€ 12.75€ 15.00
    Risparmi: € 2.25 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Viviane Élisabeth Fauville

Viviane Élisabeth Fauville

di Julia Deck


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Adelphi
  • Collana: Fabula
  • Traduttori: Di Lella L., Girimonti Greco G.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2014
  • EAN: 9788845928628
  • ISBN: 8845928624
  • Pagine: 129
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Viviane Elisabeth Fauville non è solo il nome del romanzo della giovane e talentuosa Julia Deck, ma è il diventato un suono: l’icona di bellezza e di un dolore sordo e attuale che colpisce chi ama senza tregua. Ambientato in una Parigi bella, senza tempo e senza anima, il romanzo racconta una giornata di Viviane dipinta in una stanza vuota intenta a guardare la piccola bimba che dorme nella sua culla. E’ sua figlia e sa che qualcosa di tragico sta per accaderle perché lei, Viviane Elisabeth Fauville, ha commesso qualcosa di terribile. La donna, quarantenne depressa, ha pochi ricordi del suo ultimo periodo di vita. Sa di aver da poco lasciato il marito, un uomo bello e intelligente, ma che la tradiva spudoratamente, sa che prima aveva una vita molto comoda e molto agiata, in cui feste, aperitivi, shopping si susseguivano freneticamente e davano poco spazio al pensiero e forse anche all’amore. Poi all’improvviso la depressione e la nascita di una bambina su cui Viviane quella mattina, in cui pensa di aver commesso qualcosa di terribile, ripone tutte le sue speranze e tutte le sue risposte. Ma non è su quel piccolo essere che il lettore solo intravede che si è scatenata la violenza della donna, come si sospetta nelle prime pagine. Chi avrà ucciso Viviane Elisabeth Fauville? Questo nome e cognome risuona nel cuore di chi legge come un’angoscia, come un interrogativo che si ripete e risuona senza sosta e Julia Deck è abile nell’utilizzarlo come metafora della vita stessa e della trama del suo romanzo. Parigi è là fuori, oscura, poco amichevole, come lo sono i bazar popolati dagli stranieri e che circondano la nuova casa in cui la protagonista è andata a vivere dopo aver lasciato il marito. In un crescendo di emozioni e di angosce, la storia rapisce chi legge e lo conduce a un finale inaspettato.


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti