€ 17.10€ 18.00
    Risparmi: € 0.90 (5%)
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Via dalla pazza classe. Educare per vivere

Via dalla pazza classe. Educare per vivere

di Eraldo Affinati

  • Editore: Mondadori
  • Collana: Strade blu
  • Data di Pubblicazione: marzo 2019
  • EAN: 9788804712282
  • ISBN: 8804712287
  • Pagine: 245
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Con “Via dalla pazza classe. Educare per vivere” Eraldo Affinati ci conduce nei meandri scoscesi dell’insegnamento, ma non solo, perché questo libro è una sorta di diario dove le riflessioni si soffermano su più aspetti della vita umana. Certo si parte sempre dai banchi di scuola, da quella piccola vita che significa tutto e su tutto si sofferma per poi ripartire e per lanciare i giovani verso la vita. “Via dalla pazza classe” nasce soprattutto dall’esperienza di undici anni di Eraldo Affinati nelle scuole Penny Wirton da lui fondate. Tra le mura di queste scuole che sono in varie parti d’Italia, l’insegnamento della lingua italiana agli immigrati è gratuito e qui l’esperienza didattica è completamente differente da quella usuale. Non ci sono infatti né voti né giudizi, ma solo scambi, relazioni tra esseri umani di amicizia, empatia e condivisione. Da qui Affinati parte per raccontare un’esperienza trasgressiva e importante rispetto alla realtà italiana e lo fa con un occhio rivolto alla scuola classica, per offrirle un monito ed un avviso. Prima di tutto dobbiamo chiederci: “Che cosa significa educare?” Genitori ed insegnanti dovrebbero porsi questo quesito e almeno provare a rispondere. In “Via dalla pazza classe” tra queste riflessioni si mescolano anche quelle su alcuni temi: riflessioni sui viaggi della speranza, sulle responsabilità dell’educatore, sulla fragilità degli adulti, sulla potenza del vero volontariato e su molti altri argomenti.
Un libro che racconta la crisi etica del nostro tempo ma che è allo stesso tempo anche un invito a scommettere sulle nuove generazioni.