€ 18.05€ 19.00
    Risparmi: € 0.95 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 8/10 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

In viaggio per sempre. Storie cliniche sulla sofferenza: una risorsa per conoscersi profondamente e cambiare

di Ksenija Stojic

  • Editore: Alpes Italia
  • Collana: Minima-Psy
  • Data di Pubblicazione: novembre 2014
  • EAN: 9788865312261
  • ISBN: 8865312262
  • Pagine: 212
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

La sofferenza, la speranza, la trasformazione, l'evoluzione, l'accoglienza: questi sono i contenuti che riflettono le storie che leggerete. Il libro si rivolge a un pubblico eterogeneo: l'approccio scientifico ne fa uno strumento utile per operatori e professionisti nel settore di psicologia-psicoterapia, la tecnica narrativa lo rende accessibile a un pubblico non specialistico. Propone 25 avvincenti storie di vita di gente come noi. L'intenzione è stata quella di far percepire questi racconti vicini a un eventuale lettore, come se fossero una sorta di avventura psichica che riflette qualche cosa che possa appartenergli e dalla quale possa trarre una riflessione importante per la propria vita. Il lettore si affeziona a Sara, Anna, Saverio e gli altri pazienti che portano in psicoterapia la loro sofferenza, scoraggiamento, demoralizzazione. Ma la sofferenza accolta e ascoltata, può divenire una risorsa per conoscersi in profondità, per rivedere i propri obiettivi e aspettative; è un occasione di cambiamento e trasformazione, favorisce un diverso atteggiamento verso la vita. Il " viaggio", una classica metafora della psicoterapia, si trasforma così in un "viaggio per sempre".

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 3 recensioni)

5Piacevole ed utilissima lettura, 13-11-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è un libro meraviglioso. Ne raccomando la lettura a tutti quelli che desiderano conoscere meglio se stessi e gli altri e a chi necessita di sentirsi consolato, perché trasmette un senso di profonda serenità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ottima scelta, 07-02-2015, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
C'è un'esigenza tipica nel lavoro di ogni psicoterapeuta, sollecitata dalla specificità e irripetibilità di ogni caso che ci si trova ad affrontare. Questa peculiarità professionale, oggettiva quanto ineliminabile, può portare a produrre una raccolta di appunti, sottoforma di schede di archivio ordinate che, prima o poi, possono essere tradotte in una qualche forma di comunicazione rivolta alla propria comunità scientifico-professionale. Quando si ha un cospicuo accumulo di casi su cui si è lungamente "ruminato", può accadere però che un'asettica comunicazione verso il proprio mondo di riferimento possa trasformarsi in una vera e propria narrazione letteraria. Questo è il caso felice del libro "In viaggio per sempre", in cui l'autrice Ksenija Stojic (che coniuga la cultura croato-dalmata a quella italico-padana) ci narra alcune "Storie cliniche sulla sofferenza" come dice il sottotitolo.
Leggo talvolta di psicologia, sia per curiosità intellettuale che per il passaparola di amici o familiari, e una volta iniziata la lettura di questo testo non mi sono meravigliato che l'autrice, dal cui libro traspare non solo l'amore per la propria professione, ma anche per la poesia, abbia scelto di rivolgersi anche ai non addetti ai lavori. È stata una felice decisione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Libro bellissimo!, 18-01-2015, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Ogni racconto evoca un microcosmo di sensazioni, emozioni che toccano il cuore e la mente, e fa commuovere e consola nello stesso tempo. Sono rimasta sorpresa dell'originalità, dell'attualità e della bellezza del contenuto di questo libro. Il messaggio che trasmette, infatti, è ottimista nonostante si parli di sofferenza. Ogni storia potrebbe essere potenzialmente la storia del lettore, e insegna che dalla sofferenza si può uscire migliori di come si era prima di viverla, e che è in questo che si compie la sua "magia".
Ritieni utile questa recensione? SI NO