€ 10.45€ 11.00
    Risparmi: € 0.55 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il violino nero

Il violino nero

di Maxence Fermine


  • Editore: Bompiani
  • Collana: AsSaggi
  • Traduttore: Perroni S. C.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2001
  • EAN: 9788845249716
  • ISBN: 8845249719
  • Pagine: 143
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

È la fine del XVII secolo. Johannes, genio musicale precoce, rimane ferito nel corso della campagna napoleonica in Italia. Accolto e curato dal liutaio Erasmus, il giovane apprende nuove notizie su Carla Farenzi, una misteriosa dama fugacemente incontrata tempo prima. Il liutaio gli rivela poi il segreto di un violino nero, da lui stesso costruito, che canta con la voce suadente e incantatrice della donna. Dopo averlo sentito suonare la vita di Johannes, come uomo e come artista, resterà incatenata a quella di Carla Farenzi.

I libri più venduti di Maxence Fermine

Tutti i libri di Maxence Fermine

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il violino nero acquistano anche Il mistero della città dei gatti di Ingrid Lee € 7.50
Il violino nero
aggiungi
Il mistero della città dei gatti
aggiungi
€ 17.95

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il violino nero e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 11 recensioni)

2Un po' misero, 10-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Più che un saggio o un romanzo a sè direi che si tratta di un racconto e lo avrei giudicato meglio se raggruppato in una raccolta che non in un libro a se stante. E' veramente corto, alcuni capitoli sono costituiti da pochissime frasi, i personaggi sono all'incirca tre. Spoglia la scrittura e le narrazioni degli ambienti se non per pochi particolari. Bella la vicenda, ma, appunto, è più a livello di una favola che non romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Il violino nero, 28-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Molto probabilmente è simile a molte altre storie che conosciamo già: amori mai realizzati e lasciati morire nella loro fantasia. Johannes Karelsky è il primo personaggio presentato, un genio musicale che vive la sua profonda e spensierata passione per il violino in giro per le corti di Francia, ma troviamo anche Erasmus giovane dedito all'alcool, gli scacchi e la musica! Il testo è scorrevole e la traduzione è ben fatta, si legge in 2 ore circa ed è una piacevole compagnia ricca di immagini, suoni ed emozioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il violino nero, 11-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
C'è molto in questo libro, mascherato sotto una trama seducente: Johannes, genio musicale precoce, rimane ferito nel corso della campagna napoleonica in Italia. Accolto e curato dal liutaio Erasmus, il giovane apprende nuove notizie su Carla Farenzi, una misteriosa dama fugacemente incontrata tempo prima. Il liutaio gli rivela poi il segreto di un violino nero, da lui stesso costruito, che canta con la voce suadente e incantatrice della donna. Dopo averlo sentito suonare la vita di Johannes, come uomo e come artista, resterà incatenata a quella di Carla Farenzi.
Questa volta c'è solo disperazione, anche se con tanto amore: coltivare il proprio, sempre e comunque, a dispetto delle avversità. E se si rimane solo con il proprio amore, se è amore, è comunque più di molto altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Da paura, 25-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
C'è chi pensa che la musica porti alla via dei sogni. C'è chi invece pensa che negli strumenti ci sia l'animo stesso del musicista che riesce a suonarli. Il violino nero incarna entrambi gli stereotipi ma in modo nuovo e quasi tragico. L'ossessione di una voce legata alla musica di un uomo e una donna. Breve ma piacevole!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4I sogni...., 28-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
In una Venezia settecentesca, un giovane musicista, Jhoannes, ed un violino, nero come gli occhi di una donna, dal suono strano e indimenticabile come la felicità, come l'effetto di una poesia.
J. Karelsky ha scoperto la sua passione grazie ad uno zigano, in ciascuno di noi esiste una passione nascosta e qualcosa o qualcuno, prima o poi, incrociando la nostra strada, la palesa al nostro io.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il violino nero (11)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti