€ 9.31€ 9.90
    Risparmi: € 0.59 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Diario intimo di una squillo perbene

Diario intimo di una squillo perbene

di Belle de Jour

2.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Traduttore: Rubini I.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2009
  • EAN: 9788817031271
  • ISBN: 8817031275
  • Pagine: 318
  • Formato: brossura
Bella, ricca, ebrea, laureata. Di giorno accademica, di notte squillo. Il diario tenuto su Internet e poi raccolto in questo libro ha scatenato un caso. Una ventottenne inglese, laureata in lettere, che veste Chanel, parla correntemente italiano e francese ed è inserita nell'ambiente universitario di Londra, si mette a fare come secondo lavoro la prostituta ("un impiego stabile ma non pesante"). E, nascosta sotto lo pseudonimo di Belle de Jour, ogni giorno descrive le sue esperienze su un blog che suscita subito una spasmodica curiosità. Il blog ha ricevuto nel 2003 il premio del Guardian per il sito meglio scritto della Rete.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.5 di 5 su 2 recensioni)

2.0Niente di che, 03-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho trovato eccessivo, noioso e neanche tanto scorrevole. L'autrice racconta saltando di palo in frasca, a volte sembra parlare di cose che conosce solo lei. Lasciando il lettore un po' infastidito. Se vi interessa un libro del genere, anche se molto meno moderno, leggetevi "Memorie di una maitresse americana" che è ad anni luce da questo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'ennesimo diario ma non così brutto, 07-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Da Melissa P. in poi è stato un carnaio di diari, confessioni e rivelazioni di giovani donne a cui il sesso piaceva.
Tutte cose rinchiuse in libri di scarsissimo valore letterario.
Questo fa parte della grande famiglia dei diari sessuali ma se ne distacca grazie al linguaggio usato dalla scrittrice.
Un linguaggio sporco e diretto, che nulla lascia all'immaginazione. Sagace, ironico e tagliente questo diario si lascia leggere piacevolmente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO