€ 40.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Compendio di diritto amministrativo

Compendio di diritto amministrativo

di Elio Casetta


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Giuffrè
  • Edizione: 9
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2009
  • EAN: 9788814150760
  • ISBN: 8814150761
  • Pagine: XV-550
Questa nuova edizione del "Compendio di diritto amministrativo" rimane fedele all'impostazione dell'opera - con un impianto complessivo identico a quello del "Manuale", aggiornandola con i più recenti autorevoli rilievi dottrinali e le novità legislative, ma non tradendo il rigore scientifico e l'obiettivo di fornire al lettore un panorama completo e articolato sia relativamente al diritto sostanziale che alla giustizia amministrativa.
L'amministrazione e il suo diritto - Ordinamento giuridico e amministrazione: la disciplina costituzionale - L'organizzazione amministrativa: profili generali - L'organizzazione degli enti pubblici - Situazioni giuridiche soggettive e loro vicende - Il procedimento amministrativo - La conclusione del procedimento amministrativo: il provvedimento e gli accordi amministrativi - Obbligazioni della pubblica amministrazione e diritto comune - Giustizia amministrativa.

Indice:

Premessa alla prima edizione

Bibliografia generale

CAPITOLO I
L'amministrazione e il suo diritto

1. La nozione di pubblica amministrazione
2. La nozione di diritto amministrativo
3. L'amministrazione comunitaria ed il diritto amministrativo comunitario

CAPITOLO II
Ordinamento giuridico e amministrazione: la disciplina costituzionale

1. Diritto amministrativo e nozione di ordinamento giuridico
2. L'amministrazione nella Costituzione: in particolare, il"modello" di amministrazione emergente dagli artt. 5, 95, 97 e 98. La separazione tra indirizzo politico e attività di gestione
3. I principi costituzionali della pubblica amministrazione: la responsabilità
3.1. Segue: il principio di legalità
3.2. Il principio di imparzialità
3.3. Il principio di buon andamento
3.4. I criteri di efficacia, efficienza, imparzialità, pubblicità e trasparenza
3.5. I principi di azionabilità delle situazioni giuridiche dei cittadini nei confronti della pubblica amministrazione e di sindacabilità degli atti amministrativi.
4. Il principio della finalizzazione dell'amministrazione pubblica agli interessi pubblici
5. I principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza
6. I principi costituzionali applicabili alla pubblica amministrazione: l'eguaglianza, la solidarietà, la democrazia

CAPITOLO III
L'organizzazione amministrativa: profili generali

1. Introduzione
2. I soggetti di diritto nel diritto amministrativo: gli enti pubblici
3. Il problema dei caratteri dell'ente pubblico
4. La definizione di ente pubblico e le conseguenze della pubblicità
5. Il problema della classificazione degli enti pubblici
6. Relazioni e rapporti intersoggettivi e forme associative
7. La disciplina comunitaria: in particolare, gli organismi di diritto pubblico
8. Le figure di incerta qualificazione: in particolare, le società per azioni a partecipazione pubblica; le fondazioni
9. Vicende degli enti pubblici
10. La privatizzazione degli enti pubblici
11. I principi in tema di organizzazione degli enti pubblici
12. L'organo
13. L'imputazione di fattispecie in capo agli enti da parte di soggetti estranei alla loro organizzazione
14. Classificazione degli organi
15. Relazioni interorganiche. I modelli teorici: la gerarchia, la direzione e il coordinamento
15.1. Segue: il controllo
15.2. In particolare: il controllo di ragioneria nell'amministrazione sta tale ed il controllo della Corte dei conti
15.3. L'evoluzione normativa in tema di controlli. I controlli interni
16. I rapporti tra gli organi e l'utilizzo, da parte di un ente, degli organi di un altro ente
17. Gli uffici e il rapporto di servizio
18. La disciplina attuale del rapporto di lavoro dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche
19. La dirigenza e i suoi rapporti con gli organi politici
20. I soggetti di diritto nel diritto amministrativo: le formazioni sociali e gli ordinamenti autonomi
21. I mezzi. In particolare i beni pubblici. Nozione e classificazione codicistica
22. Il regime giuridico dei beni demaniali
23. Il regime giuridico dei beni del patrimonio indisponibile
24. La privatizzazione dei beni pubblici
25. Diritti demaniali su cose altrui, diritti d'uso pubblico e usi civici
26. L'uso dei beni pubblici
27. I beni privati di interesse pubblico

CAPITOLO IV
L'organizzazione degli enti pubblici

1. Cenni all'organizzazione statale: quadro generale
2. In particolare: il governo e i ministeri
3. Le strutture di raccordo tra i vari ministeri
4. Il Consiglio di Stato, la Corte dei conti e il Cnel
5. Le aziende autonome
6. Le amministrazioni indipendenti
7. Gli enti parastatali e gli enti pubblici economici
8. L'amministrazione statale periferica
9. L'organizzazione amministrativa territoriale non statale: la disciplina costituzionale e le recenti riforme
10. I rapporti con lo Stato e l'autonomia contabile della regione
11. L'organizzazione regionale
12. La posizione e le funzioni degli enti locali
12.1. Le funzioni del comune
12.2. Le funzioni della provincia
13. L'organizzazione di comuni e province
14. I controlli sugli atti e sugli organi degli enti locali
15. I rapporti finanziari e la contabilità nei comuni e nelle province
16. Gli istituti di partecipazione negli enti locali
17. Territorio e forme associative
18. Città metropolitane e comunità montane

CAPITOLO V
Situazioni giuridiche soggettive e loro vicende

1. Premessa. Qualità giuridiche, status, capacità e situazioni giuridiche
2. Potere, diritto soggettivo, dovere e obbligo
3. L'interesse legittimo
4. Interessi diffusi e interessi collettivi
5. Il problema dell'esistenza di altre situazioni giuridiche soggettive
5.1. Le situazioni giuridiche protette dall'ordinamento comunitario
6. Le modalità di produzione degli effetti giuridici
7. I poteri amministrativi: i poteri autorizzatori
8. I poteri concessori
9. I poteri ablatori
10. I poteri sanzionatori
11. I poteri di ordinanza, i poteri di programmazione e di pianificazione, i poteri di imposizione dei vincoli, i poteri di controllo
12. I poteri strumentali e i poteri dichiarativi. Le dichiarazioni sostitutive
13. I poteri relativi ad atti amministrativi generali
14. Cenni ad alcune tra le piu' rilevanti vicende giuridiche il cui studio interessa il diritto amministrativo: il decorso del tempo e la rinuncia
15. Segue: fatti, atti e negozi costitutivi di obblighi.
16. L'esercizio del potere: norme di azione, discrezionalità e merito
17. Le fonti del diritto (in particolare quelle legislative) attinenti alle situazioni giuridiche
18. Cenni ad alcuni riflessi della distinzione tra norme di relazione e norme di azione sui problemi della difformità dell'atto dal paradigma normativo e del riparto di giurisdizione
19. Le norme prodotte dalle fonti comunitarie
20. Le fonti soggettivamente amministrative: considerazioni generali
21. I regolamenti amministrativi
22. Le altre fonti secondarie; in particolare: statuti e regolamenti degli enti locali. I testi unici e le funzioni normative delle autorità indipendenti

CAPITOLO VI
Il procedimento amministrativo

1. Introduzione
2. Cenni alle esperienze straniere e alla disciplina comunitaria
3. L'esperienza italiana: la legge 7 agosto 1990, n. 241 e il suo ambito di applicazione
4. I principi enunciati dalla legge 241/1990
5. Le fasi del procedimento
6. Rapporti tra procedimenti amministrativi
7. L'iniziativa del procedimento amministrativo
8. Il dovere di concludere il procedimento
9. Il responsabile del procedimento
10. La comunicazione dell'avvio del procedimento
11. L'istruttoria procedimentale
11.1. L'oggetto dell'attività istruttoria
11.2. Le modalità di acquisizione degli interessi e la conferenza di servizi c.d. "istruttoria"
11.3. La partecipazione procedimentale
11.4. L'ambito di applicazione della disciplina sulla partecipazione procedimentale
11.5. Aspetti strutturali e funzionali della partecipazione
11.6. Partecipazione al procedimento, interessi procedimentali e loro tutela
11.7. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi
11.8. Procedimento, atti dichiarativi e valutazioni
11.9. Le attività istruttorie dirette all'accertamento dei fatti
11.10. La fase consultiva
12. La fase decisoria: rinvio
13. La fase integrativa dell'efficacia
14. La semplificazione procedimentale

CAPITOLO VII
La conclusione del procedimento amministrativo: il provvedimento e gli accordi amministrativi

1. Gli atti determinativi del contenuto del provvedimento, l'atto complesso, il concerto e l'intesa
2. La conferenza di servizi c.d. "decisoria"
3. Silenzio significativo, silenzio-inadempimento, silenzio-rigetto e silenzio devolutivo
4. La dichiarazione di inizio attività
5. L'atto amministrativo e il provvedimento amministrativo: osservazioni generali
6. Provvedimento amministrativo e incisione sulle situazioni soggettive
7. Unilateralità, tipicità e nominatività del potere
8. Gli elementi essenziali del provvedimento e le clausole accessorie
9. Difformità del provvedimento dal paradigma normativo: la nullità e l'il liceità del provvedimento amministrativo
10. Segue: l'illegittimità del provvedimento amministrativo
11. I vizi di legittimità del provvedimento amministrativo
12. La motivazione di provvedimenti ed atti amministrativi
13. I vizi di merito
14. Procedimenti di riesame dell'atto illegittimo: conferma, annullamento, riforma, convalida
15. Conversione, inoppugnabilità, acquiescenza, ratifica, rettifica e rinnovazione del provvedimento
16. L'efficacia del provvedimento amministrativo: limiti spaziali e limiti temporali
17. I procedimenti di revisione: proroga, revoca e ritiro del provvedimento amministrativo
18. Esecutività ed esecutorietà del provvedimento amministrativo
19. Gli accordi amministrativi. Osservazioni generali
20. Gli accordi tra amministrazione e privati ex art. 11, l. 7 agosto 1990, n. 241
21. I contratti di programma e gli accordi tra amministrazioni
22. In particolare: gli accordi di programma

CAPITOLO VIII
Obbligazioni della pubblica amministrazione e diritto comune

1. Il regime delle "obbligazioni pubbliche" tra diritto comune e deviazioni pubblicistiche
2. I contratti della pubblica amministrazione
2.1. Le principali scansioni del procedimento ad evidenza pubblica: la deliberazione di contrattare e il progetto di contratto
2.2. La scelta del contraente e l'aggiudicazione: procedure aperte e ristrette
2.3. Appalto integrato, procedure negoziate e servizi in economia
2.4. Stipulazione, approvazione, controllo ed esecuzione del contratto
2.5. Concessioni e appalti nei settori speciali
2.6. Interessi legittimi, vizi del procedimento amministrativo e riflessi sulla validità del contratto
3. Gestione d'affari, arricchimento senza causa e pagamento di indebito
4. La responsabilità civile dell'amministrazione e dei suoi agenti: l'art. 28 Cost. e la responsabilità extracontrattuale
5. La disciplina posta dal legislatore ordinario: il t.u. degli impiegati civili dello Stato (d.p.r. 3/1957)
6. I riflessi di tale disciplina su dottrina e giurisprudenza: la responsabilità diretta della pubblica amministrazione e la responsabilità dei suoi funzionari e dipendenti
7. I recenti indirizzi ampliativi della responsabilità della pubblica amministrazione. In particolare: la responsabilità precontrattuale
8. Il problema del risarcimento degli interessi legittimi
9. La responsabilità contrattuale della pubblica amministrazione
10. La responsabilità amministrativa e la responsabilità contabile
11. Obbligazioni e servizi pubblici
12. Adempimento delle obbligazioni pubbliche e responsabilità patrimoniale dell'amministrazione

CAPITOLO IX
Giustizia amministrativa

Sezione I
Disciplina costituzionale

1. Giustizia amministrativa: definizione
2. L'evoluzione del sistema italiano
3. La disciplina costituzionale
4. L'evoluzione successiva all'entrata in vigore della Costituzione
5. La giurisdizione e i suoi limiti: in particolare, la ripartizione della giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo
6. Conflitti di attribuzione, conflitti di giurisdizione e verifica della giurisdizione: profili storici

Sezione II
La tutela innanzi al giudice ordinario

7. Il giudice ordinario e la pubblica amministrazione: la disciplina di cui alla l. 2248/1865, all. E
8. Le azioni ammissibili nei confronti della pubblica amministrazione e le deroghe al diritto processuale comune

Sezione III
Il giudice amministrativo

9. Premessa
10. La ripartizione tra giurisdizione generale di legittimità, giurisdizione esclusiva e giurisdizione di merito

Sezione IV
Il processo amministrativo

11. Le fonti e i principi del processo amministrativo
12. Le parti del processo amministrativo
13. Le azioni esperibili nel processo amministrativo e le tipologie di processo
14. Le piu' recenti riforme in tema di processo amministrativo
15. L'introduzione del giudizio: il ricorso
16. Il termine per ricorrere e la notificazione del ricorso
17. La costituzione delle parti in giudizio
18. Il ricorso incidentale, la domanda di fissazione di udienza e l'iscrizione a ruolo della causa
19. I principi e la disciplina dell'istruzione probatoria
20. Le misure cautelari
21. Le vicende e le modificazioni del rapporto processuale
22. La discussione e la decisione del ricorso
23. I mezzi di gravame
24. Il giudicato amministrativo e il giudizio di ottemperanza
25. Il contenzioso elettorale

Sezione V
I giudici amministrativi speciali
26. Premessa
27. La Corte dei conti
27.1. Il giudizio di responsabilità amministrativa
27.2. Il giudizio di conto
27.3. Il giudizio pensionistico
28. I mezzi di impugnazione contro le decisioni della Corte dei conti
29. Le giurisdizioni amministrative speciali: il Tribunale superiore delle acque pubbliche
30. Segue: le altre giurisdizioni amministrative speciali

Sezione VI
I ricorsi amministrativi

31. I ricorsi amministrativi (nozioni generali)
31.1. La classificazione dei ricorsi amministrativi
32. Il ricorso gerarchico, il ricorso gerarchico improprio e il ricorso in opposizione
33. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

Indice analitico

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Elio Casetta: