€ 9.00€ 18.00
    Risparmi: € 9.00 (50%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La Venere di Salò

La Venere di Salò

di Ben Pastor



 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Salò, inverno del 1944. Reduce dall'avventuroso recupero del carteggio Mussolini-Churchill narrato ne "Il morto in piazza", il colonnello Martin Bora si ritrova sulle sponde del lago di Garda come ufficiale di collegamento tra la Wehrmacht e la Repubblica Sociale Italiana. Qui viene subito incaricato da un generale dell'Aviazione di investigare sull'incredibile furto della "Venere di Salò", un preziosissimo dipinto di Tiziano sottratto con troppa facilità dalle sale di una villa requisita dai tedeschi. Mentre Bora inizia ad indagare tra una miriade di personaggi civili e militari, tutti ampiamente sospetti per un motivo o per l'altro, il ritrovamento di tre cadaveri aggiunge una nuova dimensione al mistero: sono tre bellissime donne, apparentemente suicide, ma in realtà (come Bora intuisce da microscopici dettagli) assassinate da un'unica mano omicida. Si tratta di un serial killer oppure questi delitti sono intimamente connessi al furto de "La Venere"? Perché l'assassino lancia messaggi cifrati all'investigatore tedesco, quasi invitandolo ad una partita mortale? E per quale motivo le autorità italiane e germaniche si sforzano di far ricadere i sospetti sullo stesso Bora?

I libri più venduti di Ben Pastor

Tutti i libri di Ben Pastor

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La Venere di Salò acquistano anche La morte, il diavolo e Martin Bora di Ben Pastor € 16.92
La Venere di Salò
aggiungi
La morte, il diavolo e Martin Bora
aggiungi
€ 25.92

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Sorprendente calma in tempo di guerra, 05-04-2016, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel libro questo della Pastor, scritto bene, intricato come quello d'una Christie, tenue come quello d'un italiano. Una bella boccata d'ossigeno fra i rutilanti gialli americani impregnati di cadaveri ed azioni da telefilm. Ritengo, però, che la calma con cui dirige il suo protagonista (il colonnello Bora) verso la soluzione finale possa essere oltre che un pregio anche il suo limite. Analizziamo i fatti. Siamo in guerra, una guerra feroce e senza pietà come è stata quella della seconda guerra mondiale, ai tempi della repubblica di Salò. Lo scenario che dipinge non è mai così drammatico, (il dramma sfiora sempre i protagonisti) bensì politico e appena velato di sangue, quasi fosse una corte romana tutta presa dai giochi di potere imperiali. Questo atteggiamento dà fascino nel suo complesso al libro, ma è una visione femminea delle battaglie e forse, dico forse, un po' distorta dalla realtà: una guerra più drammatica, più cruda, con meno cavalleria e più "maschia"corrisponderebbe a verità; anche perché, purtroppo, sono i maschi che le causano e le fanno. Le donne le subiscono. Resta comunque molto piacevole la lettura e la sua prosa, lenta e placida, ti conduce alla soluzione finale senza particolari sussulti dipanando un grosso nodo fatto di indizi e sospetti. Il finale a sorpresa ti spiazza, restando nell'aria, quasi non fosse un vero finale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti