Il fantasma di Canterville e altri racconti

Il fantasma di Canterville e altri racconti

4.5

di Oscar Wilde


  • Prezzo: € 5.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Nell'acquistare il vecchio castello dei Canterville, in Inghilterra, la famiglia Otis non avrebbe immaginato di appropriarsi anche del più mostruoso ed esilarante fantasma che si ricordi. Contro gli empirici diritti della realtà e le seriose costrizioni della ragione, quattro racconti improntati a un'effervescente, ironica leggerezza, che per l'autore era essenziale alla dolcezza del vivere.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 10 recensioni)

4.0Un racconto..., 22-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un racconto scritto con uno stile sublime, personaggi puntigliosi e lavorati minuziosamente, ma che non appassiona del tutto.
Oscar Wilde ha uno stile sublime, singolare, che ammalia il lettore, malgrado non abbia trovato la trama così tanto interessante e originale.
E' un classico, che comunque, consiglio vivamente di leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E' un bel libro..., 05-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un bel libro, anche se a tratti può sembrare noioso e insoddisfacente.
Sono piccoli racconti che non ti daranno, né toglieranno nulla, se non infonderti alcuni punti che reputo quelli più forti delle storie.
Un libro da leggere in una giornata in cui non si vuol impiegare il proprio tempo in una cosa troppo impegnativa e per rilassarsi...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Divertente, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Li ho letti in un giorno e vi consiglio di leggerli perchè Oscar Wilde è stato un uomo fuori dal comune e purtroppo sottovalutato dalla critica del tempo.
Il fantasma di Canterville è il più famoso ma anche gli altri tre sono degni di nota, soprattutto il primo.
Wilde è tra i miei autori preferiti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Racconti, 16-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nelle tenebre illuminate da candele, da più di tre secoli, il defunto Sir Simon infesta le stanze del castello di Canterville. Ma quando incontra la piccola Virginia le cose cambieranno. In questo libro, però, non c'è solo la storia del povero fantasma: è possibile leggere anche tanti altri racconti sempre scritti dal genio di Oscar Wilde.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere!, 25-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Carina davvero questa raccolta di racconti di Oscar Wilde che anche qui non manca di aprirci le porte del mondo dei salotti inglesi; mondo a cui lui stesso apparteneva ma che non manca di presentare con ironia e un pizzico di satira come nel primo racconto dove il protagonista, Lord Arthur Saville, deve assolutamente commettere l'omicidio che gli è stato predetto da un chiromante prima di sposarsi dato che "molti, al suo posto avrebbero preferito il sentiero fiorito dell'indugio all'erta scalata del dovere; ma lord Arthur era troppo coscienzioso per anteporre il piacere ai principi"! E poi c'è la famiglia protagonista della storia centrale, gli Otis, famiglia Americana che si trova ad acquistare il castello dei Canterville in Inghilterra. Qui Wilde descrive un vero e proprio "scontro culturale" tra il vecchio fantasma del castello e la famiglia Otis... Povero fantasma! Questi Americani metteranno a dura prova il suo orgoglio!
Da leggere per gli amanti di Oscar Wilde e non!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Volume prezioso, 22-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo volume raccoglie quattro dei più famosi racconti di Wilde. Quello che mi ha colpito di più è il fantasma di Canterville, davvero ben fatto. E' un capolavoro perché può essere letto a più livelli: un bambino ne apprezzerebbe la divertente comicità, mentre un adulto può cogliere i significati più profondi del racconto, il confronto tra la famiglia tipo inglese e quella americana, l'analisi sentimentale sul fantasma. Bellissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I racconti di Wilde non sono mai deludenti così come non lo sono i suoi romanzi. Si sa che ormai è una garanzia, ha un modo di narrare che nessun altro autore ci si è mai avvicinato lontanamente. E' originale, schietto, diretto. Forse è per questo che lo apprezzo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Superbo Wilde..., 05-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Veramente belli questi racconti!
Secondo il mio parere personale, trovo Wilde di gran lunga migliore come scrittore di racconti, piuttosto che di romanzi.
E questi 4 racconti hanno tutte le caratteristiche peculiari dello stile di Wilde: qui Wilde è sagace, brillante, ironico e con le sue parole esercita un certo fascino misterioso che impedisce al lettore di interrompere la lettura; per poi, la maggior parte delle volte, ritrovarsi un finale che un po' spiazza, e un po' fa sorridere: di nuovo in puro stile wildiano! Come un ammonimento a non prendere, comunque vada, le cose troppo sul serio, perchè se qualcosa deve andarti bene, lo farà indipendentemente da come tu ti comporterai, dipenderà tutto unicamente dal destino.
E se in un suo romanzo queste caratteristiche rischiano un po' di disperdersi, nei suoi racconti sono tutte assolutamente concentrate :D unico rischio: overdose di Wilde. 'Ti manda in estasi, ma poi ne diventi dipendente' :P
I racconti sono:
Il delitto di Lord Arthur Savile,
La sfinge senza enigmi,
Il fantasma di Canterville,
Il milionario modello.

Un appunto in particolare sul Fantasma di Canterville... per quanto venga fatto passare da chi lo conosce poco quasi come un racconto comico (e ammetto, prima di averlo letto, era anche un mio pregiudizio, mea culpa), in realtà copre dei retroscena veramente agghiaccianti! Voglio dire, la conosciamo tutti la storiella del fantasma che non riusciva a spaventare i nuovi proprietari del suo castello che, anzi, lo prendevano pure in giro e gli facevano degli scherzi... ma questo fantasma non è mica stato sempre un fantasma, lo sapete? Ovviamente era una persona, con i suoi sentimenti e tutta una vita di cui ha fatto parte. Magari la prima parte del racconto può anche sembrare puramente comica, ma da quando viene approfondito l'argomento della vita precedente di colui che ora è un fantasma... mamma mia. Non vi dico come è morto perchè non è un commento spoiler, ma mi ha fatto veramente molta impressione, poverino.
In particolare la parte finale del racconto, il punto di svolta diciamo [ma non vi posso dire quale...] è scritto ancora meglio, qua l'eleganza e la musicalità dello stile di Wilde raggiunge il suo apice, e diventa ancora più ipnotico.
Veramente un libro prezioso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ironia pungente., 02-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ecco una breve citazione: "gli inglesi oggigiorno hanno veramente tutto in comune con gli americani, tranne, naturalmente, la lingua." C'è bisogno di aggiungere altro? Da leggere a tutte le età!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0C'era una volta by O. Wilde..., 21-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutti molto famosi, soprattutto il primo (e principale) che dà il nome alla raccolta, questi racconti propongono, attraverso la struttura della fiaba, storie delicate, eleganti e piene di stile dove si parla di amore, odio, crudeltà e pietà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO