agli adolescenti e anche a qualche adulto per poter comprendere come la vita sia unica e vada vissuta nell'identità della propria persona al di là dei conformismi. Un libro di facile lettura che richiede però una profonda comprensione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un inno alla libertà, 04-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un vero e proprio inno alla libertà si libera dalle pagine di questo meraviglioso libro trasportando il lettore nel più lontano dei mari. Una storia avvincente di uno splendido gabbiano che ha deciso di seguire la sua anima piuttosto che lo stormo con le regole stringenti e che alla fine vince la sua lotta nonostante i prognostici negativi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Libero e Felice !, 10-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro con una grande aspettativa e sono rimasto un pò deluso. Il tema di fondo è molto interessante e profondo: sii sempre te stesso, impegnati per realizzare i tuoi sogni e liberati dalle catene del conformismo. A prescindere da questo il libro non è molto avvincente e, nonostante la sua brevità, in alcune parti anche un pò noiosetto. Un libro che consiglio solo a coloro che cercano un libro profondo senza aspettarsi grande ritmo narrativo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Deludente..., 03-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro mi è stato regalato da un'amica come augurio per un lungo viaggio. Devo ammettere che probabilmente le mie aspettative erano più alte del dovuto. In sé il libro trasmette dei concetti semplici e profondi allo stesso tempo. Richard Bach riesce a rendere, in maniera molto efficace alcune sfumature della psiche. Una nota va fatta riguardo la traduzione che risulta abbastanza scadente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il gabbiano Jonathan Livingston, 20-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Comincio col dire che questo è il libro che tutti dovrebbero leggere; una lezione di vita. E' un gabbiano che scopre la bellezza di librarsi nel cielo, che cerca la perfezione nel volo perché crede che il volo stesso abbia una sua insita bellezza. Non vuole più seguire la massa, rifiuta la vita dello stormo, non vuole volare solo alla ricerca di cibo, ma aspira ad un ideale diverso, ad un ideale di libertà, di spazi e cieli azzurri, di calore e luce, di soffio di vento e mare spumeggiante. Dal racconto emerge il desiderio di lottare e di distinguersi, di ottenere quello in cui crede anche a costo di non essere compreso dalla propria famiglia e dai propri simili, di essere etichettato come scomodo e ribelle. Devo aggiungere altro per invogliarvi a leggerlo? No, non credo! Buona lettura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il gabbiano Jonathan Livingston, 06-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un capolavoro, una favola moderna (paragonabile al Piccolo Principe) da leggere più volte e in diversi momenti della vita, perché solo in questo modo possiamo coglierne i diversi aspetti e sfumature. Un insegnamento su come intendere la vita e come viverla. Consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il gabbiano Jonathan Livingston (35)