€ 7.20€ 8.00
    Risparmi: € 0.80 (10%)
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 41 ore e 50 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 28 maggio Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Vita brevis. La lettera d'amore di Floria Emilia a Sant'Agostino

Vita brevis. La lettera d'amore di Floria Emilia a Sant'Agostino

di Jostein Gaarder


Disponibilità immediata solo 1 pz.
  • Editore: TEA
  • Collana: Teadue
  • Edizione: 4
  • Traduttore: Bacci R.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2009
  • EAN: 9788878187696
  • ISBN: 8878187690
  • Pagine: 168
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un inno alla vita e all'amore terreno; ma anche un canto di dolore e di disperazione. È questo il senso della lunga lettera indirizzata ad Aurelio Agostino, il grande Padre della Chiesa, vissuto nel IV sec. d.C, da Floria Emilia, sua ex amante e madre del suo unico figlio. Una lettera mai venuta alla luce, fino al 1995, quando Jostein Gaarder, spulciando tra gli scaffali di una vecchia libreria antiquaria di Buenos Aires, non s'imbatte nel prezioso codice. Un ritrovamento importante, poiché attraverso le struggenti parole di Floria prende forma una figura appena accennata nelle celebri Confessioni ed emergono i tratti di quell'unione felice. Dalla voce di Floria scaturisce, così, un racconto accorato e commovente, ironico fino al sarcasmo ma vibrante ancora di tenerezza e desiderio, in cui una donna, ferita nel proprio orgoglio, ma non rassegnata, si ribella alla perdita del proprio uomo, ponendo a lui, a se stessa e a noi le eterne domande sul divino, la natura umana e il significato dell'amore.

I libri più venduti di Jostein Gaarder

Tutti i libri di Jostein Gaarder

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Vita brevis. La lettera d'amore di Floria Emilia a Sant'Agostino acquistano anche C'è nessuno? di Jostein Gaarder € 8.50
Vita brevis. La lettera d'amore di Floria Emilia a Sant'Agostino
aggiungi
C'è nessuno?
aggiungi
€ 15.70

Voto medio del prodotto:  4 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

5Stupendo, 17-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi rimane solo un unico dubbio: è una lettera inventata da Gaarder (e alcune ripetizioni del libro, tipico dello scrittore, mi inducono a pensare ciò) o è un autentico pezzo di storia (quello che mi piace credere...)?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Vita brevis, 04-10-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Bastano un prontuario di citazioni latine, un'infarinatura di cultura classica e una buona dose di faccia tosta: et voilà “Vita brevis”, un'occasione sprecata per ricostruire la personalità complessa e affascinante di sant'Agostino. Gaarder, in una sorta di Heroides fuori tempo massimo, dà voce a Flora Emilia, la donna amata prima e allontanata poi dal gigante di Ippona: ne vien fuori una donnetta querula e banale che fraintende tutto lo sforzo metafisico del santo per ribadire esasperatamente “vita brevis”, la vita è breve e va goduta oggi in un afflato edonistico del tutto inconciliabile con la visione metafisica di sant'Agostino. I riferimenti continui alle “Confessioni” sono ai limiti del plagio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Molto interessante, 20-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Storia inedita ed intelligente da parte di questo eclettico ed erudito autore, dalla cui “penna” escono scritti mai banali, da assaporare e da meditare, indipendentemente dal fatto che pur traendo sempre spunto dalla storia, dalla filosofia o da fatti reali, non si sa mai dove stia il confine tra realtà e invenzione, anche se io sono propenso a credere che sia tutto vero o quasi, fatte salve le dichiarate interpretazioni dell’autore stesso.
Questo “romanzo” non è una favoletta, ma una seria e struggente lettera che a suo tempo Floria ha critto al suo ex-amante ed ex-convivente, anche padre di suo figlio, l’allora sconosciuto Aurelio, poi divenuto Sant’Agostino, facendo continui riferimenti a fatti di vita convissuta ed anche proprio agli scritti si Sant’Agostino, in particolare “ Le Confessioni ”.
Testo a mio avviso molto arguto, toccante e per certi aspetti sconvolgente, ma tutto da leggere e da assaporare, anche se non recente, risale infatti al 1996. Lo consiglio a chi abbia voglia di leggere un testo che richiede attenzione, ma che ripaga ampiamente con i suoi pregevolissimi contenuti dei pur non molti euro spesi per l’acquisto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO