€ 18.05€ 19.00
    Risparmi: € 0.95 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Vite che non sono la mia

Vite che non sono la mia

di Emmanuel Carrère


  • Editore: Adelphi
  • Collana: Fabula
  • Traduttori: Di Lella F., Vanorio M. L.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2019
  • EAN: 9788845933950
  • ISBN: 8845933954
  • Pagine: 261
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

«Da sei mesi a questa parte, ogni giorno, di mia spontanea volontà, passo alcune ore davanti al computer a scrivere di ciò che mi fa più paura di qualsiasi altra cosa: la morte di un figlio per i suoi genitori, quella di una giovane madre per i suoi figli e suo marito. La vita ha fatto di me il testimone di queste due sciagure, l'una dopo l'altra, e mi ha incaricato - o almeno io ho capito così - di raccontarle...». Il caso ha infatti voluto che Emmanuel Carrère fosse in vacanza nello Sri Lanka quando lo tsunami ha devastato le coste del Pacifico, e che si trovasse ad accompagnare una giovane coppia di connazionali lungo le penosissime incombenze pratiche necessarie per ritrovare il corpo della figlia di quattro anni; e che, pochi mesi dopo, gli accadesse di seguire un'altra vicenda dolorosa, quella che porterà alla morte per cancro la sorella della sua compagna. C'è un solo modo per ricevere il dolore degli altri: farlo diventare il proprio dolore. Questo è il compito che si assume Carrère, riuscendo a scrivere, senza mai cadere nell'enfasi, ma mettendo a fuoco con la precisione ossessiva di un reporter ogni minimo particolare, uno dei suoi libri più «scandalosi» - e proprio per questo più amati dai lettori.

I libri più venduti di Emmanuel Carrère

Tutti i libri di Emmanuel Carrère

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Vite che non sono la mia acquistano anche Insalate di matematica. Degustazioni guidate per stimolare l'appetito numerico di Robert Ghattas € 20.90
Vite che non sono la mia
aggiungi
Insalate di matematica. Degustazioni guidate per stimolare l'appetito numerico
aggiungi
€ 38.95

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 3 recensioni)

4Lezione di vita, 08-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Con prosa rigorosa, barocca, a volte fredda ma a momenti delicata, Carrère ci parla di quanto sia doloroso perdere qualcuno improvvisamente, ma anche lasciare qualcuno che, malato, sa che se ne sta andando e prova terrore, paura e dolore che mutano in parte di te e ti costringono a guardare il mondo con altri occhi. Questo romanzo ti porta ad apprezzare, nonostante tutto, la melodia della vita, ma non è una lettura che consiglierei a chiunque, perchè raggiunge vette di empatia struggente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Il dolore non ha voce, 26-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non è un libro semplice. Intanto non lo si può definire un romanzo, nè una biografia, nè un saggio. Una "riflessione" piuttosto su temi grandi come il dolore e la morte, che l'autore compie quasi per svegliare qualcosa in sè, per riportare la propria vita (piena di soddisfazioni ma disordinata, superficiale) e la propria concezione di vita su un giusto binario. Però alle volte ho letto tra le righe una sorta di autocompiacimento fuori luogo o comunque non necessario e anche i tentativi di rendersi partecipe dell'altrui dolore un esercizio inutile anche per uno scrittore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Vite che non sono la mia, 04-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno sguardo inconsueto, drastico sul significato profondo che una grande tragedia fa su di noi. Le analisi sono senz'altro impietose: non capisco tuttavia la necessita' di doversi per forza ergere a testimone dei drammi subiti da questi giovani uomini e donne. Sulla forza - anche e sopratutto emotiva - dello tsunami l'ultimo film di Eastwood va oltre; alle doglianze per la perdita di una madre non so cosa aggiungere, se non che così purtroppo la vita va per molti. Non e' ne' bello ne' piacevole, si spera sempre che la campana non suoni per noi, ma e' un sentiero che toccherà percorrere. Un libro che non avrei scritto: mi pare non aggiunga nulla.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti