1984

1984

4.5

di George Orwell


  • Prezzo: € 11.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.

I libri più venduti di George Orwell:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su 1984 e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 122 recensioni)

4.0Una tremenda e pessimistica visione del futuro, 11-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo, pur essendo considerato dall'autore stesso una satira sulla propensione degli intellettuali ad accogliere idee totalitarie, rimane la più spaventevole visione del futuro mai scritta nella letteratura contemporanea, accostabile per il profondo pessimismo solo al "Processo" di Kafka. In un mondo diviso in tre superstati, dove ogni valore è sovvertito nel suo contrario, Winston Smith tenta un recupero della propria umanità, possibile preludio a una rinascita collettiva. Scoperto dalla psicopolizia, però, subisce un processo di spersonalizzazione e viene reintegrato nella società.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Lo consiglio vivamente, 19-01-2015, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è uno dei miei classici preferiti. È un romanzo di genere distopico, e nelle sue pagine si respira l'aria opprimente di una società totalitaria controllata dal Grande Fratello, in cui ci sono microfoni e telecamere nascosti ovunque. Perfino nelle case non c'è pace, la psicopolizia vigila sulla popolazione e nessuno sa i nomi delle persone che appartengono a questo corpo, perciò c'è sempre da essere sospettosi e non ci si può mai fidare di nessuno. Le persone scompaiono e i loro dati sono eliminati da qualsiasi registro. In questo ambiente, Winston e Julia si ribellano, ma saranno scoperti e tormentati sia nel corpo che nel cervello, allo scopo di essere ri-educati e inseriti nuovamente in quella società da cui non ci sono via di fuga. Trovo che questo libro sia ancora oggi molto attuale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Consigliato!, 12-08-2014, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggerlo è stato un piacere, non solo perché si tratta di una storia interessante, ma soprattutto per la qualità della prosa. Nonostante sia stato scritto più di cinquant'anni fa, è ancora decisamente attuale ed è in grado di fornire chiavi di lettura interessanti per l'interpretazione del presente e del recente passato. Riesce ad offrire innumerevoli spunti di riflessione, sia sul mondo contemporaneo che su se stessi, per questo consiglio vivamente di leggerlo (assieme a "La Fattoria degli animali", sempre di Orwell). Sono soldi ben spesi!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Orwell è un visionario, 08-07-2014, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse il più interessante libro che Orwell abbia mai scritto, sicuramente il più celebre. È stato definito dalla critica come il romanzo distopico per eccellenza, che racconta una società indesiderabile sotto tutti i punti di vista, dove non esiste la parola libertà, dove non si compiono scelte, dove non si possono prendere decisioni, non si può andare controcorrente: questa è la società descritta in "1984". Solo un uomo deciderà di opporsi a tutto ciò, ma in una società super controllata e dove regna la paura, un uomo solo può fare ben poco. Romanzo molto interessante, voto 5 stelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Terrificante, 10-10-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia è davvero inquietante ma ci si riesce a rispecchiare. La storia del grande fratello che osserva tutto e tutti è una metafora dei tempi che corrono. I totalitarismi che incombono vengono segretamente o metaforicamente descritti e al tempo stesso recriminati dall'autore. Leggendo attentamente e immedesimandosi nel racconto si percepisce l'atmosfera di terrore che circonda l'ambiente in cui vive il protagonista. Nella storia il governo, lo sviluppo economico e l'ordine contano più di tutto e risultano l'unico interesse degli stessi governanti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0INQUIETANTE E PROFETICO, 30-05-2012, ritenuta utile da 6 utenti su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
Devo ammetterlo: inizialmente stavo per abbondare la lettura, poco coinvolgente e sottotono rispetto alle aspettative. Mai ci fu errore più grande. Perchè 1984 è un capolavoro, inquietante e profetico. Non si può percorrere una vita senza averlo letto, perchè può davvero aprirci gli occhi di fronte ad un mondo che tenta di chiuderceli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un reality show preannunciato, 28-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Orwell non si smentisce. Attuale nei temi, semplice e chiaro nello stile, precursore quasi di un futuro che noi figli dei reality show abbiamo visto realizzarsi. Spinta dalla curiosità di una data come titolo, mi sono ritrovata tra le mani un'opera originale e senza dubbio inaspettata. La trama, i personaggi, i dialoghi... Tutto rende la lettura piacevole e per nulla pesante. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo, 13-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutti nella loro vita dovrebbero incombere nelle opere di George Orwell, di un attualità illuminante. Non è facile catalogare la tipologia di romanzo, se è storico o politico o sociologico, o tutto questo insieme. La storia è ambientata in un mondo postnucleare, diviso politicamente in tre grandi continenti: l'Oceania, l'Eurasia e l'Estasia. Il protagonista, Winston Smith, abita in Oceania. Il continente è governato dal Grande Fratello, un personaggio onniscente ed infallibile. Tutti siamo costantemente ed incessantemente sotto controllo, sotto gli occhi del potere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il vero Grande Fratello, 12-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è il romanzo più noto di George Orwell, dal quale è stato tratto un film che non regge il confronto con l'opera originaria. L'autore propone in questo romanzo fantascientifico un futuro in cui il totalitarismo domina il mondo intero, diviso in Occidente, Estasia ed Eurasia in perenne lotta tra loro... Almeno secondo la propaganda di regime, dove il Grande Fratello controlla il passato, il presente ed il futuro.
Un futuro dove la popolazione è completamete assoggettata al potere e dove l'umanità dovrà rinunciare all'amore, al sesso e a qualsiasi tipo di contatto e libertà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un futuro inquietante, 28-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa volta Orwell ci porta nel futuro, dove le vite umane vengono condizionate lungo tutta l'esistenza, dove tutto è già deciso e nulla può essere cambiato. Immaginate telecamere ovunque, pronte a spiarvi per registrare ogni minimo tentativo di ribellione al sistema: inquietante, vero? A capo di tutto ciò vi è il Grande Fratello con il suo potere assoluto, sinonimo di crudeltà. Sin dalle prime pagine il lettore si immedesima con il protagonista Smith e con il suo disperato tentativo di opporsi alla sua squallida vita. Ma potrà una semplice pedina ribaltare l'intero sistema?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Must della letteratura!, 16-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro che bisognerebbe che tutti leggessero! IL titolo 1984 è un abile inversione di numeri, il libro infatti è scritto nel 1948. Assistiamo ad un'amore segreto e criminale in un regime totalitarista di stampo socialistico, il Socing. Il famoso format televisivo internazionale del Grande Fratello, cavalca l'onda della genialità di Orwell, in che modo? Lo capirete fin dalle prime pagine. Scrivere nel futuro, è una trovata tecnico-letteraria che lascia spazio alla qualità di una trama semplice ma ricercata. Difficilmente vi dimenticherete di questo Romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un classico, 26-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Sicuramente da leggere, è un classico e sarà sempre attuale. Per 1984 si intende l'anno 1984 anche se l'autore scrive nel 1948. Viene presentato un futuro per niente fantascientifico ma attuale, attuale in ogni momento, che potrebbe prendere forma in ogni momento. Come avrà fatto Orwell a immaginarlo? A volte penso sia un pò inquietante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su 1984 (122)