€ 17.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Vodka, ci sei? Sono io, Chelsea

Vodka, ci sei? Sono io, Chelsea

di Chelsea Handler


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Strade blu. Fiction
  • Traduttore: Brescia G. M.
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • EAN: 9788804591566
  • ISBN: 8804591560
  • Pagine: 257

Trama del libro

In fondo in fondo, Chelsea Handler è una ragazza perfettamente normale, come tante. Le storie che l'autrice, una comica di enorme successo negli USA, ci racconta in questo libro potrebbero capitare a chiunque. A pensarci bene, a quale giovane donna non è mai successo di trovarsi circondata da massaggiatrici asiatiche convinte di avere a che fare con una lesbica, solo per un piccolo equivoco? O di fingere di essere in luna di miele col proprio padre con l'innocente scopo di ottenere dei posti migliori sull'aereo? O di ritrovarsi con un fidanzato che ha relazioni alquanto poco chiare con cani di piccola taglia? O di essere scaricata da un boy friend dalla eclatante capigliatura rossa mentre un altro uomo sta acquattato per non nobili motivi sotto il letto? O di essere prima fermata dalla polizia stradale per guida in stato di ebbrezza per poi essere arrestata e sottoposta a una perquisizione a luci più che rosse? Diciamocelo, in tutta onestà: sono situazioni comunissime, del tutto ordinarie. O no? In effetti un lettore distratto potrebbe essere indotto da questo libro a pensare che Chelsea passi la sua giornata a bere roba alcolicamente parecchio carica, o a fare sesso o a comportarsi in modo diciamo - inappropriato. Ma, forse, a pensarci bene, anche una lettura più approfondita darà lo stesso esito...

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0La sua prima vodka, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una ragazzaccia, scorretta, spontanea e spensierata, senza peli sulla lingua e tante storie da raccontare. Storie assurde, irreali, ma molto divertenti, talvolta politicamente scorrette (i nani? quelli coi capelli rossi?). Forse sono racconti è un po' all'americana, ma per una lettura leggera, vanno benissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO