€ 15.75€ 17.50
    Risparmi: € 1.75 (10%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
I viaggi di Daniel Ascher

I viaggi di Daniel Ascher

di Déborah Lévy-Bertherat


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Traduttore: Botto M.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2017
  • EAN: 9788806230531
  • ISBN: 8806230530
  • Pagine: 150
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Un anno veramente particolare ha inizio per Hélène quando dalla provincia si trasferisce a Parigi per studiare archeologia. La ragazza va ad abitare in una piccola camera sui tetti ospite del prozio Daniel. Lo zio Daniel è un vecchio giramondo, chiacchierone e un po' eccentrico che, usando lo pseudonimo di H. R. Sanders, scrive "Il marchio nero", una serie di romanzi di avventura per ragazzi. Hélène non ha mai letto i libri dello zio e in verità non ama molto neppure lui. I due non potrebbero, infatti, essere più diversi: seria, precisa e severa lei, rumoroso, scherzoso e affabulatore lui. Ma il fidanzato della ragazza, Guillaume, un giovane brillante che riesce a rendere allegro tutto quello che tocca, è invece fin da bambino un ammiratore di H. R. Sanders e riesce a convincere Hélène a interessarsi di più a Daniel e ai suoi avventurosi viaggi in ogni angolo del pianeta. I due si mettono cosi sulle tracce dell'infanzia e della giovinezza di Daniel Ascher scoprendo diversi misteri della sua vita: perché lo zio compare soltanto a un certo punto nelle foto di famiglia? Perché il suo cognome non è lo stesso della nonna ed è di origine ebraica? Comincia allora una ricerca tra i quartieri parigini: da rue d'Odessa a Montparnasse, dove il padre di Daniel aveva prima della guerra uno studio fotografico, poi a Clermont- Ferrand, a Saint-Ferréol, a Moulins fino a Manhattan. Con pazienza e metodo, da vera archeologa, Hélène scopre piano piano un uomo di cui ignorava tutto. Scopre ad esempio che Daniel è l'unico sopravvissuto di una famiglia composta da padre, madre e una sorella amatissima, tutti scomparsi a Birkenau, e che i suoi viaggi giovanili negli Stati Uniti nascondono un altro mistero familiare che renderà il vecchio giramondo molto più prossimo ad Hélène e a suo fratello. Seguendo le tracce lasciate da Daniel nelle strade della sua città e fra le righe dei suoi libri si rivela piano piano il ritratto di un uomo ferito, diviso fra due identità e prigioniero di un amore impossibile ma fatale. E la scoperta di un'altra casa nel sotterraneo, in fondo a una botola, getta una nuova luce sui viaggi avventurosi dello zio. Forse l'unico vero viaggio che Daniel abbia mai fatto è sempre stato un viaggio nel passato.
Hélène sta per trasferire dalla tranquilla provincia francese a Parigi per studiare archeologia. Eppure non è questo il cambiamento più sorprendente che la attenda. Trasloca, infatti, dal prozio Daniel. Lui è un vecchietto giramondo, chiacchierone, fantasioso e autore, sotto lo pseudonimo di H.R. Sanders, di una serie di romanzi d’avventura per ragazzi intitolati “Il marchio nero”. Hélène non ha mai letto i suoi libri e a dire il vero non va nemmeno d’accordo con quello zio chiassoso e così diverso da lei. Guillaume, il suo fidanzato, è invece un appassionato delle avventure firmate Sanders e per questo convince la seria Hélène ad approfondire la conoscenza con questo parente sui generis. Da allora, molte le domande e tante le indagini per scoprire la verità sulla vita del prozio. Come mai Daniel ha un cognome diverso da quello della nonna ed è di origine ebraica? Perché il suo volto compare nelle foto di famiglia solo da un cero periodo in poi? Queste sono solo alcuni degli interrogativi che tra Montparnasse e Manhattan troveranno risposta. Il passato di Daniel si svela lentamente e lascia intravedere l’orrore subito con la deportazione a Birkenau della sua famiglia e un mistero situato al di là delle sponde atlantiche, negli Stati Uniti. Una botola che conduce in una casa sotterranea rende il quadro ancora più complicato e lascia aperta l’ipotesi che le mirabolanti avventure descritte da Daniel nei suoi romanzi siano frutto di un viaggio nel passato più che la descrizione di reali imprese in stile Indiana Jones. Hélène, come un archeologo, dovrà cercare informazioni tra le righe dei romanzi dello zio, le storie di famiglia e gli indizi disseminati nelle chiacchierate con Daniel per conoscere sul serio l’anziano parente che la ospita. Lo strampalato vecchietto lascerà, così, il posto a un uomo ferito, diviso da un amore intenso e impossibile. Scriveva Platone: “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre.” Questa sarà l’occasione giusta per Hélène di cambiare idea, scoprire una vicenda unica e conoscere i dolori nascosti dietro l’apparenza festosa del prozio. Déborah Lévy-Bertherat regala ai lettori un romanzo unico: storia, mistero, avventura, amore, segreti e famiglia si intrecciano a personaggi indimenticabili.


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti