Abarat

Abarat

3.0

di Clive Barker


  • Prezzo: € 9.00
  • Nostro prezzo: € 8.46
  • Risparmi: € 0.54 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Candy Quackenbush, ragazzina irrequieta, vive a Chickentown, una cittadina noiosa del Minnesota. Dopo un violento scontro con un'insegnante, fugge da scuola e vaga fino al limitare del bosco, dove le case lasciano il posto alla prateria. E qui ecco la prima di moltissime sorprese: un molo in rovina e un vecchio faro abbandonato. Sotto i suoi piedi scricchiola la sabbia. Il mare nel Minnesota? Possibile? Ma certo. È il Mar d'Izabella, che viene a prenderla e la porta via sulle sue onde, verso Abarat: un arcipelago di ventiquattro isole, una per ogni ora del giorno, più la venticinquesima Ora, un Tempo Fuor dal Tempo. Un mondo popolato da bizzarre creature, pieno di meraviglie e pericoli, teatro di una lotta tra forze oscure. Età di lettura: da 12 anni.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Abarat e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un Barker apparentemente per bimbi, 07-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un inizio molto promettente che individua nel mare, nel viaggio e nella sfrenata fantasia (e inventiva) i punti cardine della versione di Barker del romanzo surreale per eccellenza: Alice nel Paese delle Meraviglie.
Lo scrittore infonde positività sopratutto alle figure femminili mentre il Maschio, specie se adulto, è ritratto in tutta la sua cieca violenza, la perversione, l'egoismo e l'avidità di potere.
I dipinti che accompagnano costantemente la lettura di "Abarat" sono una gioia per gli occhi e uniscono echi Vangoghiani al più tipico espressionismo, fondendosi con il testo ed accompagnando lo sguardo del lettore (giovane o adulto che sia) verso le terribili e fantasiose isole che compongono l'arcipelago di Abarat.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non mi ha conquistata., 07-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un lento e noioso tentativo di emulare il famosissimo "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carroll, a me personalmente non è piaciuto. Il racconto appare piatto e troppo tirato per le lunghe, se Alice è considerato il primo ed unico spettacolare racconto di "non sense" un motivo ci sarà, inutile tentare di ricreare qualcosa di simile, non ha senso, appunto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO