€ 17.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

La vita come un romanzo russo
€ 12.00 € 11.28
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
La vita come un romanzo russo

La vita come un romanzo russo

di Emmanuel Carrère


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: I coralli
  • Traduttore: Botto M.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2009
  • EAN: 9788806191955
  • ISBN: 8806191950
  • Pagine: 276
  • Formato: brossura
Durante un viaggio in Russia Carrère riprende contatto con le sue origini, con la lingua russa che ha accompagnato la sua infanzia e, soprattutto, inizia a indagare sul nonno materno, che dopo una vita difficile scomparve nell'autunno del 1944, probabilmente ucciso perché sospettato di collaborazionismo con i tedeschi. È il segreto di sua madre, il fantasma che tormenta la sua famiglia. Proprio per esorcizzarlo ha deciso di andare in una piccola cittadina della provincia russa, dove rimane per un lungo periodo, in attesa che accada qualcosa. E qualcosa accadde: un crimine atroce. La follia e l'orrore tornano a impossessarsi di lui e, allo stesso tempo, della sua vita amorosa. Scrive per Sophie una novella erotica ("Facciamo un gioco") che dovrebbe irrompere nella realtà di un amore improntato a fughe, tradimenti, riprese; ma la realtà manda a soqquadro i suoi piani, facendo a pezzi il suo amore.

Note su Emmanuel Carrère

Emmanuel Carrère (Parigi, 1957) è uno dei maggiori scrittori francesi contemporanei. I romanzi, che presentano sempre elementi autobiografici, hanno incantato i lettori di tutto il mondo. I suoi personaggi sono figure sconvolgenti e originali, come nel caso del serial killer Romand in “L’avversario” o del dissidente russo protagonista di “Limonov”. Carrère ha dimostrato di avere uno sguardo attento anche sull’attualità francese. Ha raccontato, nel reportage “A Calais”, la situazione dell’enorme campo migranti sulle coste dell’Alta Francia e di fatto nel cuore dell’Europa. Le sue narrazioni sono estremamente ben documentate e l’azione scenica sempre realistica e concreta. Anche per questo, molti dei suoi racconti sono stati riadattati per il grande schermo. Lui stesso si è cimentato come regista in due film, l’ultimo, “L’amore sospetto”, è del 2005. In Italia la sua ultima pubblicazione in narrativa è “Il Ragno”, dove Carrère intreccia l’indagine religiosa con la sua vita personale. L’ ampia produzione giornalistica di Carrère sarà invece a breve pubblicata in una raccolta edita da Adelphi.

I libri più venduti di Emmanuel Carrère: