L' eleganza del riccio

L' eleganza del riccio

3.5

di Muriel Barbery


  • Prezzo: € 18.00
  • Nostro prezzo: € 15.30
  • Risparmi: € 2.70 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 18 ore e 33 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo venerdì 26 agosto   Scopri come


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Parigi, rue de Grenelle numero 7. Un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ci vivono ministri, burocrati, maitres à penser della cultura culinaria. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Niente di strano, dunque. Tranne il fatto che, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Cita Marx, Proust, Kant... dal punto di vista intellettuale è in grado di farsi beffe dei suoi ricchi e boriosi padroni. Ma tutti nel palazzo ignorano le sue raffinate conoscenze, che lei si cura di tenere rigorosamente nascoste, dissimulandole con umorismo sornione. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre, segretamente osservando con sguardo critico e severo l'ambiente che la circonda. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro, si incontreranno solo grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée.

Note sull'autore

Muriel Barbery è nata a Casablanca, in Marocco, il 28 maggio 1969. Dopo aver conseguito la laurea in filosofia presso l'École Normale Supérieure di Parigi, ha insegnato filosofia presso l'Institut Universitaire de Formation des Maîtres, in Normandia. Il primo romanzo della scrittrice francese, "Estasi culinarie", è del 2001 e ha vinto il premio per il miglior libro di letteratura gastronomica. Il grande successo però arriva con il suo secondo romanzo, "L'eleganza del riccio" (2006), un bestseller che ha conquistato pubblico e critica e da cui è stato tratto un film. Attualmente Muriel Barbery vive in Giappone.




 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano L' eleganza del riccio acquistano anche La scuola cattolica di Edoardo Albinati € 18.70
L' eleganza del riccio
aggiungi
La scuola cattolica
aggiungi
€ 34.00

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Muriel Barbery:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 310 recensioni)

5.0Eleganza... E che eleganza!, 31-01-2015, ritenuta utile da 1 utente su 1
di S. Arpini - leggi tutte le sue recensioni
Ho riletto questo libro due volte perché volevo assaporarne il gusto fino in fondo. E proprio di gusto si tratta, quando si cerca di descrivere questo romanzo: cucina giapponese, dolci francesi, spezie, profumi, musica e letteratura sono i dettagli su cui l'autrice fa concentrare l'attenzione del lettore. In un aristocratico palazzo della moderna Parigi, i bigotti coinquilini si scontrano (senza peraltro comprenderla) con la cultura e l'intelligenza dei tre protagonisti. Credo che questo libro sappia risvegliare nel lettore un senso di solidarietà verso coloro che sono ricchi non di mondanità ma di spirito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Emozionante , 25-06-2014
di A. Russo - leggi tutte le sue recensioni
Una volta entrata nel vivo della lettura di questo romanzo, la storia si fa avvincente e trascinante. In principio odiavo Paloma, una dodicenne superdotata, intelligentissima, che con la sua superiorità sembra giudicare tutto e tutti. Invece ho adorato fin dalle prime battute Reneè, un personaggio per cui non si può non provare simpatia e rispetto. Una portinaia, brutta e povera, ma molto intelligente ed interessata che, da autodidatta, studia la letteraturaa, la filosofia, la cinematografia giapponese e non solo. Come non si può adorare inoltre Mr Ozu? Tutti questi personaggi si intrecciano in una cornice fatta di un continuo viavai di personaggi...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un intreccio di destini, 12-04-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di L. Corbelli - leggi tutte le sue recensioni
È un romanzo che ho deciso di leggere per l'attenzione e il clamore che era riuscito ad ottenere. Sinceramente le prime pagine non mi hanno impressionato, anzi. Si trascinavano lente in considerazioni filosofiche e stavo quasi per abbandonare la lettura; per fortuna non l'ho fatto. Proseguendo, infatti, la trama si fa più avvincente e la profondità del messaggio si rende più fruibile. La storia di una giovane ragazzina e una vecchia portinaia si fondono tra loro mettendo in luce due personaggi bizzarri ed adorabili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Bel libro che fa riflettere, 13-02-2014
di E. Tonon - leggi tutte le sue recensioni
Un bel libro che si concentra tutto sulle storie vissute dalle due protagoniste: la misteriosa portinaia e la bambina. Un libro veloce, che ti rapisce con la trama e ti fa capire che bisognerebbe smettere di concentrarsi sul lavoro che una persona fa, per scelta o per necessità, e sulla visione che si ha di quel lavoro per conoscere un po' di più le persone che ci circondano, scoprendone magari caratteristiche che una mente limitata dagli stereotipi non fa vedere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Bel libro che fa riflettere, 09-02-2014
di E. Tonon - leggi tutte le sue recensioni
Un bel libro che si concentra in particolar modo sulle storie vissute dalle due protagoniste: la misteriosa portinaia e la bambina con idee un po' troppo "da grandi". Un libro veloce, che ti rapisce con la trama e ti fa capire che bisognerebbe smettere di concentrarsi sul lavoro che una persona fa, per scelta o per necessità, e sulla visione che si ha di quel lavoro per conoscere un po' di più le persone che ci circondano, scoprendone magari caratteristiche che una mente limitata dagli stereotipi non fa vedere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Magnifico!, 07-05-2013, ritenuta utile da 4 utenti su 6
di M. Mureddu - leggi tutte le sue recensioni
Erano anni che non leggevo un libro tutto d'un fiato. Storia molto originale e avvincente. L'autrice e' riuscita a creare un intreccio di due vite, una portinaia ed una bambina, riuscendo ad accumunarle nei vari aspetti ed interessi. Me l'avevano consigliato in tanti e devo dire che e' un libro da regalare a chi non l'ha ancora letto. Complimenti alla Barbery!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un romanzo contemporaneo, 30-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di V. Lorello - leggi tutte le sue recensioni
L'eleganza del riccio è un libro che facilmente trascina il lettore fra le sue pagine, appassionandolo e dedicandogli delle attenzioni profonde che lo faranno rimanere ammaliato e legato al libro. Una di quelle opere che data l'acclamazione del pubblico e la sua universalità, ci si chiede se rimarrà un best seller.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 29-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di M. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Non un semplice romanzo. L'eleganza del riccio è molto di più E' poesia, filosofia, un testo si pretenzioso am che elargisce un contenuto alto e colto, sicuramente nond estinato a chiunque, ma a chi possa comprendere il valore dei sentimenti e combattere le apparenze dell'ambigua rappresentazione della realta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Normali vite straordinarie, 28-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di G. CASCIO - leggi tutte le sue recensioni
Due le protagoniste: una portinaia, che nasconde nello stereotipo comune la sua immensa cultura e la sua diversità; una ragazzina, che in attesa del giorno scelto per suicidarsi, va alla ricerca di un motivo per continuare la sua vita in un mondo che sente ostile. Un loro incontro cambierà l'esistenza di altre persone, in un finale inatteso e pieno di speranza! La lettura potrebbe non risultare scorrevole, ma vale la pena spendere qualche ora tra queste pagine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Piacevole, 17-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 7
di O. Ponzoni - leggi tutte le sue recensioni
Molto bene scritto e ben modellato su due piani, ossia le due voci che raccontano la loro parte della storia. Non diventa mai pesante o noioso anche per il continuo cambiamento di prospettiva. La trama è originale e anche quando potrebbe scendere nel banale si risolleva con un haiku o un pensiero profondo che danno un tocco di orginalità al libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Appassionante, 14-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di C. De Cesare - leggi tutte le sue recensioni
Un libro sì pretenzioso ma molto valido, con uno stile raffinato e affascinante. La trama è molto originale e profonda, sicuramente impegnativa dal punto di vista strutturale e del linguaggio, affatto spoglio o asciutto, ma anche se impegnativo decisamente piacevole e appropriato al contenuto dell'intera composizione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 10-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di L. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Un testo raffinato e didascalico, fortemente pretenzioso e giustamente ripagato da un premio letterario di tutto rispetto. L'eleganza del riccio è l'incontro e il confronti di culture diverse, di personalità uniche e fortemente contrastanti che vedono nella liberazione culturale un punto di unione e di possibilità di distinguersi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' eleganza del riccio (310)