€ 17.10€ 18.00
    Risparmi: € 0.90 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
La via italiana al totalitarismo. Il partito e lo Stato nel regime fascista

La via italiana al totalitarismo. Il partito e lo Stato nel regime fascista

di Emilio Gentile


  • Editore: Carocci
  • Collana: Quality paperbacks
  • Edizione: 2
  • Data di Pubblicazione: luglio 2018
  • EAN: 9788843092505
  • ISBN: 8843092502
  • Pagine: 420
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Il volume, che per la sua originalità ha contribuito a rinnovare sostanzialmente la storiografia sul Ventennio in Italia e all'estero, analizza il "partito-milizia" come embrione totalitario, interpreta il regime fascista come "cesarismo totalitario" e propone una revisione del concetto stesso di totalitarismo, interpretato, secondo il suo originario significato storico, come esperimento e metodo di dominio politico. In questo sènso, considerando l'orientamento degli studi sul fascismo e sul totalitarismo in campo italiano e internazionale, il libro si conferma imprescindibile per l'interpretazione dell'Italia contemporanea e per la riflessione sul totalitarismo come esperienza di modernità alternativa alla modernità liberale e democratica.

Tutti i libri di Emilio Gentile

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La via italiana al totalitarismo. Il partito e lo Stato nel regime fascista acquistano anche Bella e perduta. L'Italia del Risorgimento di Lucio Villari € 17.10
La via italiana al totalitarismo. Il partito e lo Stato nel regime fascista
aggiungi
Bella e perduta. L'Italia del Risorgimento
aggiungi
€ 34.20

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Totalitarismo fascista, 16-04-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Emilio Gentile, storico di fama internazionale, studia ed analizza uno degli aspetti del fascismo che più lo hanno attirato ed in cui ha incentrato maggiormente le sue energie in merito allo studio del fenomeno fascista: il totalitarismo.
Le tesi in merito a tale fenomeno promosse da Arendt non lo convincono così come non lo convince la definizione del fascismo come un totalitarismo imperfetto.
Il libro si chiude senza sedicenti verità, ma bensì con un bell'interrogativo...
Leggete il libro e lo scoprirete.
Ritieni utile questa recensione? SI NO