La compagnia dei Celestini

La compagnia dei Celestini

4.5

di Stefano Benni


  • Prezzo: € 11.00
  • Nostro prezzo: € 9.35
  • Risparmi: € 1.65 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Avete mai sognato di partecipare al Campionato Mondiale di pallastrada, organizzato dal Grande Bastardo, protettore degli orfani di tutto il mondo? Memorino, Lucifero e Alì sì, molte volte, e per realizzare il loro sogno architettano una fuga dall'orfanotrofio dei Celestini. Subito don Biffero, il priore Zopilote, don Bracco e il giornalista Fimicoli, in coppia con il fotografo Rosalino, si lanciano all'inseguimento. Tutto intorno, una folla di personaggi bizzarri, stravaganti e coloratissimi nella tradizione del miglior Benni: il fetente di Gladonia, i pittori pazzi Pelicorti, il professor Eraclitus e persino una coppia di gemelli magici campioni di pallastrada. Ma su questa variegata compagine aleggia un'oscura e crudele profezia, che appare sui muri di un palazzo e che sembra destinata a spazzare via tutto e tutti. È impossibile prevedere cosa succederà. Età di lettura: da 13 anni.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Stefano Benni:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 16 recensioni)

5.0Divertimento che fa riflettere, 02-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Con questo libro ho conosciuto Stefano Benni e l'ho subito stimato moltissimo. Il suo stile divertente, tanto da essere irresistibile offre uno spunto di riflessione su tutti i componenti della società moderna. Non fa sconti a nessuno e la lettura risulta davvero scorrevole. Consigliatissimo in qualsiasi occasione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Geniale allegoria, 17-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse il miglior romanzo di Benni: immaginifico come Terra ma molto più compatto e tirato allo spasimo ad un ritmo infernale. Personaggi e situazioni memorabili, sempre divertente e molto ben costruito, riesce a restare in strada pure nel finale scivolosissimo, tanta ironia e come sempre denuncia la società nella sua volgarità d'intenti e l'iniquità del genere umano, le sue sono favole esilaranti ma sempre e comunque graffianti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Pallastrada, 06-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bellissimo, molto divertente. Un intreccio di storie di strada divertentissimo che hanno come protagonisti dei ragazzini impegnati in un campionato di pallastrada. E quando il campo non è disponibile? Semplice: si inventa la partita in una fantasiosa gara dialettica. Un romanzo che ha un finale agrodoce, che lungi dall'essere deludente dà un valore aggiunto al volume.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Decisamente estroso, 12-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
C'è chi lo considera il capolavoro di Benni, ma io ho preferito altri suoi libri. Lo stile dell'autore è brillante, molto estroso, in alcuni punti esilarante, ma ad un certo punto ha iniziato un po' ad annoiarmi. La comicità della narrazione sfocia nell'assurdo troppo spesso, per cui, oltre un certo limite, mi è diventato un po' pesante. Ne riconosco un valore alto però.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Tutta la fantasia di Benni in uno splendido libro, 04-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come è nello stile di Benni, un libro dal finale triste, magari scontato, ma tutto raccontato con la semplicità e la fantasia dei bambini. Una narrazione veloce, semplice anche se pieno di analogie come tipico. Senz'altro uno dei migliori libri dell'autore ed un libro da avere nella propria biblioteca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0La compagnia dei celestini, 28-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Stavolta lo stile di Benni non si ritrova molto in questo libro: i personaggi sono descritti in modo meno approfondito, senza troppe caratterializzazioni; di solito invece è possibile ricondurre i personaggi delle storie di Benni a stereotipi della società.
Per come è scritto sembra quasi una favola, ma i toni e le vicende non sono certo quelli tipici delle favole!
Politica, corruzione, raccomandazioni e altrim temi della società sono tutti racchiusi e intrecciati tra loro nelle vicende di questo libro
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il miglior Benni, 29-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ritengo "La compagnia dei Celestini" il migliore e più completo libro di Sfefano Benni. Infatti costruisce una trama intricata ricca di personaggi (unica pecca, poco caratterizzati) a sua volta intrecciata con il mitico testo il "Libro del Grande Bastardo". Ricco di citazioni e personaggi caricaturali, è un testo assolutamente da leggere...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Molto bello, 04-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è un romanzo in cui si intrecciano diversi piani narrativi e vengono affrontate diverse tematiche, legate a un'attenta analisi dellla società contemporanea, caratterizzata da profonde ingiustizie, ma attraversata anche dalla speranza di una profonda rigenerazione sociale. Uno dei temi fondamentali del libro è la questione giovanile. Molto divertente, lo consiglio !
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La compagnia dei Celestini, 23-02-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Stefano Benni al suo massimo livello... Dopo tutto, lui ci ha abituato a questo e altro. Creativo, pirotecnico, irriverente, profondo.
Il libro è un susseguirsi di colpi di scena (come se fossero i diversi livelli di un videogioco), ma non perde mai la sua identità.
Memorabili alcuni personaggi: su tutti i gemelli Finezza (Didì e Vavà) e il Grande Bastardo...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La compagnia dei celestini (Benni), 23-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Parodia dell'Italia in cui la banda di orfani più scaltra mai esistita, formata da Memorino Messolì, Luciano Diotallevi detto Lucifero, Bruno Viendalmare detto Alì ha come unico svago di questi bambini è la Pallastrada. Da leggere assolutamente lasciandosi conquistare da questi bambini.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un gioco con la palla... , 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
... tanti personaggi strampalati tra cui il cattivo di turno, un viaggio in cui accade 'la qualunque', ed infine lo scontro tra 'bene e male'. Com'é ad uopo la fantasia di Benni galoppa restituendoci nuove lingue, nuovi gerghi e neologismi, poi i nomi dei suoi eroi, ancora stento a ricordarli ma che spasso... tanta ironia e come sempre denuncia la società nella sua volgarità d'intenti e l'iniquità del genere umano, le sue sono favole esilaranti ma sempre e comunque graffianti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0sicuramente da leggere!, 15-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Le vicende di questo libro si sviluppano in una terra immaginaria, parodia dell'Italia, chiamata "Gladonia", i ragazzi dell'orfanotrofio fuggono per rappresentare Gladonia al campionato mondiale di pallastrada e ne succederanno di cose stupafecenti..un libro che non si può racconatre ma che vale la pena di leggere tutto d'un fiato!!!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La compagnia dei Celestini (16)