€ 4.61€ 4.90
    Risparmi: € 0.29 (6%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 3 ore e 50 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo mercoledì 22 agosto Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Una vita. Ediz. integrale

Una vita. Ediz. integrale

di Italo Svevo


Disponibilità immediata solo 1pz.
  • Editore: Newton Compton
  • Collana: I MiniMammut
  • A cura di: M. Lunetta
  • Data di Pubblicazione: luglio 2015
  • EAN: 9788854181793
  • ISBN: 885418179X
  • Pagine: 328
  • Formato: rilegato
  • Ean altre edizioni: 9788854119468

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

"Una vita" è il primo passaggio obbligato per entrare in quella sorta di "presa di coscienza", individuale e collettiva, della crisi della cultura e dei valori dell'uomo europeo, che i romanzi di Svevo in qualche modo rappresentano. Nel racconto di un'esistenza che si svolge tutta all'insegna del non vivere, si scontrano la poetica del verismo e del naturalismo, l'oggettività con cui vengono descritti ambienti e tematiche sociali con la tensione, tutta nuova, dell'introspezione psicologica e autobiografica. La parabola esistenziale di un sognatore, implacabile analizzatore di se stesso, negato all'azione e quindi destinato all'inevitabile fallimento.

Tutti i libri di Italo Svevo

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Una vita. Ediz. integrale acquistano anche Il fu Mattia Pascal. Ediz. integrale di Luigi Pirandello € 3.90
Una vita. Ediz. integrale
aggiungi
Il fu Mattia Pascal. Ediz. integrale
aggiungi
€ 8.51

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

4Raffinato esordio di Italo Svevo, 20-11-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è il primo romanzo di Italo Svevo (seguiranno "Senilità" e il famosissimo "La coscienza di Zeno"). Un esordio molto raffinato e interessante, nel quale la scelta delle parole è molto attenta e quasi musicale. Una storia lieve, di impressioni più che di fatti, che racconta come "una vita" grigia e ripetitiva possa essere scossa da un ribaltamento enorme quanto inatteso: l'arrivo di un grande amore. Tuttavia il protagonista non si rivelerà in grado di gestirlo, e naufragherà insieme alla sua vita. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Una vita, 15-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Italo Svevo ha creato dei personaggi maschili che sono l'esatto ritratto della mia persona: mille obiettivi persi a causa del mio temporeggiare, ripensamenti tardivi e conseguenti pentimenti. Mi rivedo moltissimo in Alfonso Nitti, protagonista di "Una vita", il romanzo d'esordio dell'autore. Rimasto un po' in secondo piano rispetto a "La coscienza di Zeno", a mio avviso è uno di quei libri che, seppur non avvincenti e movimentati, riescono a lasciare un segno in chi li legge.
La caratteristica principale del personaggio è quella dell'inettitudine, dell'impotenza davanti ai fatti del vivere quotidiano, che su Alfonso avranno poi delle conseguenze tragiche. Il suo amore per Annetta, che ad un certo punto pare corrisposto, finisce per logorarlo fino a farlo impazzire.
Il suo lavoro di corrispondente non gli bastava più, ambiva al raggiungimento di un posto più agiato nella banca Maller. Quando finalmente lo ottiene, non ne è felice, desidera tornare a scrivere lettere, poiché lui è nato per la letteratura.
Un racconto molto sofisticato, del quale bisogna conoscere anzitutto i retroscena filosofici e psicologici, ma che consiglio a tutti in quanto è uno dei capolavori di cui possiamo vantarci a livello artistico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Una vita, 25-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Generalmente è il meno amato tra tutti i libri di Svevo, oscurato dalla fama della "Coscienza di Zeno" e dallo stile molto piu' agile di "Senilita'". Ma "Una vita" è forse il romanzo piu' filosofico della sua opera: il pensiero di Nietzsche è qui il substrato della narrazione e non un semplice pretesto, come avviene ne "La Coscienza" con le idee di Freud.
La trama, è vero, è un po' lenta, appesantita da una scarsa dimistrichezza con l'italiano (Svevo, come si sa, era madrelingua tedesco) e da una storia che non vuole mai essere avventurosa o ricca di colpi di scena, ci muoviamo sul territorio del romanzo psicologico, allora ai primi passi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti