€ 13.17€ 15.50
    Risparmi: € 2.33 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

I viceré
I viceré(2019 - brossura)
€ 13.00 € 11.05
Disponibilità immediata
I viceré
I viceré(2007 - brossura)
€ 14.50 € 12.32
Normalmente disponibile in 1/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
I viceré

I viceré

di Federico De Roberto


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Storia di tre generazioni della potente famiglia catanese degli Uzeda di Francalanza, di antica origine spagnola, pronta a tutto pur di conservare la supremazia anche nella nuova, contraddittoria Italia unita. Il formidabile esempio con cui si è misurato Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Un'implacabile lezione di opportunismo politico. Eppure, a parte Capuana e Verga, Federico De Roberto (Napoli 1861 - Catania 1927), ebbe pochi sostenitori e soprattutto un detrattore famoso, Benedetto Croce, che stroncò tutte le sue opere. La rivalutazione di De Roberto è cominciata solo dopo la Seconda guerra mondiale, con la pubblicazione di diversi saggi critici. Proponiamo in questa edizione gli scritti di Luigi Baldacci e Leonardo Sciascia.

I libri più venduti di Federico De Roberto

Tutti i libri di Federico De Roberto

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano I viceré acquistano anche Atlante della Shoah 1939-1945. Ediz. illustrata di Georges Bensoussan € 10.20
I viceré
aggiungi
Atlante della Shoah 1939-1945. Ediz. illustrata
aggiungi
€ 23.37

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su I viceré e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3.3 di 5 su 4 recensioni)

4Bellissimo, 27-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Un altro classico italiano dimenticato e riscoperto grazie al "Gattopardo" prima, e alla miniserie poi. Un romanzo che mi ha impegnato un mese e mezzo e che, molto più degli altri romanzi veristi, trasmette il senso di disagio, di rabbia, di delusione tipici dell'Italia postunitaria.
La storia degli Uzeda comincia nel 1855 e finisce nel 1882. Seguiamo le vicende della famiglia discendente dai Viceré spagnoli attraverso quelle che sono le tappe fondamentali dell'Unità d'Italia. Si vedono crollare certezze, ma chi non crolla mai sono proprio gli Uzeda: il loro potere, la loro volontà di sopraffazione li rende capaci di adattarsi ai nuovi tempi e le nuove modalità. Alla fine dei conti, gli equilibri di potere sono sempre gli stessi: solo chi ha i mezzi per adattarsi riesce a sopravvivere e può continuare la vita di sempre.
È un libro talmente denso di avvenimenti, di informazioni, di chiacchiere, oltre che di persone, che capisco che possa risultate difficile e ostico: ma arrivati alla fine la fatica verrà premiata. E scopriremo che l'Italia, dopo centocinquant'anni, non è cambiata di una virgola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Una splendida lezione di opportunismo politico, 07-04-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Spesso oscurato dall'"ingombrante" fortuna de "I Malavoglia", "I Viceré" (si badi alla natura dell'accento, che è acuto, non grave) è senz'ombra di dubbio uno dei romanzi italiani più interessanti scritti a cavallo tra XIX e XX secolo. Ispirato al principio positivistico e naturalistico della "race", questo romanzo narra la storia della potente famiglia catanese degli Uzeda di Francalanza, di antica origine spagnola, pronta a tutto pur di conservare la supremazia anche nella nuova, contraddittoria Italia unita. Il romanzo - diviso in tre parti - prende le mosse dalla morte della crudele e dispotica principessa Teresa fino al successo politico del principino Consalvo (figlio del principe Giacomo e, pertanto, erede del titolo e dell'immenso patrimonio familiare) che, pur essendo di fede reazionaria e borbonica, finge di nutrire idee democratiche e liberali. Si tratta, dunque, di un'implacabile lezione di opportunismo politico, di un quadro esauriente del fallimento degli ideali risorgimentali, un esempio con cui si è inevitabilmente dovuto misurare Giuseppe Tomasi di Lampedus con "Il Gattopardo".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1Sarà anche un classico però..., 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Generalmente non recensisco i libri che non sono riuscita a finire, e devo dire che non sono molti quelli che lascio a metà, ma questo è sopravvissuto intonso a tutti i miei sforzi. Davvero non ho potuto andare oltre i primi capitoli. La scrittura è pesante, non solo per l'uso di un linguaggio ormai arcaico ma anche per la costruzione intricata dei periodi. E sopratutto non succede mai niente... Almeno non nei primi capitoli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un affresco della Sicilia risorgimentale., 16-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo scrittore proietta davanti ai nostri occhi di lettore in maniera estremamente dettagliata e realistica le vicende spesso aspre ed egoistiche della dinastia degli Uzeda (appunto i Vicerè) con tutte le loro contraddizioni di aristocratici ormai legati a un mondo che cambia, a un mondo che sta per tramontare. L'amarezza e nello stesso tempo la verità che ci trasmette l'autore attraverso i suoi personaggi è anche la contrapposizione di un mondo di casta che sta per morire per poi rinascere a nuova forma e il personaggio che meglio interpreta questo passaggio temporale è il "principino" Consalvo, che decide di candidarsi al parlamento italiano convinto che se prima c'era un re assoluto a cui obbedire ora c'è un intero popolo, con la differenza che il popolo è più facile da ingannare in quanto meno egoista ma molto più servile.
Giudico il libro come un grande classico che merita di essere letto non solo per la splendida prosa di De Roberto, ma soprattutto perché ci fa conoscere una delle tante contraddizioni legate a un periodo storico molto importante per l'Italia, quale è stato il Risorgimento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti