€ 68.00€ 80.00
    Risparmi: € 12.00 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
L' espropriazione per pubblica utilità

L' espropriazione per pubblica utilità

di Nicola Centofanti


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
ll volume analizza il procedimento ablatorio disciplinato dal T.U. sull'espropriazione per pubblica utilità e dalla legislazione speciale, analizzando l'apporto della dottrina e l'interpretazione giurisprudenziale.
L'opera è suddivisa in tre parti. La prima tratta del procedimento ablatorio: dopo averne esaminato i principi ispiratori fin dalla legge preunitaria, il volume approfondisce le tematiche del procedimento espropriativo così come è disegnato dal D.P.R. 8/6/2001, n. 327, soffermandosi sull'intervento della Corte cost. n. 348 del 24/10/2007, che ha bocciato i criteri vigenti per il calcolo degli indennizzi nelle procedure di espropriazione.
La seconda parte analizza il procedimento di occupazione d'urgenza, esaminando, in particolare, gli effetti dell'occupazione appropriativa nell'elaborazione fornita dalla giurisprudenza e la modifica apportata, a seguito delle indicazioni pervenute dalla Corte Europea, dal D.P.R. 8/6/2001, n. 327, che ridisegna i confini dell'istituto.
Come indennizzo per l'espropriazione, anche il sistema della determinazione dell'indennità per l'occupazione illegittima fissato dall'art. 5-bis, L. 8/8/1992, n. 359, è stato dichiarato incostituzionale dalla Corte costituzionale con sentenza n. 349 del 24/10/2007, non prevedendo un ristoro integrale del danno subito per effetto dell'occupazione acquisitiva da parte della pubblica amministrazione.
La terza parte affronta gli aspetti della tutela giurisdizionale ripartita fra la giurisdizione amministrativa, quella ordinaria, quella della Corte dei Conti e del Tribunale delle Acque.


INDICE SOMMARIO
Elenco delle principali abbreviazioni XXI
Parte Prima
IL PROCEDIMENTO ABLATORIO
CAPITOLO PRIMO
LE FONTI
Guida bibliografica 5
1. I principi ispiratori della l. 2359/1865 11
2. La dichiarazione di pubblica utilita' 15
3. Il piano particolareggiato di esecuzione 17
4. La legge di Napoli. I criteri di determinazione
dell'indennizzo nella legislazione speciale. Rinvio 19
5. La normativa civilistica 20
6. I principi costituzionali 23
7. La legge di riforma della casa e le garanzie costituzionali
alla proprieta' 27
8. Le critiche per la mancata ricezione del sistema
costituzionale 30
9. Il decentramento regionale. Le funzioni comunali 32
10. L'accelerazione del procedimento per l'esecuzione di opere
pubbliche ed il procedimento di espropriazione 35
11. La sentenza della Corte Costituzionale n. 5/1980, e la
legge proroga 38
12. La definitiva pronuncia di incostituzionalita' 39
13. La soluzione provvisoria della l. 359/1992 40
14. Gli obiettivi e la natura innovativa del d.p.r. 8.6.2001,
n. 327 41
15. Il d.lg. 27.12.2002, n. 302 43
16. La natura legislativa e regolamentare delle
disposizioni 44
17. Il principio di legalita' nella procedura di
esproprio 46
18. L'ambito di applicazione del t.u. nei confronti delle
regioni e delle province autonome 47
19. Le competenze comunali 48
CAPITOLO SECONDO
URBANISTICA ED ESPROPRIAZIONE
Guida bibliografica 53
1. Lo statuto conformativo della proprieta'. Gli schemi del
procedi mento ablatorio. La localizzazione come presupposto
del procedimento ablatorio. La zonizzazione come
espropriazione di valore. L'espropriazione coattiva 65
2. La facolta' e l'obbligo di esproprio 69
3. I vincoli nella pianificazione sovracomunale. Gli
effetti 72
3.1. I vincoli conformativi nella pianificazione generale
comunale 75
3.1.1. I vincoli derivanti da atti diversi da piani
urbanistici 77
3.2. I vincoli espropriativi. Effetti 79
3.2.1. La durata del vincolo 81
3.3. L'illegittimita' del vincolo a tempo
indeterminato 83
4. La reiterazione del vincolo. Motivazione 85
4.1. L'indennizzo. Problemi di costituzionalita' 86
4.2. Le modalita' dell'indennizzo per i vincoli scaduti ex
art. 39, d.p.r. 8.6.2001, n. 327 89
4.2.1. La possibilita' edificatoria dopo la decadenza
del vincolo e l'obbligo comunale di
pianificazione 93
4.3. La l.r. Basilicata 22.10.2007, n. 19. I vincoli
preordinati all'espropriazione nella legislazione
regionale 95
4.4. La l.r. Emilia Romagna 19.12.2002, n. 37 95
4.5. La l.r. Puglia 22.2.2005, n. 3 97
4.6. La l.r. Valle D'Aosta 2.7.2004, n. 11 99
4.7. La l.r. Veneto 23.4.2004, n. 11 101
5. Il piano particolareggiato e gli effetti
espropriativi 102
6. I vincoli per la formazione di vie, piazze e
giardini 104
7. Il comparto edilizio 109
7.1. L'attuazione del comparto da parte del comune 112
7.1.1. La l.r. Marche 5.8.1992, n. 34 113
7.1.2. La l.r. Veneto 23.4.2004, n. 11 116
7.2. La progettazione delle opere pubbliche ed il loro
rilievo ai fini della procedura di esproprio 117
7.3. Le varianti agli strumenti urbanistici 118
7.3.1. Il silenzio assenso regionale
nell'approvazione di variante di piano 119
7.3.2. La l.r. Veneto 27.7.2007, n. 17 121
8. L'attuazione degli strumenti di pianificazione urbanistica
previa espropriazione degli immobili. La natura demaniale
degli immobili. La l.r. Lazio 22.12.1999, n. 38 122
8.1. L'intervento ablatorio come sanzione all'inadempienza
dei privati nelle convenzioni urbanistiche. La
lottizzazione di ufficio 125
9. L'obbligatorieta' dell'intervento ablatorio nell'attuazione
dei piani di zona 128
9.1. Il procedimento ablatorio nella localizzazione degli
interventi d'edilizia residenziale pubblica, ai sensi
dell'art. 51, l. 865/1971 134
10. L'espropriazione di valore 137
11. I vincoli aeronautici 140
12. I vincoli cimiteriali 142
13. I vincoli stradali 144
14. I vincoli ferroviari 147
15. I vincoli di rispetto delle acque pubbliche 150
16. Il vincolo idrologico e forestale 153
17. I vincoli di rispetto del demanio marittimo 156
18. I vincoli paesistici. La soluzione della non
indennizzabilita' 158
19. L'espropriazione coattiva. Rinvio 161
20. La perequazione nella pianificazione urbanistica 163
21. La perequazione nella normativa regionale. La l.r.
Basilicata 11.8.1999, n. 23 168
22. La l.r. Calabria 16.4.2002, n. 19 169
23. La l.r. Emilia Romagna 24.3.2000, n. 20 171
24. La l.r. Lombardia 11.3.2005, n. 12 172
25. La l.r. Puglia 22.2.2005, n. 3 174
26. La l.r. Veneto 23.4.2004, n. 11 175
27. La perequazione nella normativa di piano regolatore
generale 177
CAPITOLO TERZO
IL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO
NEL TESTO UNICO SULLE ESPROPRIAZIONI
Guida bibliografica 181
1. L'unicita' del procedimento espropriativo 195
2. I soggetti del procedimento 197
2.1. La delega delle funzioni espropriative 199
2.2. L'ufficio per le espropriazioni: il dirigente ed il
responsabile del procedimento 200
2.3. La conferenza di servizi 204
2.4. L'accordo di programma 208
2.5. I soggetti passivi. La comunione pro indiviso 209
3. L'oggetto dell'espropriazione. La realizzazione dell'opera
pubblica o di pubblica utilita'. I beni demaniali e
patrimoniali indisponibili 212
3.1. Gli usi civici 216
3.2. La costituzione di servitu' La disciplina delle
servitu' di elettrodotto, ex t.u. 11.12.1933, n.
1775 218
3.2.1. I limiti all'applicazione dell'istituto
dell'occupazione appropriativa 220
4. La fase preparatoria. L'accesso al procedimento 223
4.1. Applicabilita' della l. 241/1990 al procedimento di
espropriazione. La comunicazione di avvio.
L'istruttoria. Silenzio e risarcimento del danno.
Rinvio 225
4.2. La disciplina dell'accesso nel d.p.r. 8.6.2001, n.
327 229
5. Il subprocedimento di accesso al fondo 232
6. Lo stato di consistenza 236
7. Il progetto 238
7.1. I soggetti legittimati al deposito del
progetto 239
7.2. Il contraddittorio con gli espropriandi 240
7.2.1. La mancanza di partecipazione. Effetti 243
7.3. L'approvazione del progetto definitivo 245
7.4. La richiesta di espropriazione delle frazioni
residue 246
8. La dichiarazione di pubblica utilita' 249
9. I termini 251
9.1. La proroga dei termini 254
10. L'autonomia dell'impugnazione del subprocedimento 256
11. La determinazione dell'indennita' provvisoria di
esproprio 260
11.1. Il contraddittorio eventuale con la
proprieta' 261
11.2. L'accettazione dell'indennita' provvisoria. Il
diritto all'acconto conseguente all'immissione nel
possesso 263
11.2.1. La corresponsione del saldo 264
11.3. La determinazione urgente dell'indennita'
provvisoria 265
11.4. L'irrevocabilita' della accettazione 268
12. Il diritto alla cessione bonaria 269
12.1. Il contratto ausiliario del procedimento 272
12.2. Il procedimento di cessione. I limiti temporali alla
cessione bonaria 275
12.3. Il corrispettivo dell'accordo di cessione ex d.p.r.
8.6.2001, n. 327. a) L'area edificabile 277
12.3.1. b) La costruzione edificata 279
12.3.2. c) L'area non edificabile 280
12.3.3. d) L'area non edificabile coltivata
direttamente dal proprietario 281
12.3.4. Gli effetti del mancato pagamento 282
12.4. Le indennita' aggiuntive 284
12.5. L'atto di cessione volontaria. L'obbligo alla
stipula 285
12.6. La forma del negozio di cessione. La
trascrizione 287
12.6.0. Il preliminare di cessione 288
12.6.1. La nullita' della cessione 289
12.6.2. I rapporti col decreto di esproprio 292
12.6.3. Il risarcimento del danno per
inadempimento 294
13. L'accordo amichevole ex art. 26, l. 25.6.1865, n. 2359.
L'abrogazione 295
14. Il procedimento di determinazione della indennita'
definitiva. La richiesta alla Commissione
provinciale 297
15. L'invito al proprietario ad avvalersi del procedimento di
stima a mezzo periti 299
15.1. La nomina di tecnici da parte dell'autorita'
espropriante 302
15.2. Il sistema di addebito delle spese peritali 304
16. La fase costitutiva. Il decreto di esproprio. I presupposti
per l'emanazione 307
16.1. Il verbale di immissione di possesso. L'esecuzione
del decreto di esproprio 313
16.2. Il soggetto passivo del pagamento 314
17. Il pagamento dell'indennita' provvisoria in assenza di
diritti di terzi 315
17.1. La sospensione del pagamento del
corrispettivo 318
17.2. Il pagamento o deposito dell'indennita' in caso di
bene gravato da ipoteca o diritti reali 319
17.3. Il deposito dell'indennita' presso la Cassa depositi
e Prestiti 320
17.3.1. Il pagamento della indennita'
definitiva 321
17.4. Le opposizioni alla stima e le opposizioni al
pagamento 323
17.5. Le autorizzazioni al pagamento 324
18. Le procedure di verifica e di controllo 325
CAPITOLO QUARTO
LA INDENNITA' DI ESPROPRIO
Guida bibliografica 329
1. La legge fondamentale e l'indennizzo rapportato al valore
venale 337
2. La legge per Napoli 2892/1885 338
3. Il valore agricolo medio introdotto dalla legge per la
casa. La posizione della dottrina. L'indennita' per le aree
esterne al centro edificato 339
4. La illegittimita' costituzionale del valore agricolo medio
come indennizzo per le aree interne al centro
edificato 343
5. L'indennita' di esproprio e lo ius aedificandi 345
6. La illegittimita' costituzionale della l. 385/1980 348
7. Il criterio del valore venale di cui alla l. 2359/1865, in
carenza di normativa 351
8. La l. 359/1992. La determinazione dell'indennizzo per le
aree interne al centro edificato. I limiti all'indennizzo
rapportati all'I.C.I. Rinvio 352
9. La decurtazione del 40%. Problemi di costituzionalita'
della norma 356
10. Il d.p.r. 8.6.2001, n. 327. Il calcolo dell'indennita' per
area edificabile 361
10.1. La permanenza della riduzione del 40% in caso di
mancata accettazione dell'indennita'
provvisoria 363
10.1.1. L'espropriazione di beni appartenenti a
cittadini tedeschi 365
10.2. L'illegittimita' del calcolo dell'indennita' di
esproprio. La sentenza 24.10.2007, n. 348 della Corte
costituzionale 367
10.3. La l. 244/2007 369
10.4. Gli effetti dello ius superveniens 370
10.5. Le tassativita' delle categorie di beni ai fini della
determinazione dell'indennita' 372
10.5.1. La posizione giurisprudenziale confermata dal
t.u. espropriazioni 373
10.6. L'indennizzo per l'esproprio di cava e di
miniera 375
11. Le possibilita' legali ed effettive di edificazione 377
11.0. La definizione delle caratteristiche della
edificabilita' tramite regolamento 380
11.1. L'alternativita' dei requisiti 383
12. Le aree del piano per l'edilizia economica e
popolare 385
13. Il calcolo dell'indennita' per area non edificabile 388
13.0. La distinzione fra aree coltivate ed aree
incolte 390
13.1. La variante di piano e trasformazione dell'area
agricola in edificabile 393
13.2. La scadenza del vincolo. Effetti 395
13.3. L'espropriazione parziale. Il pregiudizio subito
dall'azienda 398
13.4. L'indennita' aggiuntiva per il proprietario che
coltivi direttamente il fondo od al
coltivatore 404
14. La Commissione provinciale per la determinazione
dell'indennita' definitiva 407
15. Il calcolo dell'indennita' per area edificata 408
16. L'indennita' per le costruzioni abusive 409
17. La determinazione dell'indennita' nella espropriazione
parziale, ai sensi dell'art. 33, d.p.r. 327/2001 412
17.1. Le fattispecie 413
18. L'indennizzo per danni derivanti dall'esecuzione dell'opera
pubblica, ex art. 44, d.p.r. 327/2001 416
19. La determinazione dell'indennita' 418
20. La costituzione di servitu' 419
CAPITOLO QUINTO
I PROCEDIMENTI ESPROPRIATIVI
Guida bibliografica 423
1. L'abrogazione dei procedimenti espropriativi 433
1.1. Le opere di sistemazione di bacini montani, ai sensi
del r.d.l. 30.12.1923, n. 3267 435
2. L'attribuzione a terzi di concessione mineraria, ai sensi
del r.d. 29.7.1927, n. 1443 442
2.1. L'attribuzione a terzi di concessione di cava, ai
sensi del r.d. 29.7.1927, n. 1443 444
3. La costruzione degli elettrodotti, ai sensi del r.d.
11.12.1933, n. 1775 e del d.p.r. 18.3.1965, n. 342 446
3.1. L'autorizzazione in via provvisoria 448
3.1.1. L'autorizzazione definitiva 453
3.1.2. L'indennita' 454
4. L'espropriazione per fini turistici, ai sensi della l.
7.4.1938, n. 475 457
5. L'espropriazione di beni culturali, ex d.lg. 22.1.2004, n.
42 460
5.1. Gli effetti del vincolo di inedificabilita' 464
5.2. L'occupazione temporanea 466
5.3. L'indennizzo 468
5.4. Il premio per il ritrovamento 469
6. Le opere realizzate dall'Ente Nazionale Idrocarburi (ENI)
di cui alla l. 10.2.1953, n. 136 471
7. La costruzione di autostrade e strade, ai sensi della l.
21.5.1955, n. 463 e della l. 24.7.1961, n. 729 475
7.1. L'ANAS 478
8. Il programma di edilizia scolastica, regolato dalla l.
28.7.1967, n. 641 e dalla l. 5.8.1975, n. 412 481
9. I provvedimenti dell'amministrazione delle poste e delle
telecomunicazioni nella l. 12.3.1968, n. 325 486
10. I progetti per la costruzione dei campi sportivi, ai sensi
della l. 2.4.1968, n. 526 487
11. La realizzazione di metropolitane, ai sensi della l.
29.12.1969, n. 1042 490
11.1. L'indennita' di asservimento 494
12. Le servitu' militari di cui alla l. 24.12.1976, n.
898 498
13. I progetti di costruzione di opere ferroviarie, ex art. 25,
l. 17.5.1985, n. 210 503
14. La realizzazione della tenuta di Capocotta, ai sensi della
l. 23.7.1985, n. 372 506
15. Interventi per la realizzazione di interventi
infrastrutturali nelle aree interessate dai campionati
mondiali di calcio, nella l. 29.5.1989, n. 205 510
16. Il piano per la installazione degli impianti
radiotelevisivi, di cui alla l. 6.8.1990, n. 223 513
17. La dotazione di infrastrutture per la citta' di Roma di cui
alla l. 15.12.1990, n. 396 516
17.1. Parchi 520
18. L'espropriazione per opere militari, ai sensi del d.p.r.
8.6.2001, n. 327 523
19. La realizzazione delle infrastrutture e degli insediamenti
produttivi strategici di interesse nazionale, di cui al
d.lg. 12.4.2006, n. 163. Il progetto preliminare 526
19.1. Gli effetti dell'approvazione del progetto
preliminare 529
19.2. L'approvazione del progetto definitivo 530
19.3. La conferenza di servizi 530
19.4. L'approvazione del CIPE 532
19.5. Le varianti 532
19.6. La risoluzione delle interferenze 533
19.7. Le disposizioni processuali 535
20. La realizzazione delle infrastrutture lineari
energetiche 536
20.1. Il procedimento 537
20.2. Le notifiche 539
20.3. Le competenze per le reti energetiche nazionali e per
quelle regionali 539
20.4. Il decreto di esproprio o di occupazione
anticipata 541
21. L'espropriazione del teatro Petruzzelli. La l. 24.11.2006,
n. 286 541
CAPITOLO SESTO
I DIRITTI DELL'ESPROPRIATO
Guida bibliografica 547
1. I diritti sull'indennita' 551
1.1. I diritti dei comproprietari 554
1.2. I diritti dei gestori dei pubblici servizi 555
2. La preferenza nella assegnazione delle aree 556
3. La retrocessione totale dei beni 557
4. La retrocessione parziale 560
5. Il corrispettivo della retrocessione 563
6. Il diritto di prelazione dei comuni 563
7. La giurisdizione ordinaria in materia di retrocessione
totale dopo la sentenza della Corte costituzionale
6.7.2004, n. 204 565
8. La giurisdizione amministrativa in materia di retrocessione
parziale 567
CAPITOLO SETTIMO
INDENNITA' E FISCO
Guida bibliografica 571
1. L'esenzione dall'INVIM 573
2. Le ritenute obbligatorie 574
3. La riduzione dell'indennita' di esproprio in rapporto alla
denuncia relativa all'Imposta Comunale sugli
Immobili 575
Parte Seconda
L'OCCUPAZIONE D'URGENZA
CAPITOLO OTTAVO
L'OCCUPAZIONE PRELIMINARE E STRUMENTALE
Guida bibliografica 587
1. L'occupazione. Classificazioni. Autonomia del
procedimento 591
1.1. Dall'urgenza oggettiva a quella convenzionale 595
1.2. La natura giuridica dell'istituto alla luce delle
modifiche introdotte dal d.p.r. 8.6.2001, n.
327 596
2. L'occupazione strumentale. Caratteri 599
2.1. L'organizzazione del cantiere 601
2.2. La forza maggiore 602
3. L'occupazione preliminare 603
3.1. L'abrogazione e la rinascita 604
3.2. L'occupazione nelle servitu' , ex l. 166/2002 607
4. L'occupazione nel diritto civile. Il diritto del
proprietario alla ritenzione o alla demolizione delle
opere 609
4.1. L'azione giudiziale per ottenere l'accessione
invertita 612
CAPITOLO NONO
IL PROCEDIMENTO
Guida bibliografica 619
1. La competenza ad emettere il decreto di occupazione 623
2. Il procedimento di occupazione prima dell'entrata in vigore
del t.u. espropriazioni. La fase preparatoria. Il
contraddittorio 625
2.1. La dichiarazione di indifferibilita' ed
urgenza 628
2.2. Lo stato di consistenza 629
2.3. La fase costitutiva 631
2.4. I termini di efficacia del provvedimento.
Effetti 632
2.5. La proroga ex lege dei termini 634
3. Il decreto di occupazione strumentale nel d.p.r. 8.6.2001,
n. 327 636
4. Il decreto di occupazione preliminare nel d.p.r. 8.6.2001,
n. 327 637
4.1. I requisiti 638
4.2. Le ipotesi di emanazione 640
4.2.1. La comunicazione dell'avvio del
procedimento 641
4.3. L'esecuzione 643
5. La proroga dei termini, ex l. 166/2002 644
CAPITOLO DECIMO
L'INDENNITA' DI OCCUPAZIONE
Guida bibliografica 649
1. L'indennita' di occupazione prima del d.p.r. 8.6.2001, n.
327. Le
aree agricole 653
2. L'indennita' di occupazione per aree aventi vocazione
edificatoria 654
3. I contrasti giurisprudenziali sull'applicabilita' del
criterio di determinazione dell'indennizzo introdotto dalla
l. 8.8.1992, n. 359. La
posizione della dottrina 656
4. La riduzione del 40% in caso di mancata accettazione
dell'indennita' di esproprio 661
5. L'indennita' di occupazione nel d.p.r. 8.6.2001, n.
327 663
5.1. La Corte costituzionale 24.10.2007, n. 349.
L'illegittimita' del calcolo del risarcimento del
danno 665
6. La corresponsione degli interessi legali 667
CAPITOLO UNDICESIMO
L'OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA
Guida bibliografica 671
1. La disciplina dell'occupazione illegittima fino all'entrata
in vigore del d.p.r. 8.6.2001, n. 327 677
2. Gli effetti dell'occupazione appropriativa
nell'elaborazione giurisprudenziale 679
3. Gli elementi costitutivi. L'insufficienza dell'inizio dei
lavori 683
3.1. Il completamento dell'opera 684
3.2. Il rapporto tra giudicato amministrativo e
completamento dell'opera 686
4. Critica alla teoria della occupazione appropriativa 688
5. Il riconoscimento dell'occupazione appropriativa nella l.
458/1988 689
6. La determinazione del risarcimento del danno rapportato
all'indennita' di espropriazione. La l. 28.12.1995, n.
549 692
7. La pronuncia della Corte Costituzionale, 2.11.1996, n.
369 693
8. La determinazione legislativa del danno nella l. 662/1996,
per le occupazioni effettuate entro il 30.9.1996 695
9. La questione di legittimita' costituzionale della l.
662/1996 699
10. L'occupazione usurpativa 700
10.1. La determinazione del danno nella
giurisprudenza 702
11. La condanna della Corte Europea 703
11.1. I limiti del d.p.r. 327/2001 nelle decisioni della
Corte Europea 709
11.2. L'incostituzionalita' della misura del risarcimento
del danno nell'occupazione illegittima. Corte cost.
24.10.2007, n. 349 711
CAPITOLO DODICESIMO
L'ACQUISIZIONE DEL BENE UTILIZZATO SENZA TITOLO
DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Guida bibliografica 717
1. L'atto di acquisizione in assenza del valido provvedimento
ablatorio, ex art. 43, d.p.r. 8.6.2001, n. 327 719
2. I requisiti 723
3. La determinazione del risarcimento del danno 728
4. La valutazione degli interessi in conflitto 730
5. Il divieto del rinnovo del procedimento ablatorio 731
6. I profili processuali 732
7. I profili di incostituzionalita' 733
8. Le occupazioni senza titolo anteriori al 30.9.1996. L'art.
4, l. 166/2002 734
CAPITOLO TREDICESIMO
LA REQUISIZIONE
Guida bibliografica 739
1. Il potere di requisizione. Differenza con
l'occupazione 741
2. L'autorita' competente. L'accesso al procedimento 745
3. La requisizione abusiva 747
4. La tutela 748
Parte Terza
LA POTESTA' LEGISLATIVA DELLE REGIONI
CAPITOLO QUATTORDICESIMO
LA LEGISLAZIONE REGIONALE
Guida bibliografica 755
1. La legislazione regionale concorrente 757
2. La l.r. Basilicata 22.10.2007, n. 19 759
3. La l.r. Emilia Romagna 19.12.2002, n. 37 760
3.1. La legittimita' costituzionale delle disposizioni
regionali 761
4. La l.r. Friuli Venezia Giulia 31.5.2002, n. 14 764
5. La l.r. Lombardia 8.2.2005, n. 6 765
6. La l.r. Puglia 22.2.2005, n. 3 766
7. La l.r. Toscana 18.2.2005, n. 30 768
8. La l.r. Val D'Aosta 2.7.2004, n. 11 771
9. La l.r. Veneto 27/2003, mod. l.r. Veneto 20.7.2007, n.
17 773
Parte Quarta
LA TUTELA
CAPITOLO QUINDICESIMO
LA GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA
Guida bibliografica 779
1. I caratteri della giurisdizione amministrativa 785
2. La giurisdizione amministrativa esclusiva nel d.lg.
80/1998. I problemi di costituzionalita'. La l.
205/2000 787
2.1. I confini della giurisdizione amministrativa nel
d.p.r. 8.6.2001, n. 327 790
2.2. Le limitazioni alla giurisdizione amministrativa dopo
la sentenza della Corte costituzionale 6.7.2004, n.
204 792
2.2.1. La dichiarazione di illegittimita'
costituzionale dell'art. 53, 1o co., d.p.r. n.
327 del 2001 795
2.3. Le eccezioni alla annullabilita' del provvedimento
amministrativo 797
3. Il rito speciale introdotto dall'art. 23-bis, l. 205/2000.
La sentenza breve 798
4. Le misure cautelari 801
5. L'appello per i procedimenti oggetto di rito
speciale 805
6. L'azione di risarcimento del danno per lesione di interessi
legittimi 805
7. La posizione della Corte Costituzionale e il mutamento di
indirizzo della Cassazione 808
8. L'indennizzo automatico. Principio da attuare tramite
regolamento. La l. 59 del 1997 812
9. Il risarcimento del danno nella giurisdizione
esclusiva 814
10. I poteri del giudice amministrativo 817
11. Gli orientamenti della giurisprudenza 819
CAPITOLO SEDICESIMO
LA GIURISDIZIONE ORDINARIA
Guida bibliografica 827
1. La giurisdizione ordinaria. Le fattispecie previste dal
d.p.r. 8.6.2001, n. 327 831
2. La competenza funzionale della Corte di Appello sulla
opposizione alla determinazione della indennita' di
espropriazione 832
2.1. Il contenuto del ricorso 834
3. Le impugnazioni relative al procedimento di nomina dei
periti 835
4. L'opposizione di terzo sull'indennita' 836
5. L'opposizione contro la determinazione dell'indennita' per
occupazione 838
6. L'opposizione alla stima per apposizione di vincoli
espropriativi 840
7. L'opposizione alla stima delle somme dovute per la
retrocessione 841
7.1. La richiesta di retrocessione 842
8. I termini di presentazione del ricorso 842
9. I titolari del potere di impugnazione. Il soggetto attivo
del procedimento 843
10. La responsabilita' per danni dell'appaltatore di opere
pubbliche 845
11. La responsabilita' del delegante nel procedimento
ablatorio 846
11.1. La responsabilita' del soggetto delegato 849
11.2. La solidarieta' 852
11.3. I criteri per la distribuzione della
responsabilita' 855
CAPITOLO DICIASSETTESIMO
DALLA GIURISDIZIONE ORDINARIA A QUELLA
AMMINISTRATIVA SULL'ATTO DI ACQUISIZIONE SENZA TITOLO
Guida bibliografica 859
1. Il riparto della giurisdizione prima del d.p.r. 8.6.2001,
n. 327 863
2. La giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo in
materia di occupazione appropriativa, ex l.
205/2000 864
2.1. La tesi favorevole alla giurisdizione
amministrativa 867
2.2. La giurisdizione ordinaria. La sentenza della Corte
costituzionale n. 204/2004 870
2.2.1. La conferma della giurisdizione ordinaria da
parte della Corte cost. 11.5.2006, n.
191 871
2.3. La rilevabilita' del difetto di giurisdizione 872
2.4. I rapporti della domanda di risarcimento con quella
di determinazione dell'indennita'
espropriativa 873
3. La necessita' dell'impugnazione dell'atto
amministrativo 874
4. Il termine per il ricorso giurisdizionale 877
5. La tutela possessoria 879
6. I presupposti della domanda di restituzione del
bene 881
7. Il sequestro giudiziario. Le condizioni 884
8. La giurisdizione amministrativa sull'atto di acquisizione
introdotto dal d.p.r. 8.6.2001, n. 327 885
8.1. I limiti alla possibilita' di acquisizione 888
CAPITOLO DICIOTTESIMO
LA GIURISDIZIONE DELLA CORTE DEI CONTI
Guida bibliografica 893
1. La giurisdizione contabile 895
2. La responsabilita' contabile di amministratori e
funzionari 896
3. La decorrenza della prescrizione 900
CAPITOLO DICIANNOVESIMO
LA GIURISDIZIONE DEI TRIBUNALI DELLE ACQUE PUBBLICHE
Guida bibliografica 905
1. La giurisdizione dei Tribunali delle acque
pubbliche 907
Indice bibliografico 911
Indice delle fonti normative 939
Indice analitico 949

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano L' espropriazione per pubblica utilità acquistano anche L' espropriazione per pubblica utilità di S. Ruscica (a cura di) € 14.25
L' espropriazione per pubblica utilità
aggiungi
L' espropriazione per pubblica utilità
aggiungi
€ 82.25